7 esercizi per imparare a leggere

24 Aprile 2018

Se volete aiutare vostro figlio a imparare a leggere, in questo articolo troverete 7 esercizi molto semplici che agevoleranno il suo apprendimento da casa.

Gli esercizi per imparare a leggere sono un ottimo modo per accelerare l’apprendimento da parte di vostro figlio. Tenete conto del fatto che i giochi lo stimoleranno e lo distrarranno, e che lui, in maniera inconsapevole, farà passi da gigante nella lettura.

La pazienza non dovrà mai abbandonarvi, perché si tratta di un processo lungo ma, allo stesso tempo, emozionante, nel quale giocherete un ruolo di primo piano. Come genitori, avrete bisogno di un po’ di creatività e molto tempo da trascorrere con il vostro piccolo.

In ogni caso, niente paura: se non vi sentite ispirati, vi proponiamo 7 esercizi per imparare a leggere che sicuramente piaceranno a vostro figlio.

7 esercizi per imparare a leggere

1. Cartoncini con le sillabe

Il primo esercizio che vi proponiamo è molto semplice. Consiste nel realizzare dei cartoncini su cui sono scritte sillabe differenti. Attraverso questi cartoncini dovrete suggerire a vostro figlio di formare delle parole a partire dalle sillabe selezionate.

Per rendere l’esercizio più divertente, potete collocare i cartoncini in un secchio e lasciare che sia lui a sceglierne uno dal mucchio.

Dopo che ha fatto la sua scelta, è il vostro momento di pronunciare con intensità la sillaba vincitrice. Poi dovrete fare una pausa per dare al bambino il tempo di sorprendervi con la sua immaginazione.

La zuppa di lettere è un ottimo gioco per imparare a leggere

2. Zuppa di lettere

Le zuppe di lettere sono molto utili quando i bambini stanno imparando a leggere. Potete chiedergli di trovare vocali o consonanti nel mare di possibilità offerto dalla zuppa di lettere.

Può anche utilizzare le matite colorate per colorare le lettere e rendere l’esperienza più ricca. Il fatto che si diverta lo aiuterà a imparare con maggiore facilità e a considerare questa attività come un gioco, cosa che influirà positivamente sul suo apprendimento.

3. Costruire parole

Questo terzo esercizio richiederà il massimo di impegno da parte del vostro bambino. Dovrete scrivere tutte le lettere dell’alfabeto in piccoli pezzi di carta  e tagliarli in modo che siano tutti delle stesse dimensioni.

Poi dovete collocare sul tavolo tutti i ritagli, così che siano alla portata del piccolo. Potrete iniziare chiedendo a vostro figlio quali sono le lettere che avete scelto.

Quando il bambino avrà raggiunto un livello più avanzato, potrete lasciare che sia lui a scegliere le lettere e costruire intere parole. Tra gli esercizi per imparare a leggere, si tratta di uno dei più pratici.

4. Tabelloni con parole

Questa è una delle pratiche più efficaci, per fare in modo che vostro figlio impari a leggere. In questo caso dovete preparare dei tabelloni e scriverci sopra delle parole, a mano o con il computer; l’importante è che le lettere siano grandi e rotonde. Per agevolare il bambino, potete farlo con gruppi di parole.

Il gioco consiste nello scrivere ogni settimana delle parole nuove, su questi tabelloni. A questo scopo, dovete collocarvi proprio di fronte al bambino e mostrargli i tabelloni, uno dopo l’altro e velocemente, e pronunciando contemporaneamente i sostantivi che compaiono sui pannelli.

In questo modo il bambino identificherà le parole che ha imparato con voi settimana dopo settimana. Inoltre, in seguito potrete aggiungere a questo gioco anche delle immagini.

5. Utilizzate delle immagini

Le immagini sono un’ottima risorsa per fare in modo che il bambino impari nuove parole. In questo caso, vi presentiamo un gioco grazie al quale vostro figlio potrà imparare le vocali.

La prima cosa che dovete fare è realizzare cinque cestini di carta che rappresenteranno, ognuno, una delle cinque vocali. Poi stampate immagini diverse di animali il cui nome inizi per quella determinata vocale.

Utilizzate le immagini stampate per chiedergli come si chiama l’animale che compare nella fotografia e, in seguito, in quale gruppo di vocali deve inserirlo.

6. Incollate le parole in casa

Questa attività consiste nell’etichettare oggetti e parti della casa con dei cartelli. Dovete collocarli nei luoghi a cui si riferiscono, sempre all’altezza degli occhi di vostro figlio, in modo che, ogni volta che passa per quel punto della casa o davanti a quell’oggetto, veda la parola scritta chiaramente.

In futuro potrete togliere questi cartelli e lasciare che sia lui a collocarli di nuovo da solo.

Se volete rendergli il compito un po’ più difficile, potete cercare di ingannare il bambino collocando il cartello in un luogo che non sia quello corretto. Se, invece, vi accorgete che risulta troppo difficile, potete aggiungere delle immagini che accompagnino le parole.

Si tratta di un gioco molto divertente e che contribuirà ad alimentare il duo desiderio di apprendere.

Disseminare parole per la casa è un sistema utile e divertente per imparare a leggere

7. Lettura condivisa

Per concludere, vi raccomandiamo di leggere insieme a vostro figlio. Si tratta di uno dei modi più utili ed efficaci perché il bambino apprenda la lettura.

La lettura condivisa offre numerosi benefici per lo sviluppo cognitivo e del linguaggio, per l’arricchimento del vocabolario e delle abilità che precedono la lettura e il perfezionamento dello sviluppo concettuale.

Inoltre, la lettura condivisa dei libri migliora la qualità della relazione tra padri e figli.

  • Aguirre, R. (2004). La lectura y la escritura en la escuela. En J. Peña González y S. Serrano de Moreno (Comps.), La lectura y la escritura en el siglo XXI (pp. 70-79). Mérida. Venezuela: CDCHT – ULA.
  • Cassany, D. (1996). Describir el escribir. Cómo se aprende a escribir. Barcelona, España: Pai-dós Ibérica S. A.
  • Fons, M. (2001). Enseñar a leer y a escribir. En Didáctica de la lengua en la educación infantil. Monserrat, Bigas y Monserrat Correig (Edits.) pp. 179-212. Madrid: SÍNTESIS, S. A.
  • Villalobos, J. (2006). La lectura y la escritura como herramientas para el desarrollo del cono-cimiento y aprendizaje. En J. Peña González y S. Serrano de Moreno (Comps.), La lectura y la escritura. Teoría y práctica (pp. 33-58). Mérida. Venezuela: Consejo de Desarrollo Científico Humanístico y Tecnológico y Consejo de Estudios de Postgrado Universidad de Los Andes.
  • Vygotsky, L. (1979). El desarrollo de los procesos psicológicos superiores. Barcelona: Grijalbo.