Sopravvalutare i figli può renderli narcisisti

17 Gennaio 2020
I genitori, si sa, traboccano d'amore per i loro figli. Ma attenzione a non sopravvalutarli e farli sentire superiori agli altri.

Vi è una grande differenza tra crescere bambini narcisisti e crescere bambini con un’alta autostima. Alcune ricerche assicurano che l’origine del narcisismo è sociale e che si deve soprattutto alla sopravvalutazione da parte dei genitori e non alla mancanza di affetto. L’autostima, invece, è definita dall’affetto e non scaturisce dall’abitudine dei genitori di sopravvalutare i figli.

Un recente studio pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America spiega che i comportamenti narcisisti sono più frequenti nei bambini che interiorizzano il giudizio esagerato formulato su di loro; questo perché i genitori tendono a sopravvalutarli.

Quando si dice che un bambino o una persona è narcisista, ci si riferisce all’eccessiva ed esagerata ammirazione che questi prova per sé, per il suo aspetto fisico o per le sue doti o qualità.

Alla luce di queste informazioni, in genere i genitori si chiedono come elogiare senza correre il rischio di sopravvalutare i figli, situazione che alla lunga potrebbe renderli narcisisti. Parliamo di una situazione sempre più comune nel mondo occidentale e che può condurre a condotte violente e aggressive.

Esprimere affetto senza sopravvalutare i figli

L’ideale è che i genitori esprimano affetto e apprezzamento ai propri figli; tuttavia, ciò non implica dire loro che sono superiori agli altri o che godono di certi privilegi sugli altri, in quanto più intelligenti o belli.

Sebbene tutti i genitori del mondo pensino che i propri figli siano speciali, e di fatto lo sono, è bene sottolineare le loro qualità in modo equilibrato con lo scopo di aiutarli a forgiare una personalità sana.

Sopravvalutare i figli li rende narcisisti

Gli esperti in psicologia assicurano che quando si ha l’abitudine di sopravvalutare i figli, non si fa loro un favore, poiché ciò genera in loro una falsa immagine di se stessi, che dipenderà dall’approvazione esterna.

Quando formuliamo determinati commenti, inoltre, pur indirettamente e senza cattive intenzioni, suggeriamo loro di rispondere a una determinata immagine, che hanno interiorizzato.

Lascia il tuo ego alle porte ogni mattina e fai un ottimo lavoro. Poche cose ti faranno sentire meglio di un lavoro brillantemente fatto.

-Robin S. Sharma-

In un articolo pubblicato sul periodico spagnoloEl País, Olga Carmona, esperta in psicoterapia breve e in psicopatologia dell’infanzia e dell’adolescenza, afferma che se i genitori di un bambino gli ripetono di continuo che è intelligente, il bambino interiorizza l’idea che per le sue figure di attaccamento e di riferimento, l’intelligenza è un valore importante e che il loro affetto nei suoi confronti dipenderà da questa caratteristica.

Ciò significa che la maggior parte dei genitori deve evitare di sopravvalutare i figli, poiché quando lo fanno contribuiscono a definire un’autostima fragile, la cui base poggia sulle opinioni che le altre persone hanno di loro e non sul riconoscimento che i bambini possiedono sulle loro vere capacità.

Quando succede ciò, il bambino diventerà un adulto che dipenderà, forse per tutta la sua vita, dal riconoscimento esterno per sentirsi bene con se stesso.

Evitare di rendere i figli narcisisti

Bambino che disegna corona sulla testa

Una persona narcisista è profondamente insicura. Questa persona sbandiera ai quattro venti il suo presunto amor proprio, tuttavia si sente obbligato a mostrarlo ovunque si trovi per poter compensare la sua insicurezza interiore. Questo tipo di condotte o di personalità possono essere evitate se si modifica il modo in cui si elogiano i propri figli.

Gli autori sullo studio sui bambini narcisisti offrono una serie di consigli per i genitori, il cui scopo è quello di evitare di fomentare la costruzione di questo tipo di personalità così nociva per il singolo individuo e per la società in generale.

  • Evitate di dire ai vostri figli che sono più speciali degli altri. Ricordate che i figli credono sempre a quello che i genitori dicono loro.
  • Esprimete affetto ai vostri figli in tutti i modi possibili, è sempre positivo e rafforza la loro autostima. Ma fate attenzione a non cadere nei confronti o nelle sopravvalutazioni.

Gli esperti spiegano anche che sopravvalutare i figli non è l’unica causa di narcisismo, vi sono anche fattori genetici e altri fattori ambientali. Chiariscono che alcuni bambini possono essere più propensi di altri a essere narcisisti quando i genitori li elogiano troppo.

Sottolineano in particolar modo le differenze di pensiero tra i bambini con un’alta autostima e i bambini narcisisti. I primi pensano di essere bravi alla pari degli altri, mentre i narcisisti credono di essere migliori del resto e questo spesso succede perché i loro genitori glielo fanno credere.