7 esercizi di ginnastica cerebrale per bambini

· 26 Aprile 2018

La ginnastica cerebrale per bambini è l’ideale per contribuire allo sviluppo dei due emisferi cerebrali, attraverso le abilità linguistiche, il calcolo matematico e il pensiero simbolico.

La ginnastica cerebrale per bambini è una routine di allenamento che prepara il corpo e la mente per l’apprendimento. Si tratta di esercizi che aiutano a sfogare lo stress, concentrare l’energia accumulata e risvegliare il cervello.

Queste attività possono venire realizzate a casa o a scuola. Inoltre, oltre a essere convenienti, risultano divertenti per i vostri figli.

L’essenza di questa tecnica consiste nell’impegnare il cervello attraverso l’impiego di comandi corporei che gli siano di stimolo. Il grande vantaggio della ginnastica cerebrale per bambini sta nel fatto che può venire praticata da persone di qualunque età.

Se un giorno doveste aver bisogno di concentrare la vostra attenzione su un’attività, prima di iniziare fate uno di questi esercizi.

La ginnastica cerebrale è una tecnica che ha lo scopo di generare delle nuove connessioni neuronali per raggiungere l’equilibrio e migliorare l’apprendimento. Cercate di scoprire ed equilibrare le tensioni che si accumulano nel corso della vita nell’area dell’apprendimento, oltre che nello sviluppo della creatività e nel raggiungimento di mete.

-Susana Buscaglia-

Ginnastica cerebrale per bambini: un mezzo per potenziare l’apprendimento

1. Disegnare il numero 8

Chiedete a vostro figlio di disegnare molte volte il numero 8 usando le dita; vale a dire, tracciando la figura nell’aria. Potete anche dargli un foglio di carta e insegnargli come disegnarlo.

In questo esercizio, la cosa più importante è usare la mano non dominante. In questo modo viene stimolato l’emisfero creativo del cervello e si attivano i muscoli delle mani.

2. Cross crawl

Contribuisce a eliminare l’energia in eccesso: l’ideale prima di iniziare un’attività che richiede concentrazione. Grazie a questo esercizio così semplice, entrambi gli emisferi cerebrali si attivano e lavorano insieme.

L’unica cosa che il piccolo deve fare consiste nel mettersi in piedi e, con il gomito destro, toccare il ginocchio sinistro. Dopodiché, il movimento viene invertito e, con il gomito sinistro, si tocca il ginocchio destro. I movimenti devono essere alternati più volte.

La ginnastica cerebrale è un ottimo mezzo per potenziare l'apprendimento nei bambini

3. Doppio scarabocchio

Si tratta di un’attività di disegno bilaterale nella quale il vostro piccolo dovrà disegnare una figura contemporaneamente con entrambe le mani. Grazie a questa attività si sviluppano abilità linguistiche nella scrittura, il calcolo matematico e il pensiero simbolico.

Si raccomanda di eseguire questo esercizio prima di dedicarsi a compiti complessi.

4. Disegno del cerchio e del quadrato

In questo esercizio il bambino disegna un triangolo con la mano destra, sull’aria o un foglio di carta. Contemporaneamente, sulla stessa superficie, dovrà tracciare un cerchio con la mano sinistra.

I movimenti devono essere ripetuti fino a che ogni mano riesce a disegnare la propria figura indipendentemente. Si tratta di un esercizio di dissociazione che aiuta a potenziare il cervello.

5. Tocchi e cerchi

Un’altra attività per stimolare le due metà del cervello consiste nel fare movimenti circolari con una mano sull’addome. Questo movimento si combina a dei tocchi che vengono dati sulla testa con l’altra mano.

In questo modo farete sì che il cervello raggiunga uno stato ideale per l’apprendimento e possa così assimilare nuove informazioni.

6. Mignoli e indici

Con il pugno destro chiuso, il bambino deve alzare il suo dito mignolo. Allo stesso tempo, con il pugno sinistro chiuso, alzerà l’indice. Poi, quando voi glielo indicherete, dovrà invertire i movimenti: l’indice nella mano destra e il mignolo nella sinistra.

Questa attività aiuta a migliorare la concentrazione e a sviluppare la motricità fine.

La ginnastica cerebrale aiuta i bambini a migliorare la concrntrazione

7. Esercizi con il collo

Respirando profondamente, invitate il piccolo a rilassare le spalle e portare la testa all’indietro, con gli occhi chiusi. Dopodiché deve iniziare a muovere la testa da una parte all’altra e fare dei piccoli cerchi.

È fondamentale respirare profondamente durante tutto l’esercizio. Grazie a questi movimenti è possibile migliorare la respirazione, fornendo un adeguato apporto di ossigeno al cervello.

Potete stabilire una routine quotidiana di 5 o 10 minuti nella quale combinare questi esercizi, e realizzarla prima della scuola. In questo modo preparerete i vostri figli a elaborare in maniera efficiente ogni informazione che riceverà durante le giornata.

Grazie alla ginnastica cerebrale per bambini si sviluppano abilità fondamentali fin dalla tenera età. Tra queste, la coordinazione, l’equilibrio, la motricità fine e grossolana, la concentrazione e la percezione visiva. Prima che i bambini inizino a eseguire i compiti scolastici, fate praticare loro queste attività, così che possano ottenere risultati migliori.