Tuo figlio non riesce ad addormentarsi presto?

· 22 Gennaio 2018

Addormentarsi presto non deve essere fonte di stress né per te né per tuo figlio. Viceversa, deve essere la ricompensa alla fine della giornata, un atto naturale, un’azione alla quale essere completamente abituati. Tuttavia, quando i nostri piccoli non riescono a conciliare il sonno o si rifiutano di addormentarsi presto, ci troviamo dinanzi ad un inconveniente che dobbiamo risolvere prima che diventi un’abitudine.

Addormentarsi presto permetterà sia a te sia a tuo figlio di avere sufficienti energie per poter affrontare le sfide della nuova giornata che sta per iniziare.

Un buon riposo è essenziale affinché i bambini sviluppino le loro abilità mentali, assimilino quanto appreso e possano sostenere una faticosa giornata a scuola.

Una notte di sano riposo significherà avere le batterie cariche durante l’intera giornata, contribuirà al rafforzamento del sistema immunitario e aiuterà a prevenire diverse malattie. Migliorerà anche lo stato d’animo.

In poche parole, dormire bene e a sufficienza renderà tuo figlio una persona più sana da un punto di vista fisico ed emotivo.

Dormire è un atto involontario, il corpo lo desidera anche se i bambini vi si oppongono. Crollare inermi tra le braccia di Morfeo, la divinità del sonno, non deve rappresentare una brutta esperienza per tuo figlio. Se ci irritiamo o ci arrabbiamo perché non vuole addormentarsi, susciteremo solo ulteriore rifiuto e ribellione.

Andare a dormire presto: il momento della giornata più odiato

Bambino triste perché non vuole addormentarsi presto

A volte siamo noi madri a fomentare questa resistenza nei nostri figli. Li teniamo occupati con tante attività (sport, lezioni di musica, corsi di lingue) con la falsa convinzione che una volta arrivati a casa, saranno talmente stanchi da andare dritti a letto, ma la verità è che generiamo un effetto totalmente inverso.

Altre volte noi mamme teniamo svegli i nostri bambini più di quanto dovrebbero. Se abbiamo chiaro che addormentarsi presto è positivo per la loro salute, non dovremmo farlo.

Passiamo la giornata al lavoro o siamo spesso occupate con tantissime cose da fare, e quando vediamo i nostri piccoli vogliamo condividere più tempo possibile con loro estendendo le ore di giocoIn questo modo però finiamo per mandarli a letto troppo tardi.

Non riesce ad addormentarsi presto? Alcuni consigli  

Bambina che dorme con un peluche

Questi sono alcuni consigli per riuscire a far addormentare tuo figlio all’ora giusta:

  • Calcola l’ora in cui si deve svegliare. Se il tuo piccolo è in età prescolastica, è importante che dorma il tempo necessario affinché di mattina non si alzi con fatica.
  • Spiegagli che dormire è necessario alla pari di mangiare o persino giocare. Conoscere e sperimentare i benefici del riposo permetterà a tuo figlio di comprendere che addormentarsi presto non è un obbligo, ma un bisogno.
  • Fornisci ai tuoi figli gli strumenti per imparare che andare a letto all’ora prestabilita li aiuterà ad avere un migliore rendimento durante le loro lezioni di calcio o danza classica.
  • Trova l’equilibrio. Tra i doveri giornalieri e i momenti che trascorri con tuo figlio deve esistere uno spazio per l’ottimale riposo di entrambi.
  • Stabilisci una routine. Fare sempre le stesse cose prima di andare a letto costituirà un’abitudine per i bambini: lavarsi i denti, mettersi il pigiama e spegnere la luce, ad esempio.
  • Decreta un orario fisso per andare a letto. Anche sei i bambini oppongono resistenza, è importante che sappiano che è una norma che devono rispettare. Durante il fine settimana puoi essere un po’ più flessibile con l’orario, ma non troppo.
  • Dagli il tempo di rilassarsi prima di addormentarsi. Spegni la televisione e tutti gli apparecchi elettronici diverso tempo prima del riposo. Insegnagli che la sua cooperazione è importante, che si tratta di un lavoro congiunto.
  • Fagli sapere che dormire è un atto piacevole. Accompagnalo nella sua stanza, intrattieni una breve conversazione con lui oppure leggigli una favola così che addormentarsi presto gli risulti più gradevole.
  • Premialo per il suo comportamento. Se va da solo a letto all’ora pattuita, puoi ricompensarlo il mattino seguente; alcune parole di riconoscimento o preparargli la sua colazione preferita gli mostreranno che ne vale la pena.

In quanto madri, dobbiamo essere coscienti del fatto che ogni abitudine richiede diverso tempo per essere costruita e, come tutto, pazienza e conciliazione.

La conoscenza è potere e se riesci a mettere in pratica tutti i consigli che abbiamo proposto nel nostro articolo, scoprirai quanti benefici si possono ottenere se in casa vi sono figli e madri più riposati e felici.