Quando il bambino ha un familiare preferito

18 Maggio 2019
Spesso i bambini hanno un famigliare preferito, una persona che diventa per loro un punto di riferimento importante.

Le madri sanno che i propri figli sono circondati da persone che li amano. Ma c’è sempre qualcuno che ha una maggior affinità con loro. Generalmente si tratta di un familiare che diventa presto il preferito del bambino. Oggi su “Siamo mamme” parleremo di questa affinità.

Ad oggi ci sono varie teorie che aiutano a spiegare il processo della simpatia umana. In questa fase, quello che più influisce sono i fattori cerebrali, ormonali e psicologici che forse siamo lontani dal comprendere. Però, prima di tutto, è un fenomeno sociale.

Sin da piccoli si ha un familiare preferito. Questo avviene perché si sente una maggior affinità, proiezione o rappresentazione con lui. Per questo motivo, come madri, dovete sapervi comportare di fronte a questa realtà per trarne i migliori vantaggi.

Questa preferenza non si deve circoscrivere ad un padre o ad una madre ma alle persone che li circondano ed all’ammirazione che i piccoli hanno nei confronti di questa persona.

Siate felici di questo legame

Non c’è da preoccuparsi se il bimbo ha un familiare preferito

Ci sono madri che quando si accorgono del favoritismo dei propri figli per un fratello, uno zio o un nonno ne sono dispiaciute. E con sincerità non sempre si vede questo di buon occhio. Non vergognatevi! È solo l’istinto di protezione materna.

Però, la realtà è che non c’è niente di male nel fatto che vostro figlio ammira e prova una forte simpatia per un altro familiare. Di fatto è controproducente dimostrare gelosia e sfiducia per un fenomeno completamente naturale.

L’infanzia è la fase in cui i bambini definiscono la propria personalità ed i valori. In questo processo i genitori ed i loro insegnamenti sono fondamentali ma non gli unici che entrano in gioco. La famiglia, la scuola e la società sono dei modelli sociali inevitabili.

I piccoli si sentono attratti da diverse caratteristiche

In cerca della propria identità

In cerca della propria identità

I piccoli della casa sono come spugne che assorbono tutto quello che vedono. Tutte queste informazioni le utilizzeranno per costruire una propria identità. Infatti, la personalità di un bambino, si definisce in parte anche per la socializzazione.

In generale i bambini ammirano una persona perché c’è qualcosa di attraente nella sua personalità, empatia, risposte e aspetto fisico. Presto questo si trasforma in un riflesso di quello che loro vorrebbero essere crescendo.

Va evidenziato che questa interazione è naturale. Il familiare preferito non sarà necessariamente uguale alla madre ma ciò che conta è che questa figura non sia un modello negativo. L’unica cosa che bisogna evitare sono i controvalori.

Incoraggiare questa relazione è la cosa migliore che si può fare per i piccoli

È sano avere una figura da seguire

È sano avere una figura da seguire

Il legame tra altri parenti ed il piccolo deve essere rispettato. Non è questione di proibirlo ma di potenziarlo. Intervenire come una figura proibitiva in questi casi può essere dannoso per la psiche del bambino, la famiglia e la relazione madre-figlio.

Ricordate che il familiare preferito si trasforma automaticamente in un modello da seguire, anche quando questo è un fratello maggiore. Il favoritismo non è cattivo, specialmente quando si trova in casa.

Inoltre, poter fare affidamento su questa figura alla quale il bambino vuole bene ha dei benefici che dovete considerare.

In futuro potrete trarre vantaggio da questa affinità

Vantaggi del familiare preferito

Il lato positivo che questo modello da seguire si trovi in casa è che le relazioni e le interazioni che si generano sono controllabili e positive. Anche se non ci credete, questo tipo di legame crea nei bambini un sentimento di appartenenza familiare.

Questa affinità è l’ideale per la comunicazione con vostro figlio. In futuro se ci saranno situazioni conflittuali, lui stesso potrà fare da intermediario tra le parti: la chiave ideale per mitigare le tensioni.

Tutto questo sarà vantaggioso quando vostro figlio si troverà in fasi più avanzate nella sua crescita. Una di queste è l’adolescenza in cui si ha sempre bisogno di sostegno da parte degli altri familiari.

La strategia perfetta

Se vedete che vostro figlio si sente attratto inspiegabilmente da un parente, cercate di mostrare accettazione per le sue decisioni. Vostro figlio si sentirà compiaciuto e ne sarà felice, infatti gli state dimostrando fiducia nella scelta delle sue relazioni.

Avere un familiare preferito non significa che dovete dare a vostro figlio quello che vuole. Parlate con questa persona e spiegategli il legame forte che vostro figlio ha con lei. Questo la motiverà ad avvicinarsi in modo costruttivo.

Ogni madre tende a credere che i propri figli sono come lei. In realtà loro sono degli esseri indipendenti e bisogna pensare anche al loro futuro. Per questo motivo potenziare i suoi legami familiari sarà molto positivo per loro.