Diventare nonna a quarant’anni: quali vantaggi?

· 24 Aprile 2018

Non c’è un’età prestabilita per diventare nonna, ma in generale ci si aspetta che questo momento si posticipi a sufficienza. Il tipico aspetto di una nonna, infatti, è una donna in età avanzata, i cui lineamenti riflettono tutta la sua esperienza.

Tuttavia, a volte la vita ci sorprende facendoci diventare nonne ancora giovani. Forse si deve alla giovinezza che molte donne riescono a mantenere, ma nella maggior parte dei casi diventare madri molto giovani è un modello che si ripete di madre in figlia.

Per diventare nonna a quarant’anni, bisogna avere un figlio abbastanza grande da poter essere padre, ma può anche verificarsi una gravidanza precoce. A vent’anni è già possibile essere genitori, quindi è sufficiente affinché si ripeta la storia.

Nessuno dice che non sia giusto, di fatto non è un fenomeno nuovo e la maggior parte del peso a volte ricade sulla giovane nonna.

Nonna mamma e nipote

Diventare nonna a quarant’anni: un privilegio

Ogni donna è libera di decidere quando vuole avere un figlio anche se in certi casi non si tratta di una decisione.

Per alcuni, esiste un’età corretta per la maternità, ma la controversia è sempre presente. Tuttavia, potersi godere figli e nipoti a un’età ideale per se stesse deve essere un privilegio per tutta la famiglia.

Molte madri si sentono orgogliose di essere identiche alle proprie figlie, a volte sono inconfondibili, sembrano sorelle e si trattano come amiche. In molti casi anche le nipoti possono unirsi al ritratto e si finisce per avere una famiglia giovane dalle caratteristiche simili, ma di diverse età.

Diventare nonna a quarant’anni, inoltre, ci anticipa che forse potremo essere bisnonne a sessant’anni; ed è chiedere molto dalla vita: poter godere a pieno persino dei bisnipoti. Alcuni privilegi consistono nel modo in cui gli eventi si ricevono, si godono e se ne trae giovamento.

Nonna in età riproduttiva

Giovane nonna e nipote

Uno dei favolosi aspetti dell’essere nonna a quarant’anni è che ci si trova in un’età nella quale è possibile godere di molte soddisfazioni: si possono avere figli già adulti realizzati, avere adolescenti in casa o mettere al mondo nuovi figli. Splendida fortuna e regalo della vita potrebbe essere restare incinta  insieme alla propria figlia.

Diventare nonna in giovane età vuol dire sfoggiare l’orgoglio che solo una madre può provare, non ci sono motivi per temere questa circostanza, soprattutto perché era totalmente prevedibile. Che i propri figli siano adulti è il primo requisito per diventare nonne, ma in questa occasione si condivide uno stato riproduttivo simile.

Sono molti gli aspetti positivi di essere una nonna giovane, tra i quali essere una mamma attiva.

Vantaggi di diventare nonna a quarant’anni

Diventare nonna a un’età poco probabile per questo titolo trasforma la donna in un’icona nella famiglia e nella cerchia più intima; sebbene alcune donne si preoccupino più del dovuto per il fattore età, non vi sono motivi sufficienti perché l’arrivo di un neonato non ci porti gioia. Altri vantaggi di essere una giovane nonna possono essere:

  • È divertente perché riuscite a seguire il ritmo dei vostri nipoti.
  • Siete giovani, ma avete già una certa esperienza alle spalle.
  • Vi mantenete attive, lavorate e svolgete la vostra normale vita, dunque non ci sono molte probabilità che vi coinvolgano nell’accudimento dei nipoti.
  • Godrete di questa bella fase per più tempo e con maggiore lucidità.