L’importanza degli orari del sonno dei bambini

· 22 Marzo 2018

Gli orari del sonno dei bambini tendono a non essere sempre uguali. A partire dai 3 anni dormono circa 10 o 13 ore al giorno; invece quando arrivano alla pubertà dormiranno tra le 8 e le 10 ore.

Stabilire degli orari del sonno per i bambini è fondamentale per il loro buono sviluppo. Da quando nascono fino a quando raggiungono il momento della giovinezza, l’ora di andare a dormire diventa spesso una vera e propria battaglia. Hanno bisogno di riposare molto più degli adulti, ma allo stesso tempo desiderano rimanere svegli il più possibile.

Le scuse per rimanere ancora un po’ a guardare la televisione o a giocare molte volte finiscono in lacrime. Non capiscono che, così come ai loro genitori, la mancanza di sonno può causare loro dei problemi seri.

Questo è dovuto al fatto che i bambini sono molto più attivi rispetto agli adulti. La loro energia è inesauribile, ma al contempo sono in pieno periodo di cambiamenti. Hanno bisogno di essere riposati, perché stanno assorbendo informazioni tutto il giorno.

Gli orari del sonno dei bambini: come influiscono?

La mancanza di sonno può portare a diversi problemi. Alcuni di questi possono sfociare in malattie e patologie, che nel caso dei bambini possono essere anche più pericolose.

Gli orari del sonno dei bambini

Problemi fisici

Non dormire in modo adeguato può portare a una stanchezza estrema. Questa impedisce che i bambini possano normalmente compiere le loro attività quotidiane. La stanchezza può causare persino una rigidità di articolazioni e muscoli, mal di testa e problemi di stomaco.

Problemi emotivi

Problemi come la depressione e l’ansia sono solo alcuni dei più frequenti. La stanchezza genera irascibilità, malumore, tristezza e apatia. Influisce sul carattere e sul modo di comportarsi del bambino, che può arrivare persino a isolarsi dalle altre persone.

Problemi cognitivi

La mancanza di sonno impedisce al bambino di concentrarsi e prestare attenzione. Un’alterazione negli orari del sonno del bambino può essere catastrofica per il suo rendimento. Questa a sua volta si ripercuote per lui a livello sociale ed emotivo: andrà più a rilento rispetto ai suoi compagni, il che provocherà frustrazione e bassa autostima.

Non sentirsi riposato impedisce anche che la creatività affiori nei più piccoli. Le migliori idee vengono sempre dalle menti più lucide e sveglie.

“Dormire è distrarsi dal mondo.”

-Jorge Luis Borges-

Consigli per il momento di dormire

Esistono una serie di trucchi per far rispettare l’orario del sonno ai bambini. Sono semplici ma molto efficaci, e favoriranno sia il riposo del bambino che dell’adulto. Quasi sempre sono i genitori che nel tentativo di aiutare la loro prole finiscono per soccombere agli stessi problemi.

Lo stress del lavoro, gli obblighi familiari e la vita personale si uniscono alla preoccupazione per i bambini. Imparare a rilassarsi è, tanto per loro quanto per noi, una cosa che dovrebbe essere imprescindibile.

Mettete della musica rilassante

Un buon modo per farli addormentare è ascoltare musica rilassante. Ascoltare dei brani classici o specifici per la meditazione è sempre una buona opzione. Fate in modo di alzare troppo il volume, ma di metterla come un suono di sottofondo. Oltre a favorire il sonno, creerete un clima molto gradevole in casa.

Fategli un bagno caldo

Un’ora prima di andare a dormire fategli fare un bagno caldo. Il suo corpo si rilasserà e si sentirà più stanco. Quando arriva il momento in cui mettersi il pigiama e andare a letto, non tarderanno ad arrendersi. Anche voi potete utilizzare questo trucco per distrarvi dalle seccature quotidiane.

Latte caldo, il miglior tranquillante

Questo trucco, che ha ormai centinaia di anni, era già usato come rimedio per malesseri come il raffreddore o il mal di gola. Oggi è consigliato dai professionisti sanitari, che non dubitano degli effetti benefici del latte.

Oltre che essere delizioso, cura l’irritazione della gola, è molto sano e aiuta a migliorare il transito intestinale. Se vostro figlio è intollerante al lattosio non preoccupatevi: il latte senza lattosio ha lo stesso identico effetto.

Mamma e figlia leggono un libro prima di dormire

Fate in modo che stiano lontani dalla tecnologia

Al giorno d’oggi è difficile, però ci si può riuscire. Fate in modo che i bambini non stiano davanti a tablet, computer e cellulari durante le ore prima di andare a letto. Il cervello fa molta fatica a disconnettersi quando è stato esposto a molti stimoli.

La cosa migliore in questi casi è farli leggere. Gli effetti della lettura sono mille volte meglio di quelli dei computer e degli altri dispositivi tecnologici. Può, inoltre, essere utile per stabilire degli orari del sonno corretti nei bambini.

Proponete delle tecniche di rilassamento come se fossero un gioco

Se notate che i vostri figli hanno dei seri problemi ad addormentarsi potete proporre loro delle tecniche di rilassamento. Molte di queste indicazioni si concentrano sul fare in modo che i più piccoli localizzino un luogo nella loro mente che li faccia sentire bene.

Una volta lì, possono immaginare di divertirsi e di esplorare quello che il loro cervello desidera. A poco a poco si addormenteranno senza nemmeno rendersene conto.