Consigli perché il vostro bebè cominci a dormire da solo

· 18 novembre 2017

A partire da quando il nostro bebè può dormire da solo? Questa è una delle domande più frequenti tra le neomamme che non sanno da quando i propri piccoli saranno più indipendenti nel dormire. Oggi vi diremo come raggiungere questo obiettivo.

Se una mamma può avere dubbi su ciò che deve fare perché il suo bimbo dorma solo e tranquillo, immaginate i dubbi che può avere lui! Il piccolo è più disorientato di voi e ha bisogno del vostro aiuto per imparare come si fanno le cose. Dovete inoltre tenere in conto che i modelli di sonno variano da bambino a bambino.

Per alcuni, durante il primo anno di vita sarà più facile dormire tutta la notte, mentre altri sentono il bisogno di svegliarsi una o due volte. Una verità da non trascurare è che il sonno, oltre a permettere il riposo, consente ai bebè di crescere e svilupparsi in modo ottimale.

D’altra parte, per le mamme le ore in cui i piccoli dormono rappresentano un’eccellente opportunità per recuperare le energie perse e prepararsi per il giorno seguente. Potete quindi creare delle routine notturne che il bimbo associerà all’ora del dormire.

Dormire insieme ai genitori, sì o no?

bebè che impara a dormire da solo

Ci sono mamme che decidono di iniziare a dormire insieme al proprio bebè. In questo modo si riduce lo sforzo che implica uscire dal letto e accudire il piccolo quando si sveglia durante la notte. È una decisione da prendere insieme al papà, in modo che entrambi siano d’accordo col fatto di condividere il proprio spazio con il bebè.

Le testimonianze raccolte da diverse coppie indicano che i vantaggi del dormire insieme sono molti. Infatti il bimbo può sentirsi più sicuro in compagnia dei suoi genitori e il bisogno di svegliarsi può diminuire. Il che si traduce in un riposo più lungo per tutti.

Allora vale la pena domandarsi: per quanto tempo è opportuno dormire insieme? Questa è una risposta alla quale devono rispondere i genitori. La cosa più giusta è fissare un termine per dormire tutti insieme. 

Dormire da solo: un passo alla volta

bimbi e sonno

Per fare in modo che il percorso per far dormire da solo il vostro piccolo non sia traumatico è importante introdurre questi cambi passo dopo passo:

  • I cambiamenti drastici possono essere difficili. Il distacco tra la madre e il bebè che ha portato in grembo per nove mesi deve essere progressivo, in modo che nessuno dei due soffra.

Per questo dovete prospettarvi la possibilità che durante i primi mesi il bebè dorma in una culla o in un box nella vostra stanza. In questo modo aumenterete la sua indipendenza, e dopo il primo semestre potrete portarlo nella sua stanzetta.

  • Dormire in stanze separate preoccupa i genitori che temono che i propri figli possono essere vittime della sindrome da morte improvvisaDovreste quindi parlare con il vostro pediatra per farvi spiegare quali sono le posizioni più sicure per sistemare il bebè nel suo lettino.

Se insegnate al vostro piccolo le condizioni per andare a dormire, nel giro di poco tempo dormirete tutti sonni tranquilli.

Create routine per dormire

Ricordate che un bebè è come un cucciolo che dovete addomesticare: ha la capacità di assimilare tutto ciò che avete da insegnargli. Per questa ragione conviene che vi prepariate a creare routine che il piccolo possa associare con l’ora di andare a dormire. In questo modo può rilassarsi e consegnarsi nelle braccia di Morfeo con maggior tranquillità.

Ad esempio, cominciate a stabilire un’ora in cui si spengono le luci in tutta la casa. Potete anche accendere lo stereo, a volume basso, con una musica molto dolce. Alcune mamme traggono beneficio dal fare al bebè un bagnetto tiepido e un massaggio per farlo rilassare prima di dormire. 

Se siete in allattamento potete stabilire che l’ora di dormire sia dopo l’ultima poppata della giornata. Potete regolarvi allo stesso modo nel caso in cui il piccolo prenda il latte dal biberon. E’ anche raccomandabile cercare di mettere a letto il bimbo prima che si addormenti completamente nelle vostre braccia. In questo modo potrà abituarsi a raggiungere il sonno nel suo lettino.

Se per il vostro bebè è difficile separarvi da voi, e quindi dormire da solo, potete collocare nella sua culla un vostro indumento, così che senta il vostro odore mentre dorme.

La chiave consiste nel non disperarsi. I primi mesi in cui il vostro bebè comincia a dormire da solo sono i più complicati. Tuttavia passano rapidamente, così che tutti in casa potranno presto fare sogni tranquilli. E’ così: godetevi ogni tappa del vostro piccolo, non importa quanto complicate o diverse siano!