Dolore alle gengive nei bebè

· 23 luglio 2018
Il dolore alle gengive nei bebè è un fenomeno naturale, durante la fase della dentizione. In questo articolo, vi racconteremo in che modo potete alleviare i disturbi di cui soffrono i piccoli colpiti da questo malessere.

Il dolore alle gengive nei bebè è una conseguenza del lungo e doloroso processo di dentizione che subiscono i piccoli durante i primi mesi di vita. Anche se non esiste una data stabilita per la nascita del primo dente del bebè, nella maggior parte dei casi si tratta di un fenomeno che si verifica intorno ai sei mesi di età.

Intorno ai due anni e mezzo, il piccolo dovrebbe già avere tutti i suoi denti da latte. Allo stesso modo, durante il processo di dentizione, il bebè può presentare dei sintomi per alcuni mesi, oppure solamente durante i giorni precedenti all’uscita del dente.

Per trattare il dolore alle gengive nei bebè, ci sono alcuni consigli di cui è bene tenere conto. In ogni caso, è molto importante che consultiate un pediatra, nel caso in cui il bebè presenti altri sintomi correlati al dolore alle gengive, come possono essere gli episodi di febbre, l’estrema irritabilità o i problemi di alimentazione.

Dolore alle gengive nei bebè

Il processo di dentizione può essere doloroso e provocare pianto, salivazione e altri disturbi, a mano a mano che i bebè cercano di controllare il dolore.

Tuttavia, non dovete preoccuparvi eccessivamente per il dolore alle gengive nei bebè. Dovete sapere, invece, che una causa molto comune di preoccupazione è rappresentata dall’eventualità che le gengive del bebè sanguinino durante il processo.

Generalmente, il sanguinamento delle gengive è provocato dal fatto che i denti rompono il loro tessuto delicato. Ciononostante, può essere causato anche da batteri che provocano infiammazione.

Tuttavia, tutto ciò non dovrebbe costituire motivo di allarme, perché si tratta di una conseguenza del tutto normale. Altre conseguenze associate alla dentizione sono la sensibilità, il gonfiore, i lividi e il dolore.

Il dolore alle gengive nei bebè è assolutamente normale, durante la fase della dentizione

“Il sanguinamento delle gengive è provocato dal fatto che i denti rompono il loro tessuto delicato. Ciononostante, può essere causato anche da batteri che causano infiammazione.”

Come calmare il dolore alle gengive nei bebè?

Ci sono molte cose che potete provare, prima di ricorrere agli analgesici o ai gel per calmare il dolore alle gengive nei bebè. Dare al vostro bebè qualcosa di fresco da mordere può alleviare la pressione e il dolore. In questo senso, vi consigliamo di fare i seguenti tentativi:

  • Strofinate le gengive doloranti del vostro bebè con un dito pulito o una garza inumidita per calmare temporaneamente il dolore. Tenete conto del fatto che ai bebè piace sentire questo genere di pressione sulle gengive, perché distrae il loro cervello dalla sensazione di dolore provocata dalla dentizione.
  • Date al bebè un anello di dentizione. Gli anelli di dentizione solidi a base di silicone sono migliori di quelli riempiti di liquido, perché non hanno perdite e possono essere sterilizzati.
  • Se il bebè ha più di 6 mesi, potete anche permettergli di masticare cibi freddi e morbidi, come la banana, il cetriolo o lo yogurt naturale. Non dategli alimenti duri, perché potrebbero rompersi in frammenti e andargli di traverso.
  • Non legate mai nessun oggetto per calmare il dolore attorno al collo del bebè allo scopo di agevolarne l’utilizzo, perché esiste il pericolo di strangolamento. Questa precauzione comprende gli anelli di dentizione e i pupazzi.
  • Potete anche provare a dargli un po’ di acqua fredda direttamente dalla bottiglia, o, se preferite, servita in una tazza.

D’altra parte, gli analgesici in libera vendita come il paracetamolo o l’ibuprofene, somministrati nelle dosi adeguate al peso del bebè, possono alleviare il dolore alle gengive nei bebè. In questo caso, è indispensabile parlare col medico del bebè, prima di impiegare gel anestetici o rimedi omeopatici.

Ci sono diversi modi per calmare il dolore alle gengive nei bebè

Quando bisogna andare all’ospedale?

Se il piccolo presenta solamente gengive infiammate e i sintomi tipici della dentizionenon c’è alcuna ragione di allarmarsi. Tuttavia, se il piccolo mostra altri tipi di irregolarità nel comportamento o soffre di qualche problema secondario, sarà necessario richiedere assistenza medica immediata.

Allo stesso modo, vi raccomandiamo anche di mettervi in contatto con il pediatra, se vi accorgete che il piccolo soffre di problemi di alimentazione, ha bruschi cambiamenti di umore, presenta sangue nell’ombelico, contrae una febbre molto alta o, al contrario, mostra episodi di diarrea, stitichezza, vomito o disidratazione.

Infine, ricordate che, massaggiando le gengive del bebè, potrete scoprire se il dolore che sente il bambino è dovuto alla dentizione. Nella maggior parte dei casi, non dovete preoccuparvi eccessivamente, perché si tratta di un fenomeno naturale destinato a passare con il tempo.