Il lutto persistente nei bambini: cos’è e come affrontarlo

· 22 Gennaio 2019
Il lutto persistente influenza negativamente il bambino da un punto di vista psicologico, emotivo, cognitivo e sociale. Da qui l'importanza di rilevarlo e trattarlo il più rapidamente possibile

I bambini sono in grado di comprendere il concetto di morte a partire dai 5 anni. Quando muore una persona amata, sperimentano una profonda tristezza e talvolta non sono in grado di esprimerla adeguatamente. Pertanto, è importante sapere quali sono i sintomi del lutto persistente nei bambini per poterli aiutare a superarlo in modo sano.

Cos’è il lutto persistente nei bambini?

Questo dolore patologico si verifica quando la sensazione di tristezza dura più del solito. Questa aspetto, ovviamente, deriva da una grave e recente perdita e può durare per anni, se non viene trattata adeguatamente da uno specialista.

La morte è un processo naturale e il lutto fa parte di esso. È importante essere vigili nel caso in cui i sintomi siano prolungati e non dimenticare che per i bambini è un processo che, oltre ad essere doloroso, è fonte di confusione.

È anche importante sottolineare che, sebbene il lutto si manifesti di solito quando muore una persona vicina, può verificarsi anche in altre situazioni. Come nel caso della separazione dai genitori.

bimbo piange su gamba madre

I sintomi del lutto

I sintomi del lutto persistente nei bambini sono molto vari e non sempre si verificano tutti nello stesso momento. È sufficiente individuarne uno in modo da poter prendere le misure necessarie, prima che la situazione possa precipitare.

Depressione

Uno dei primi sintomi del lutto persistente è quando il bambino appare immerso in uno stato depressivo. È apatico, non vuole giocare né tanto meno socializzare. È triste e piange per qualsiasi motivo, anche se a volte può diventare aggressivo.

Problemi nell’addormentarsi

Un altro dei sintomi più frequenti è che il bambino sogna in modo ricorrente la persona che non c’è più. In molte occasioni sentirà paura e si sveglierà nel cuore della notte. L’insonnia è un ulteriore problema che si aggiunge a tutti quelli provocati dal lutto persistente.

Tristezza

Questo è uno dei sentimenti più presenti nei bambini che attraversano questa delicata tappa. In molte occasioni, parla della persona amata, immaginando di sentirla o vederla in determinati luoghi. Ansia e depressione diventano, purtroppo, i protagonisti negativi di questo stato psicologico.

bimba si copre il volto con mani

Cosa fare in caso di lutto persistente?

È importante determinare come e quando trasmettere le informazioni ai bambini e come gestire tutti i sentimenti e i comportamenti che vengono provocati. È necessario insegnargli come gestire questa dolorosa perdita. Ovvero, come accettarla, esprimerla, adattarsi alla nuova situazione senza la presenza della persona amata. Naturalmente, è un’ottima cosa collocare questa figura all’interno di ricordi positivi e belli, capaci di spostare l’attenzione dal tragico evento.

Terapie

Per affrontare questo tipo di lutto è utile che sia il bambino che il resto della famiglia, se necessario, si affidino alle cure di uno specialista in materia. Il medico elaborerà una terapia personalizzata, analizzando tutti gli aspetti che potranno aiutare il minore a uscire da questa situazione. Occorrerà, infatti, qualcuno in grado esaminare sentimenti e comportamenti che sono emersi dopo la morte della persona cara. Esistono tre tipi di terapia: emotiva, comportamentale e cognitiva.

Pazienza, comprensione e amore

È fondamentale che nel nucleo familiare si dimostri comprensione e amore verso i sentimenti degli altri e, soprattutto, dei piccoli di casa. La pazienza è un altro fattore chiave. In questi casi è importante seguire le raccomandazioni del terapeuta, per evitare che la situazione e lo scoraggiamento peggiorino. Mantenere sempre il controllo della situazione è fondamentale, per poter andare oltre.

Il lutto patologico nei bambini è un processo estremamente doloroso che deve essere trattato il più rapidamente possibile per evitare conseguenze nella vita adulta. L’amore e la comprensione sono una parte fondamentale nel far fronte a questa complicata esperienza.