Benefici di mangiare avocado in gravidanza

· 26 ottobre 2018
Il consumo di avocado in gravidanza può apportare diversi benefici. Questo frutto, infatti, contiene un'elevata quantità di nutrienti fondamentali per la sa buona salute della mamma e del bambino

L’avocado è un alimento che vale la pena includere nella dieta perché apporta benefici non solo per quanto riguarda la salute della mamma, ma anche per il corretto sviluppo del feto. Mangiare avocado vi aiuterà ad avere una gravidanza ottimale.

È originario della Colombia, Messico e Venezuela. Nell’antichità, gli aztechi consideravano l’avocado un frutto afrodisiaco che contribuiva all’aumento delle popolazioni.

Apporta importanti quantità di vitamine A, B, C, D, E, grassi salutari, calcio, magnesio e acido folico. Ecco perché mangiare avocado in gravidanza.

Favorisce l’ottimale sviluppo del bambino

Il consumo di avocado in gravidanza è sinonimo di un buono sviluppo della gestazione e della crescita neuronale del feto, grazie agli elevati contenuti di acido folico. Un altro aspetto da considerare ha a che vedere con il contenuto di grassi (colesterolo buono) considerati salutari per l’organismo.

L’avocado favorisce lo sviluppo degli organi composti da grassi: cervello e cuore.

I grassi salutari dell’avocado si trasformano in vitamina A ed E, due sostanze indispensabili per la crescita del bambino.

Inoltre, contribuiscono alla creazione dei tessuti che proteggono i diversi organi. L’avocado contiene anche:

  • Potassio
  • Magnesio
  • Calcio
  • Rame, importante per la formazione di globuli rossi
  • Ferro
  • Selenio
  • Sodio
  • Iodio
  • Zinco

Tutti questi minerali sono indispensabili per potenziare e controllare il ritmo cardiaco della madre durante il processo di gestazione.

Riduce gli indicatori negativi nell’organismo

Avocado

Mangiare avocado aiuta a controllare i livelli di colesterolo cattivo e della pressione sanguigna che generalmente tendono ad aumentare in gravidanza.

L’elevato contenuto di rame favorisce la formazione dei globuli rossi e riduce la possibilità che la mamma o il bambino contraggano qualche virus.

Grazie a questa proprietà, l’avocado previene la cosiddetta “anemia sideropenica”, legata a un deficit di ferro.

Mangiare avocado aiuta a controllare i sintomi della gravidanza

Un altro vantaggio legato al consumo di avocado riguarda la diminuzione dei sintomi tipici della gravidanza, tra cui:

  • Nausea: se soffrite di nausea, il consumo di avocado vi aiuterà a ridurre la fastidiosa e continua sensazione di malessere.
  • Crampi e coliche: avvertirete meno dolore alle gambe e potrete prevenire le coliche grazie all’apporto di potassio legato al consumo di avocado.

Come consumare l’avocado?

Ricette a base di avocado

L’avocado può risultare pesante se lo si accompagna con altri carboidrati grassi come la carne in grande quantità. Meglio consumarlo in combinazione con ingredienti leggeri:

  • Spuntino o insalate: preparare degli spuntini a base di avocado è un’ottima idea per soddisfare gli attacchi di fame. Un’altra opzione consiste nel preparare insalate con l’avocado come ingrediente principale.
  • Frullati: a molti non piace il sapore di questo frutto, perciò è possibile combinarlo con altri ingredienti come agrumi o frutti dolci per ottenere degli ottimi frullati.

L’avocado e la fertilità

Se ancora non avete figli, ma non vedete l’ora di diventare madri, non esitate a mangiare avocado.

Secondo uno studio condotto dai ricercatori della Harvard School of Public Health, mangiare avocado e olio di oliva “triplica” le possibilità di una gravidanza. Si tratta di un alimento ideale per favorire anche il buon esito dell’inseminazione in vitro.

Il segreto sta nei grassi salutari. Durante la gestazione o per aumentare le probabilità di rimanere incinta, quindi, la cosa migliore che potete fare è consumare avocado in grandi quantità.