6 problemi dovuti a una bassa autostima negli adolescenti

· 3 settembre 2018
Uno degli ostacoli che gli adolescenti possono incontrare sulla loro strada è la mancanza di autostima.   Questo sentimento di inferiorità ha a che fare con il modo in cui un individuo si vede e si sente. In questo articolo, analizzeremo come i problemi di autostima influiscano sugli adolescenti.
Avere una bassa autostima può creare non pochi problemi durante l’adolescenza. Questo periodo della vita, infatti, è quello in cui i giovani si espongono a nuove esperienze e rapporti interpersonali, come per esempio l’inizio della scuola superiore o i primi lavoretti estivi.

Di conseguenza, i problemi di autostima sono associati a una serie di conseguenze psicologiche, fisiche e sociali. Possono influire su un felice sviluppo nell’adolescenza e nel periodo di transizione all’età adulta, provocando, tra l’altro, disturbi mentali come depressione, ansia o disordini dell’alimentazione.

Analogamente, alcuni studi affermano che una bassa autostima è associata a una serie di fattori di rischio variabili, quali l’obesità, le ore trascorse davanti alla televisione o il rendimento scolastico. Sono tutti aspetti di cui i genitori devono parlare con i figli, allo scopo di garantire il loro benessere.

6 problemi dovuti a una bassa autostima negli adolescenti 

Ecco i più frequenti problemi provocati da una bassa autostima negli adolescenti:

1. Non sono in grado di raggiungere gli obiettivi

Gli adolescenti con problemi di autostima hanno difficoltà a raggiungere gli obiettivi che si prefiggono. Le responsabilità hanno un effetto diretto sull’autostima. Il fatto di non essere in grado di assumersele né di  raggiungere determinati obiettivi influisce direttamente sulla percezione che gli adolescenti hanno di se stessi.

Di fatto, l’adolescenza è una fase in cui i giovani imparano a superare gli ostacoli e la frustrazione causata dal fallimento. Allo stesso modo, un atteggiamento negativo non contribuisce minimamente alla capacità di riuscire a raggiungere un obiettivo.

Gli adolescenti che hanno una bassa autostima di sé si sentono rifiutati dagli altri.

2. Confronti

Il secondo dei problemi di autostima negli adolescenti che vogliamo presentarvi sono i confronti. Confrontarsi è uno degli errori più frequenti che commettono gli adolescenti e che maggiormente contribuiscono a minare il loro morale e la loro autostima.  

Sfortunatamente , i confronti sono costanti in questo processo di realizzazione e formazione personale.  Ciò è dovuto al fatto che gli adolescenti basano molti dei loro pensieri sul continuo confronto con gli altri. Tuttavia, il confronto non è razionale, poiché ogni individuo è diverso, e ha qualità e difetti propri.

3. Scarsa motivazione

L’adolescenza è un momento complicato e sensibile. Molti adolescenti scoprono che la motivazione che li spinge a voler raggiungere l’eccellenza spesso è seriamente compromessa dagli ostacoli fisici, emotivi, sociali o neurologici che possono presentarsi in questa fase della vita.

Di certo c’è un’alta incidenza di difficoltà motivazionali tra gli adolescenti. La mancanza di motivazione può tradursi in apatia, stanchezza, inattività, mancanza di controllo, inadempimento, basso rendimento scolastico o isolamento sociale.

“Quando sei diverso a volte non vedi quei milioni di persone che ti accettano per quello che sei. Tutto ciò che noti è quell’unica persona che non lo fa.”
—Jodi Picoult—

4. Preoccupazioni continue

Una bassa autostima porta gli adolescenti ad avere molte preoccupazioni su questioni apparentemente di secondaria importanza. 

Le preoccupazioni fanno parte della vita. Certo, bisogna comunque tenere in considerazione che acuiscono e alimentano i pensieri negativi e le insicurezze.  E che comportano un blocco delle aspettative per il futuro.

5. Difficoltà a relazionarsi con gli altri

Le difficoltà a relazionarsi con gli altri vengono attribuite, nella maggior parte dei casi, alla timidezzaTuttavia, l’origine potrebbe essere da ricercare anche nella mancanza di autostima.

Di fatto,  gli adolescenti con un basso livello di autostima in genere hanno problemi di comunicazione o provano timore o vergogna a esprimere le proprie opinioni.  Analogamente, la paura di non sentirsi accettati rende difficili le relazioni con gli altri adolescenti.

6. Senso di inferiorità

Il senso di inferiorità si sviluppa a causa della tendenza degli adolescenti a lottare per voler essere migliori degli altri. Questa tendenza è così assillante che non appena un ostacolo si frappone tra la persona e le sue necessità, l’adolescente comincia a sentirsi inferiore.

Uno dei problemi provocati da una bassa autostima è avere delle preoccupazioni costanti.

Segnali che indicano l’esistenza di problemi di autostima negli adolescenti

Un adolescente con una bassa autostima probabilmente avrà pensieri negativi su quanto vale come persona. Di seguito illustriamo i segnali generali che evidenziano uno stato di bassa autostima:

  • Evitano di provare cose nuove.
  • Non si sentono amati né desiderati.
  • Incolpano gli altri delle loro mancanze.
  • Mostrano indifferenza emotiva.
  • Si mostrano incapaci di tollerare i normali livelli di frustrazione.
  • Fanno discorsi negativi su di sé nonché confronti continui con gli altri
  • Hanno la paura costante di non riuscire o di provare vergogna.
  • Hanno difficoltà a farsi degli amici
  • Presentano bassi livelli di motivazione e interesse.

Per concludere, ricordate che i problemi di autostima negli adolescenti sono caratterizzati dalla mancanza di fiducia in se tessi e nelle proprie capacità.  In quanto madri, se ritenete che vostro figlio abbia una bassa autostima, la cosa più importante è cercare di ascoltarlo per sapere come si sente, oltre a fare commenti positivi per aumentare la sua sicurezza.