Cose che vostro figlio imparerà da voi

· 26 ottobre 2016

Le azioni servono per insegnare, le parole solo per informare. Se volete che vostro figlio impari da voi, dovete predicare con l’esempio. I vostri figli vi osservano più di quanto non sospettiate. Quali sono le cose che vostro figlio imparerà da voi? Qui vi diamo alcuni consigli su ciò che certamente vi farà piacere che vostro figlio impari.

Ad esempio, è possibile che i genitori dicano ai loro figli che devono essere rispettosi e che devono dire sempre la verità; tuttavia, se gridano tra di loro, se urlano e se mentono per non dover rispettare impegni noiosi, gli staranno insegnando che è così che si comportano gli adulti.  

“Imitare i genitori costituisce uno dei metodi di apprendimento più efficaci per i bambini”

Dottor Sal Severe

Mantenere il controllo è difficile, i genitori non sono perfetti e spesso i figli mettono alla prova la loro pazienza. Alcuni si sorprendono di come i loro piccoli siano in grado di mandarli su tutte le furie, anche se di solito hanno un buon carattere e un perfetto autocontrollo.

Ma com’è possibile dare sempre il buon esempio? Non siete perfetti, e neppure loro lo sono. Cercate però di dare una lezione positiva da qualsiasi errore che commettiate.

“Se i bambini mi fanno arrabbiare o se prendo una cattiva decisione che li danneggia, ammetto il mio errore e mi scuso. Le mie figlie hanno imparato a chiedere scusa quando sbagliano”.

-Una madre- 

Che qualcuno con autorità dica una cosa ma ne faccia un’altra, irrita sia i bambini che gli adulti. Di conseguenza, chiedetevi alla fine di ogni giornata: che lezione ho dato oggi ai miei figli? Quali sono le cose che mio figlio imparerà da me? 

famiglia

Buon esempio

Rispetto

Anche se è necessario che i genitori parlino costantemente con i propri figli dell’importanza di essere cortesi e rispettosi, è molto più importante che lo siano loro in primo luogo. Ad esempio, ringraziare i loro maestri, realizzare le faccende di casa come pulire la stanza, rifare il letto o mettere in ordine i giocattoli, inculcherà in loro il desiderio di essere grati e rispettosi.

Gli ho insegnato a rispettare la loro madre, e l’ho fatto fornendo il buon esempio e non parlando mai male di lei. 

Walter, padre di famiglia

Onestà

Vedere i propri figli imparare ad essere onesti è una grande gioia per qualsiasi genitore. Certamente i genitori vogliono dare il buon esempio. Per prima cosa, i coniugi devono essere sinceri tra loro. Non devono lasciarsi andare a vizi quali flirt e pornografia. Inoltre l’onestà nel lavoro e all’interno della famiglia costituirà un esempio positivo e duraturo.

Amore

Prendete l’abitudine di dire sempre ai vostri figli che gli volete bene. Dimostrategli che sono molto importanti per voi. Molti figli ormai adulti, ricordano quando i loro genitori leggevano loro delle storie alla sera o quando rispondevano alle loro domande. Non dimenticheranno mai quando, prima di andare a letto e spegnere la luce, li abbracciavano e gli davano il bacio della buonanotte.  

padre con figlio e figlia

Amore per la lettura

Se volete che i vostri figli si appassionino alla lettura, siate dei buoni esempi per loro. I benefici sono innumerevoli: buon rendimento scolastico e lavorativo, migliori relazioni umane, una chiara visione del mondo che li circonda e una relazione più stretta con i genitori; per non parlare del piacere e della soddisfazione che regala la lettura.

  • Assicuratevi che siano circondati dai libri sin da piccoli: lasciate che li prendano in mano, li vedranno come amici e come parte della loro vita.
  • Leggete a voce alta tutti i giorni. Gli insegnerete a pronunciare bene le parole e coltiverete il loro amore per la lettura.
  • Commentate insieme ciò che leggete. Sin da piccoli riconoscono, pronunciano e capiscono molte parole.
  • Fatevi leggere qualcosa. Sappiate che non è facile dominare la lettura, c’è bisogno di tempo e molta pratica.

I sogni, gli ideali, i valori e gli interessi che avete, non solo si manifestano in ciò che dite, ma anche in ciò che fate. I bambini dipendono molto dai loro genitori e da questi imparano, percepiscono a cosa danno priorità e, spesso, adottano gli stessi valori.