Socializzazione nell’infanzia: caratteristiche e sviluppo

· 28 Maggio 2019
La socializzazione nell'infanzia è un processo attraverso il quale i bambini definiscono la loro identità e si integrano nella società.

La socializzazione è un processo chiave nello sviluppo di ogni essere umano. Il contatto con i propri simili e ciò che circonda, modella l’identità ed il comportamento. Per questo vogliamo parlarvi della socializzazione nell’infanzia.

Cos’è la socializzazione?

La socializzazione è un processo attraverso il quale si integrano gli elementi socioculturali dell’ambiente che ci circonda e ci fa adattare alla società. Attraverso questa si impara cos’è accettabile e cosa non lo è nell’ambiente in cui si cresce.

L’apprendimento inizia nel primo minuto di vita e non smette mai. Comunque, la prima infanzia è la tappa chiave nel processo di socializzazione, dato che è il periodo in cui l’essere umano è più propenso ad imparare.

I bambini nascono con la capacità di imparare e la necessità di cercare stimoli sociali. Sono attratti in modo innato a sviluppare legami di attaccamento ed amicizia che avranno un ruolo fondamentale nei primi anni di vita.

L’influenza dell’ambiente nella socializzazione dell’infanzia

Tutti nasciamo con enormi potenzialità per le relazioni sociali così come per l’aggressività e la violenza. È l’ambiente che determina quale polarità predominerà nel comportamento futuro. Questa influenza avviene in diversi modi.

L'influenza dell'ambiente nella socializzazione dell'infanzia

L’apprendimento vicario

L’acquisizione della socializzazione nei più piccoli passa attraverso l’apprendimento vicario. Cioè attraverso l‘osservazione dei comportamenti e delle conseguenze delle persone che li circondano.

  • La famiglia ha un ruolo fondamentale essendo la prima socializzazione del bambino. I genitori e i parenti stretti si comporteranno coscientemente o incoscientemente come modelli, trasmettendo valori al bambino con ogni comportamento ed espressione.
  • La scuola è il secondo nucleo di grande importanza della socializzazione. Il modo di insegnare dei professori, il loro modo di trattare gli alunni e la loro attitudine saranno dei grandi indicatori per il bambino su come comportarsi.
  • I mezzi di comunicazione occupano sempre più protagonismo come trasmettitori di informazioni sociali. Attraverso un linguaggio visuale e semplice, la televisione e gli altri mezzi di comunicazione simili danno ai bambini esempi di comportamento accettabili e punibili. È fondamentale controllare il contenuto televisivo che viene offerto ai propri figli, assicurarsi che sia affine ai valori che volete trasmettergli.

Il gioco

Il gioco è un’altra sfaccettatura della vita dei bambini che più aiuta a sviluppare la socializzazione. Attraverso il gioco il bambino impara a collaborare con i suoi compagni e ad ottenere successi in gruppo.

I racconti

È importante anche il ruolo socializzatore di racconti, storie o narrazioni. Questa attività così famosa per i piccoli, come leggere favole, ha un’influenza molto potente nella mente sociale che si sta formando.

Attraverso queste storie i bambini nutrono la propria immaginazione. Estraggono anche informazioni su come funziona il mondo e come devono comportarsi. Servono anche per scacciare le paure attraverso l’identificazione con i personaggi.

Bisogna sempre considerare che le immagini ed i racconti insegnano molto di più che la sola teoria. Per questo bisogna sforzarsi di essere coerenti tra quello che si dice ai propri figli e quello che si mostra loro, sia con il comportamento come nel contenuto di quello che si espone.

Come sviluppare la socializzazione nell'infanzia

Come sviluppare la socializzazione nell’infanzia?

Anche se questo è un processo naturale in ogni essere umano, ci sono certe cose che si possono fare per aiutare un’adeguata socializzazione nei bambini.

Man mano che stabiliscono legami e relazioni sociali con gli altri, i piccoli si sentono sempre più a loro agio nell’interazione sociale. Quindi è fondamentale non proteggerli eccessivamente.

Se lo fate, li private dell’opportunità di sperimentare le proprie abilità e la propria personalità. Gli negate l’opportunità di imparare attraverso la prova e l’errore e di migliorare il loro atteggiamento. Attraverso la propria relazione sociale il bambino è in grado di modificare i suoi comportamenti in base alle proprie conseguenze naturali.

È quindi un importante compito dei genitori motivarli e stimolarli a socializzare. Offrirgli nuovi stimoli e situazioni da affrontare e risolvere problemi. In questo modo sviluppano la fiducia in se stessi.