Come insegnare ai propri figli ad accettarsi

15 Novembre 2019
Insegnare ai propri figli ad accettarsi gli permetterà di avere autostima e autonomia in futuro, e di crescere liberi dall'odio.

Insegnare ai propri figli ad accettarsi è fondamentale per fare in modo che si sentano bene con i loro risultati, il loro modo di pensare, i loro sentimenti e le loro azioni. Solo chi vive in questo modo può essere felice. Chi si vergogna di ciò che è, di ciò che non ha e di ciò che ha, difficilmente può vivere in pace con se stesso e con le persone che lo circondano. Vediamo insieme come insegnare ai propri figli ad accettarsi.

5 modi per insegnare ai propri figli ad accettarsi

Ci sono 5 modi che potete usare per crescere vostro figlio nel modo giusto ed insegnargli ad accettarsi e ad amare se stesso così com’è. Si tratta di piccoli insegnamenti che devono far parte della sua vita quotidiana. Eccoli qui:

Gli applausi per renderlo orgoglioso

Il vostro applauso è il miglior premio che vostro figlio può ricevere. Questa semplice azione trasmette innumerevoli messaggi che lo aiutano a costruire la propria autostima.

Il vostro sorriso, la vostra accettazione, la vostra risata saranno fondamentali. A livello fisico, un abbraccio, una carezza sulla schiena, un bacio ricevuto quando compie una buona azione lo renderanno orgoglioso del suo modo di essere.

Allora applaudite vostro figlio, fatelo sentire orgoglioso quando canta, balla, fa una battuta, vince una gara, disegna, mangia tutto quello che cucinate per lui, si mette le scarpe da solo, vi aiuta quando non glielo chiedete. Insomma, ditegli con le parole o con i gesti che siete orgogliosi di lui.

L’amore, la chiave per insegnare ai figli ad accettarsi

L’amore è il modo migliore per dire ad un’altra persona che la apprezzate e che vi piace stare al suo fianco. Ma l’amore non basta provarlo, bisogna anche esprimerlo.

Insegnare ad accettare se stessi: mamma e figlia si abbracciano

Quando accarezzate vostro figlio, le vostre parole dolci, i baci, il tempo che passate sdraiati insieme, quando lo prendete in braccio o gli accarezzate e coccolate, lo faranno sentire amato dalle persone per lui più importanti al mondo: i suoi genitori. Mentre lo amate, lo aiutate ad accettare e ad amare se stesso così com’è.

Parlare delle sue qualità lo farà sentire apprezzato

Vostro figlio non conosce le qualità che possiede a meno che la sua famiglia, i suoi insegnanti o amici non glielo dicano: il confronto costruttivo con gli altri bambini della sua età gli farà conoscere le sue virtù.

Parlategli delle sue qualità in modo che apprenda quali sono e sappia valorizzarle come caratteristiche importanti che possiede e di cui dovrebbe essere orgoglioso.

Che si tratti di tratti fisici, buone maniere, intelligenza, capacità artistiche o sportive, mettete in evidenza tutto ciò che lo rende unico e che lo può far apprezzare come persona.

Includerlo nelle conversazioni familiari e ascoltare la sua opinione

Lasciare vostro figlio fuori dalle conversazioni, non essere interessati alle cose che vi dice o ascoltarlo senza commentare le sue idee o metterle in pratica, non lo aiuterà ad accettarsi e ad amare se stesso, ma al contrario lo renderà insicuro sulle proprie qualità. Inoltre, gli farà pensare che le sue opinioni non sono buone e che agli altri non importano.

Pertanto, ogni volta che potete, chiedetegli cosa ne pensa su un determinato argomento, anche se la sua opinione di bambino sarà elementare. Quando vi dà un parere, ascoltatelo sempre.

Bambina sorridente e felice

Insegnargli che non ha difetti

Insegnate a vostro figlio che non ha difetti perché nessun bambino li ha. Quelli che vede come difetti sono solo tratti fisici o psicologici che lo caratterizzano come essere umano. Solo quando queste caratteristiche vengono utilizzate per minare la propria o l’integrità altrui, si possono chiamare difetti.

Il male, l’invidia, l’egoismo, l’odio, la violenza sono errori da correggere, non difetti. Forse vostro figlio è troppo piccolo per capirlo, pertanto dovrete educare la sua personalità per eliminarli il più presto possibile.

Insegnategli che il naso storto è un tratto fisico che dovrebbe mostrare con orgoglio e che la statura alta (più di quella degli altri) potrebbe essere, da adulto, un’attitudine che lo farà risaltare in qualche sport.

Ricordate che ciò che alcuni vedono come difetti, altri le considerano virtù. Fategli capire che l’opinione degli altri è relativa perché ci saranno sempre criteri diversi. Insegnare ai propri figli ad accettarsi è molto importante e fondamentale per la sua autostima.