Dieta mediterranea: un trattamento per la fertilità?

· 16 settembre 2017

La dieta mediterranea offre molteplici benefici. Numerosi studi scientifici la ritengono importante per la fertilità maschile e femminile.

La dieta mediterranea fornisce una percentuale maggiore di spermatozoi mobili negli uomini e aumenta la fertilità delle donne.

Che cos’è la dieta mediterranea e perché aumenta le possibilità di ottenere una gravidanza?

Una buona alimentazione è fondamentale per godere di una salute ottimale, anche quando si tratta della nostra capacità riproduttiva. Anzi, è un fattore da tenere presente se il concepimento non si realizza in modo naturale.

La dieta mediterranea per riuscire a concepire

Una buona alimentazione influisce sullo stato generale della nostra salute, e inoltre ha ripercussioni non solo su una buona gestazione e sul corretto sviluppo dell’embrione, ma anche al momento di restare incinte.

ingredienti-dieta-mediterranea

Un recente studio condotto da scienziati dell’Università di Navarra su 2.000 donne tra i 20 e 45 anni dimostra che, seguendo la dieta mediterranea, la donna può aumentare le possibilità di rimanere incinta.

Questa ricerca è stata elaborata dal Dipartimento di Medicina Preventiva e Salute Pubblica con l’Istituto Cultura e Società dell’università spagnola. Il lavoro ha seguito due modelli di dieta: uno più occidentalizzato e un altro mediterraneo.

La dieta occidentale si concentra su alti consumi di carni rosse, latticini interi, patate, uova, cereali raffinati, salse e bevande gassate. La dieta mediterranea include olio d’oliva, verdure, pesce, frutta e carni bianche, latticini poveri di grassi.

Sulla base di questi due modelli e dopo aver seguito le volontarie per più di sei anni, i ricercatori hanno notato che chi ha seguito la dieta mediterranea, rispetto alle altre, si è rivolto al medico il 44% delle volte in meno per difficoltà nel rimanere incinte.

Una dieta che aumenta la mobilità degli spermatozoi

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Murcia, insieme alla Facoltà di Salute Pubblica di Harvard, ha analizzato l’influenza delle abitudini alimentari sui parametri seminali di giovani sani. Ciò che mangiano gli uomini incide sulla qualità e quantità degli spermatozoi?

coppia-felice-con-frutta

Sono stati effettuati dei test per un anno su 188 studenti statunitensi, analizzando sia i parametri spermatici che le abitudini alimentari. I ragazzi sono stati divisi in due gruppi di abitudini di consumo: “saggio” o “mediterraneo”, e “occidentale”.

Considerando fattori come tabagismo, assunzione complessiva di calorie, tempo di astinenza sessuale, indice di massa corporea (IMC) o livello di esercizio fisico, si è concluso che, sebbene la dieta non sembri influenzare la forma o il numero degli spermatozoi, incide sulla loro mobilità.

Dieta mediterranea per le donne in cura per la fertilità?

Secondo uno studio svolto dall’Ospedale Universitario Erasmus (Rotterdam) sull’influenza della dieta mediterranea sulla fertilità, favorisce il concepimento nelle donne che si sottopongono a cure per la fertilità.

La prova è stata eseguita su 161 donne sulle quali si è concentrato lo studio. È stato dimostrato che le donne con più “successo” nel concepimento avevano nella propria dieta alimenti in comune: verdure, olio di oliva, pesce, legumi, frutta.

La buona notizia a cui si è giunti con questo studio è che, in tali casi, le possibilità di rimanere incinte aumentano fino al 40%. Infine la ricerca indica che la variabile dell’età e le abitudini come fumare o bere non incidono sul successo della gravidanza.