3 giochi per bambini con disabilità visiva

· 23 Marzo 2019
Anche i bambini con disabilità visiva possono partecipare ai giochi in classe attraverso una serie di attività inclusive

La società in cui viviamo consente ai bambini con disabilità, in questo caso disabilità visiva, di avere alla propria portata varie attività per potersi divertire. Giocare è uno dei compiti principali nella vita dei bambini, infatti gli permette di raggiungere una certa maturità. Per questo oggi vi suggeriamo una serie di attività per bambini con disabilità visiva.

La disabilità visiva nei bambini

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Salute, la vista si divide in quattro tipologie diverse, in base al livello di visione che si ha.

  1. Vista normale.
  2. Disabilità visiva moderata.
  3. Disabilità visiva grave.
  4. Cecità.

Attività per bambini con disabilità visiva

I bambini con disabilità visiva sviluppano maggiormente la coordinazione e sono più coraggiosi nell’utilizzo gli altri sensi. È importante, soprattutto nelle scuole, che le attività per bambini con disabilità visiva siano incluse, vale a dire, che vengano fatte per tutti i bambini.

Questo porta una serie di vantaggi per tutti i bambini, che sono:

  1. I bambini con disabilità visiva non si sentono inferiori ma uguali ai loro compagni, un aspetto molto importante per loro.
  2. Gli altri bambini saranno coscienti delle difficoltà che affrontano i loro compagni con disabilità visiva e daranno una maggior importanza alle cose.
  3. Questi giochi faranno in modo che tutti sviluppano capacità sensoriali e motorie, molto importanti per i bambini con disabilità visiva ma anche per gli altri.

Gioco 1: l’arca di Noè

In un luogo spazioso, l’insegnante sistemerà dove meglio crede un registratore con il suono di un animale o di un elemento (acqua, fuoco, tempesta…). Si benderanno gli occhi ai bambini affinché tutti si trovino nelle stesse condizioni e si creeranno delle coppie o gruppi, in base al numero di bambini che partecipano al gioco.

giocare all'arca di Noè

Una volta sistemato tutto per bene, l’insegnante accenderà il registratore con i suoni ed il gruppo di bambini dovrà ascoltare e dirigersi dove pensano che si trovi. Se arrivano da dove parte il suono, l’insegnante gli darà un disegno dell’animale o dell’elemento; vincerà il gruppo che riesce a riunire il maggior numero di disegni.

Questo gioco serve per far lavorare i bambini in gruppo e per fargli prendere decisioni insieme, infatti devono andare tutti insieme verso uno stesso punto. Inoltre, sviluppano il senso dell’udito e dell’orientamento, infatti dovranno ascoltare da dove proviene il suono, metteranno le mani avanti per non scontrarsi l’uno con l’altro e dovranno essere capaci di orientarsi.

Gioco 2: il codice segreto

Questo gioco è consigliabile per bambini un po’ più grandicelli per le difficoltà che presenta. In uno luogo spazioso l’insegnante creerà un circuito. Questo circuito sarà composto da piccoli sentieri ed avrà dei pericoli da superare per poter raggiungere il trofeo.

Per superare il sentiero ed arrivare al trofeo, l’insegnante dividerà i bambini in coppie e ne benderà solo uno affinché possa guidare il compagno con un codice segreto stabilito in precedenza.

Questo codice segreto deve basarsi in colori e suoni. Per esempio: giallo, destra, celeste, sinistra, l’abbaiare di un cane, tre passi in avanti, ecc…

Questo gioco servirà per:

  • far orientare i bambini senza la possibilità di vedere quello che c’è intorno a loro;
  • riporre la propria fiducia in un compagno;
  • sviluppa la memoria per ricordare il codice segreto.
giochi per bambini con disabilità visiva

Gioco 3: riconoscimento di oggetti

Questo gioco è adatto a bambini più piccoli. Il gioco del riconoscimento di oggetti è una bella attività da svolgere, specialmente per bambini con disabilità visiva. L’insegnante benderà tutti i bambini affinché siano tutti nella stessa condizione e distribuirà gli oggetti per far si che loro, attraverso il tatto, siano capaci di scoprire di cosa si tratta.

È preferibile che alcuni oggetti emettano suoni, che siano in diversi tipi di materiale e tessuti, come di diverse dimensioni affinché i bambini possano riconoscerne più tipi. Questo gioco servirà a sviluppare la capacità sensoriale e la prospettiva attraverso lo stimolo motorio.

  • Prunera Ramón, M. (2010). Valoración optometrica de los niños más pequeños. Integrazione. Rivista sulla disabilità visiva
  • CEBRIÁN DE MIGUEL , M.D. (2003) Glosario de discapacidad visual. ONCE, Direzione della Cultura e dello Sport. Madrid. ANORMI, S.L.