Un bimbo arcobaleno: la luce dopo la tristezza

· 31 agosto 2016

Molti di noi non sanno cos’è un bimbo arcobaleno, anche se lo hanno. Come il fenomeno che appare dopo la tempesta in un cielo ancora nuvoloso e una terra ancora bagnata, arriva dopo un momento doloroso.

Per descriverlo si dice che si tratta di un bambino concepito dopo averne perso un altro, ma in sé si descrive quello che viene dopo una tragedia. Come questo elemento della natura, il proposito del suo arrivo non è quello di mettere fine a una crisi ma modificarla.

L’arcobaleno è il risultato di un processo di rifrazione solare causato dall’azione dell’acqua, è naturale e di tipo meteorologico. Il bambino, invece, arriva inaspettato ed è il prodotto di un’azione quasi divina, perché nessun genitore si attende che arrivi dopo la tempesta.

Cosa trasforma un bambino in arcobaleno?

 

In genere il bimbo arcobaleno nasce verso il primo anniversario della perdita di un altro figlio, quando è passato più tempo non si definisce più tale, a meno che non sia cessata la tempesta.

Anche se lo vediamo tutti i giorni, non smettiamo mai di meravigliarci di questo fenomeno che ci fa sorridere e ci trasmette piacere.

arcobaleno

Risvegliare la felicità e portare pace a chi lo guarda è la funzione di questo bambino. Non fa sparire il dolore, non rimpiazza un sentimento e non può essere paragonato ad un altro bambino, ma calma le acque.
Perdere un figlio porta a una situazione devastante che può fare soccombere anche i più forti. È la tragedia che porta via tutta la gioia dei genitori. Alcune volte rinasce la speranza, altre no, come l’arcobaleno, che ha bisogno di condizioni speciali per mostrarsi.

Il bimbo arcobaleno si materializza quando i genitori smettono di provare paura di perderlo, perché in questi casi non deve esistere angoscia. Gli eventi che rendono un bambino un arcobaleno provocano sollievo nei genitori, riescono a far rinascere l’allegria e rendono possibile la speranza.

Durante la tempesta non appare l’arcobaleno, ci sono dolore e pianto, non esiste la gioia di vedere il sole, i genitori credono di aver perso tutto.

Dopo la tristezza, la luce di un bimbo arcobaleno

Per quanto la tempesta sia stata forte, torna sempre la quiete. La luce che rende possibile una nuova speranza tarda ad arrivare, ma arriva. Anche quando il dolore non è stato superato, il nuovo essere genera emozioni inaspettate.

bacio mamma bimbo arcobaleno

Il proposito di questo bambino è dare equilibrio alla nostra vita, riempire l’oscurità con luce e colore, riconciliarci con noi stessi. Tutti i figli devono essere apprezzati, ma questo in particolare è pieno di energia positiva e godrà di un’attenzione e un affetto incomparabili.

Il bimbo arcobaleno è fratello del bambino stella, quello che ci ha lasciato affinché esistesse questo. Il mistero della vita è venuto a ferirci il cuore, ma ci ha insegnato che siamo vivi.