Borsa del cambio perfetta: ecco come prepararla

· 31 maggio 2018

Quando usciamo con nostro figlio spesso e volentieri finiamo per portare oggetti che non ci servono e per dimenticarci le cose indispensabili. Ma che cosa dobbiamo veramente portare? Continuate a leggere e vi insegneremo come preparare una borsa del cambio perfetta.

Quando prepariamo la borsa del cambio, dobbiamo essere pratiche ed essenziali. Molte volte, infatti, pensiamo:  “Porto anche questo e questo, giusto nel caso in cui…” e finiamo, invece, per caricarci di un peso assolutamente inutile che ci impedisce di stare comode sia con noi stesse sia con il nostro bambino.

Siamo realiste! Una cosa è uscire per andare dai nonni o a fare una passeggiata al parco, un’altra, ben diversa, è partire per un viaggio. Non esageriamo! Quando usciamo per stare fuori casa poche ore, non è necessario che facciamo i bagagli come se stessimo partendo per una gita di qualche giorno. 

La corsa del cambio perfetta: considerazioni

Preparare una borsa del cambio: cosa c'è da sapere

Per preparare una borsa del cambio perfetta dobbiamo partire da un punto fondamentale: avere la borsa giusta. È necessario avere la borsa giusta, pratica e dotata di diverse tasche che ci aiuteranno a organizzare tutto il contenuto.

La borsa del cambio deve essere leggera. Evitiamo di appesantirla troppo quando la riempiamo. Un’altra caratteristica da tenere in considerazione è che dobbiamo sentirci davvero comodi quando la portiamo. Oggigiorno, esistono molte marche e modelli in commercio. Dobbiamo solo trovare quella che meglio si adatta alle nostre necessità.

Inoltre, la borsa del cambio deve assolutamente armonizzarsi con il nostro stile. È vero che conterrà solo le cose del piccolo, ma dopotutto, siamo noi che ce la dobbiamo portare in giro tutto il giorno.

Ricordate che non dev’essere necessariamente costellata di pupazzetti o personaggi per bambini tanto di moda, o essere rosa o azzurra a seconda del sesso del neonato. La cosa importante è che soddisfi i vostri gusti e le vostre esigenze.

Una volta risolta la questione della borsa del cambio ideale, dobbiamo imparare a portare il necessario che vada bene in ogni situazione e luogo. Evitiamo di avere una borsa del cambio così zeppa di cose da essere sul punto di scoppiare. 

Che cosa deve contenere la borsa del cambio perfetta?

Una borsa del cambio perfetta contiene solo il necessario

A continuazione scoprirete cosa deve contenere una borsa del cambio per essere perfetta.

  • Un cambio di vestiti. Sceglieteli in base al clima del posto in cui siete diretti. Se fa caldo, avrete bisogno di abitini freschi che permettano al bambino di muoversi con facilità. Invece, se fa freddo l’ideale è un paio di pantaloni lunghi, giubbottino e cappellino. La cosa importante è che il piccolo sia vestito in base all’occasione e alla temperatura.
  • Pannolini usa e getta. Sono indispensabili. Possiamo dimenticare qualsiasi cosa ma non i pannolini. Non vorremo certo cattive sorprese né che il bambino passi troppo tempo a contatto con un pannolino umido, con il rischio che la pelle si irriti. La quantità dipende dal tempo che trascorrerete fuori casa, ma tre o quattro pannolini è un numero accettabile. 
  • Una confezione di salviettine umide. Sono pratiche e versatili. Ecco perché è consigliabile che ne abbiate sempre un pacchetto con voi. Servono al momento del cambio del pannolino, per pulire le mani, la bocca e le altre parti del corpo del bambino e anche per asciugare quel liquido che ha versato in giro mentre giocava.
  • Un asciugamani piccolo o pannolino lavabile. Sono entrambi utilissimi quando arriva il momento di aiutare il bambino a espellere l’arietta dalla pancia o quando capita qualche imprevisto. 
  • Biberon. In genere due, uno per l’acqua e, se non allattate il bambino al seno, uno per il latte 
  • Paracetamolo per uso pediatrico. Nelle fasi iniziali della crescita, capita che il bambino si prenda il raffreddore. Ecco perché è consigliabile essere preparati.  Ricordate di mettere anche le medicine se sta assumendo farmaci. 
  • Crema per il cambio. Farà sì che sia voi sia il vostro bambino siate felici. Senza irritazioni cutanee la vita è più facile.  
  • Una copertina o un telino. Sono sempre necessari per coprire il piccolo o per farlo sedere o sdraiare su un mobile o una sedia. 
  • Un giochino. Può essere la sua macchinina preferita o una semplice coccinella. Lo aiuteranno a distrarsi. 
  • Un fasciatoio di plastica o delle traversine usa e getta. Faciliteranno il cambio del pannolino. Potrete cambiare vostro figlio su qualsiasi superficie senza temere che entri in contatto con batteri o sporcizia.

Tenete presente che ogni testa è un mondo. Forse la nonna portava cose diverse da quelle che portereste voi a un picnic, per esempio. In questi casi, la cosa importante è che abbiate a portata di mano il minimo indispensabile per il benessere del vostro bambino.