Come identificare l'abuso psicologico infantile

La gravità dell'abuso psicologico dipende da alcuni fattori specifici, ma lascia sempre tracce negative nella mente dei più piccoli.
Come identificare l'abuso psicologico infantile

Ultimo aggiornamento: 25 novembre, 2021

L’abuso psicologico infantile è più comune di quanto si creda. Molte volte si tratta di comportamenti mascherati da sottigliezze che nascondono una certa violenza, come le “punizioni educative”.

Fenomeni come questi si ritrovano in migliaia di case e ambienti dove si sviluppa l’infanzia. E infatti, i casi di abusi sui minori sono notevolmente aumentati a causa dell’isolamento della pandemia.

Tuttavia, ci sono alcuni segni che ci consentono di affrontare questo problema con la giusta prevenzione e un intervento tempestivo. Continuate a leggere per imparare a riconoscerli.

Cosa si intende per abuso psicologico infantile?

L’abuso sui minori è qualsiasi azione o omissione che possa danneggiare lo sviluppo integrale di un bambino, sia a livello fisico che psicologico, emotivo o sociale.

Per questo motivo l’abuso può assumere varie forme, alcune più visibili di altre. Ad esempio, negligenza (disattenzione, indifferenza, abbandono di bisogni e richieste), sfruttamento, abuso (sessuale, psicologico o fisico) e induzione di malattia o l’invenzione di tale condizione nel minore.

Secondo alcune indagini, diversi sono i fattori di rischio che aumentano la possibilità di abusi sui minori. Tra questi, spiccano i seguenti:

  • Fattori ambientali: instabilità economica, isolamento familiare, disoccupazione dei genitori.
  • Fattori relativi ai genitori: uso problematico di sostanze, storia personale di abuso nell’infanzia, ignoranza sullo sviluppo del bambino, stile genitoriale autoritario, genitori adolescenti.
  • Caratteristiche del bambino: condizioni di salute che implicano una maggiore vulnerabilità o richiedono grandi cure, come una malattia cronica o un disturbo dello sviluppo.

È importante notare che la presenza di un fattore di rischio non implica necessariamente l’esistenza di abusi sui minori. Ma la combinazione di questi elementi favorisce la comparsa di questa condizione in casa.

Infine, vale la pena ricordare che l’abuso psicologico infantile non si verifica solo all’interno della famiglia, ma anche in contesti istituzionali.

bambino ragazza famiglia violenza domestica genitori litigano bambino bullismo stress trauma post traumatico

Tipi di abusi sui minori

Esistono diversi tipi di abuso sui minori: fisici, sessuali, l’abbandono e quelli psicologici o emotivi.

Per quanto riguarda l’abuso psicologico, soddisfa una serie di requisiti come quelli menzionati di seguito:

  • Il bambino riceve spesso insulti e minacce.
  • È spaventato o minacciato di compiere determinate azioni anche contro la sua volontà.
  • Spesso riceve punizioni fisiche o psicologiche.
  • Rimane in isolamento.
  • Non ha opportunità o possibilità di svilupparsi, crescere e raggiungere lo stato di benessere.
  • Riceve umiliazioni per il suo aspetto, la sua personalità, le cose che fa o le cose che non fa.
  • Viene ridicolizzato o marchiato in modo peggiorativo.
  • Sperimenta l’indifferenza o il rifiuto implicito o esplicito dei suoi genitori o tutori.
  • È testimone di abusi o violenze tra i suoi genitori.

Indicatori di abuso psicologico infantile

Gli abusi sui minori possono essere rilevati in diversi modi, sebbene il modo più ovvio sia osservando il comportamento del bambino. In questo senso, quando i cambiamenti avvengono bruscamente, senza una ragione apparente, dovrebbero attirare la nostra attenzione.

Alcuni degli indicatori che spiegano la presenza di un abuso psicologico infantile sono i seguenti:

  • Ansia e nervosismo permanenti.
  • Eccessiva timidezza.
  • Disagio in presenza di altri adulti.
  • Tristezza, scoraggiamento, pigrizia, scarso interesse per le attività.
  • Aggressività, rabbia, eccessive reazioni di rabbia con i coetanei.
  • Difficoltà legate al sonno.
  • Regressione di alcuni comportamenti da fasi precedenti.
  • Disturbi alimentari.
  • Cambiamenti nel rendimento scolastico.

Naturalmente, questi indicatori non sono esclusivi dell’abuso, ma possono essere sintomi di altre condizioni di salute. Pertanto, è importante trascorrere del tempo con il bambino per identificare cosa gli sta succedendo.

A sua volta, la consulenza professionale può essere utile per fare la diagnosi differenziale e identificare la possibile causa del loro comportamento o disagio.

Conseguenze dell’abuso psicologico sui minori

Le conseguenze dell’abuso psicologico infantile sono gravi in tutti gli aspetti della vita dei bambini, poiché il danno si verifica in una fase di pieno sviluppo.

Tuttavia, la sua maggiore o minore gravità dipende da alcuni fattori individuali, come l’età del bambino, il tipo di abuso e la sua cronicità.

Alcune delle conseguenze più note si esprimono nelle seguenti sfere del neonato:

  • Cognitiva: si manifesta attraverso difficoltà di apprendimento.
  • Psicologica: vengono alla luce come problemi comportamentali, difficoltà di autoregolazione o segni di bassa autostima.
  • Organica: compaiono lesioni nel cervello che possono influenzare il neurosviluppo del bambino.

Cosa possiamo fare per prevenire gli abusi psicologici sui bambini?

Per trattare bene i nostri figli dobbiamo mostrare loro affetto e disponibilità. Allo stesso modo, offriamo loro varie esperienze di apprendimento, siamo attenti ai loro bisogni, ascoltiamoli e forniamo loro le cure di base (cibo, istruzione e alloggio).

Queste sono alcune delle misure che possono portare a un’infanzia protetta e al benessere.

L’abuso non avviene dall’oggi al domani

abuso psicologico infantile

Molte volte si pensa che l’abuso sia limitato al momento in cui il bambino riceve un colpo, ma in realtà questo avviene prima. In genere tende a presentarsi in modi più subdoli, ma ugualmente dannosi e dolorosi.

È importante non normalizzare certi comportamenti nocivi con l’idea che “lo facciamo per il bene”, “così imparano cos’è la vita” o “in questo modo non saranno viziati”.

Queste idee, lungi dal promuovere relazioni sane e legami di fiducia, insegnano ai bambini che dovrebbero essere costantemente vigili e proteggersi dalle persone. In effetti, molti di quei bambini saranno quelli che in seguito eserciteranno violenza o bullismo contro i loro coetanei.

Quindi, dobbiamo prestare massima attenzione a questi segni e mettere in discussione le nostre idee. Anche rivedere la propria infanzia per non confondere disciplina e limiti con violenze e soprusi.

Potrebbe interessarti ...
Denuncia per abuso minorile e procedimento giudiziario
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Denuncia per abuso minorile e procedimento giudiziario

Il procedimento giudiziario per una denuncia per abuso minorile ha lo scopo di definire una punizione per i colpevoli. Scopritene di più