7 cose da insegnare ai nostri figli per prevenire l’abuso sessuale

· 23 settembre 2017

Argomento serio e delicato, l’abuso sessuale è più comune di quanto si possa credere. I bambini sono esposti ogni giorno a questo terribile pericolo e la cosa peggiore che noi genitori possiamo fare è eludere la questione.

Non si parla di abuso sessuale soltanto nell’ambito della violenza di strada: purtroppo è una tematica presente in molti ambienti domestici e quotidiani apparentemente normali.

Si parla di abuso quando si esercita un potere, si fa uso della forza, della persuasione o della coercizione sulla persona che subisce tale violenza. Si può descrivere come un contatto intimo tra un adulto e un minore, o tra due minori, quando uno di essi si sottomette all’altro.

Se pensate che il problema non vi riguardi, sappiate che gli episodi di molestie sessuali sono frequenti a qualsiasi livello sociale, educativo o affettivo. Riguardano allo stesso modo bambini e adulti, ma fortunatamente si possono prevenire.

Un delitto ambiguo

Avere rapporti sessuali con un minore non è soltanto un atto spregevole ma anche perseguito dalla legge. Per molti è difficile stabilire quando si sta verificando un abuso, di cosa si tratta o in quali condizioni avviene. Qualsiasi attività fisica che può sembrarci un gioco può invece comportare un atto illecito.

I bambini non devono fare nessun “gioco” di tipo sessuale con nessuno, si tratti di familiari, di persone dello stesso stesso o meno. Un minore, al di sotto dei 18 anni, non è psicologicamente in grado di decidere se partecipare o meno.

Allo stesso modo, accettare il consenso sessuale di un minore comporta l’infrazione della legge, perché non è legalmente autorizzato ad essere consenziente.

A volte, quando sono i genitori ad essere coinvolti, arrivano a credere che non vi sia alcun atto illecito, perché hanno dei diritti sui propri figli. La legge stabilisce che nessun adulto deve esercitare potere sessuale su un altro, in nessun caso.

Abuso sessuale di minori su minori

Un altro fatto ambiguo è quello dei rapporti sessuali tra minori. Si tratta di un caso complicato che ha una chiave di lettura. È necessario valutare il possibile incitamento da parte di uno dei ragazzi coinvolti, perché quando si esercita un qualsiasi tipo di pressione si verifica un abuso.

bambina seduta piange

Se uno dei ragazzi ha costretto o persuaso l’altro a commettere qualcosa di sbagliato, avremo trovato il colpevole che può essere potenzialmente perseguito per vie legali.

7 cose che i nostri figli devo sapere per prevenire l’abuso sessuale

Le virtù della comunicazione sono illimitate e poterle utilizzare per preservare i nostri figli è sicuramente qualcosa di prezioso. Proprio per questo non dobbiamo mai smettere di affrontare questo argomento con i nostri figli.

L’altro punto-chiave è la fiducia. Insegnare ai nostri figli che possono fidarsi completamente di noi, può evitare loro tante esperienze negative  nel periodo dell’infanzia, senza contare che può favorire e rafforzare la nostra relazione per tutta la vita. Molti dei ragazzi che subiscono abusi non parlano dell’accaduto: questo è il risultato di cattiva comunicazione e mancanza di fiducia.

Bambino vittima di abuso sessuale

Un bambino che subisce o ha subito abusi, vive un cambiamento drastico. Il fatto di non parlarne può sfociare in problemi di personalità gravi e, nel caso peggiore, può far sì che la violenza continui a verificarsi.
Per prevenire l’abuso sessuale, insegnate ai ragazzi quanto segue.

  • Il rischio principale è purtroppo nelle persone più vicine.
  • Devono parlare di qualunque cosa li infastidisca e devono farlo nella totale fiducia.
  • Non devono mai restare soli con persone estranee.
  • Teneteli informati, e informatevi, sui pericoli di  Internet.
  • Devono sapere che l’attività sessuale è qualcosa che riguarda esclusivamente gli adulti e che quindi nessun “gioco” di questo tipo è normale o legale per un minore.
  • Essere prudenti in qualsiasi situazione confusa e affrettarsi a raccontarla ai genitori, agli insegnanti o ai responsabili.
  • Chiedere ai genitori tutto ciò che c’è da sapere sull’argomento e non a persone estranee o che non fanno parte della famiglia.
  • È fondamentale dire che cosa sta accadendo, senza alcun timore. Chi pratica l’abuso non vuole che si sappia e quindi mettere in evidenza quanto sta accadendo è il modo principale per allontanarlo.
  • Non aver paura dell’aggressore. Questo impedisce di agire liberamente e implica una possibile coercizione.
  • Essere prudenti di fronte al sospetto, indipendentemente dalla vicinanza di questa persona. Gestire l’argomento con delicatezza per evitare fraintendimenti che possono compromettere l’integrità personale e del prossimo.