La tecnica del pomodoro per ottimizzare il tempo di studio

11 Febbraio 2020
L'impiego della tecnica del pomodoro viene consigliata per riuscire a essere più produttivi, ottimizzando il tempo di studio.

Tanti giovani e bambini trascorrono molte ore dedicandosi allo studio, ma la maggior parte di loro ammette che durante questo tempo gli accade spesso di distrarsi, finendo per  essere ben poco produttivi. La tecnica del pomodoro che vi presentiamo è perfetta per affrontare questo problema così comune tra gli studenti.

Questa tecnica, che è stata creata nel corso degli anni Ottanta, si basa sull’idea secondo la quale si apprende più rapidamente quando si è in grado di controllare e mantenere la concentrazione durante un breve periodo di tempo, concedendosi qualche piccolo riposo con una certa frequenza.

“Se il tempo è la cosa più cara, la perdita di tempo è il più grande degli sperperi”.

– Benjamin Franklin –

La tecnica del pomodoro per ottimizzare il tempo di studio

L’italiano Francesco Cirillo era uno studente universitario che aveva difficoltà nel concentrarsi durante lo studio; di conseguenza, presentava un basso rendimento accademico. Per risolvere questo problema, ha deciso di inventare la tecnica del pomodoro, riuscendo così a ottimizzare il suo tempo di studio.

grazie alla tecnica del pomodoro è possibile ottimizzare il tempo di studio

Questa tecnica consiste nel dedicare 25 minuti allo svolgimento di un determinato compito, come studiare, mantenendo un livello massimo di concentrazione.

Una volta che è trascorso questo periodo di produttività, ci si concede una pausa di 5 minuti. Dopo la conclusione del riposo, bisogna tornare a dedicarsi al compito per altri 25 minuti. Questo procedimento viene ripetuto ciclicamente fino al completamento di due ore di lavoro o di studio.

Per misurare questi tempi serve un orologio dotato di allarme. L’inventore di questo metodo impiegava un orologio da cucina a forma di pomodoro, che ha dato il nome a questa tecnica. Infatti, ognuno dei 25 minuti cronometrati corrisponde a un pomodoro.

“La produttività non è mai fortuita. È sempre il risultato di una combinazione di perfezione, una pianificazione intelligente e uno sforzo calibrato”.

– Paul J. Meyer –

Passaggi per applicare la tecnica del pomodoro

Per applicare correttamente la tecnica del pomodoro bisogna seguire sei passaggi molto semplici:

  1. Decidere qual è il lavoro da svolgere: studiare una materia, fare i compiti, realizzare un lavoro, ecc.
  2. Attivare il timer: cronometrare 25 minuti con un pomodoro o, in altre parole, con una sveglia.
  3. Lavorare al compito: concentrarsi sullo svolgimento del compito fino alla conclusione dei 25 minuti e il suono della sveglia, evitando, durante questo periodo, tutte le possibili distrazioni e interruzioni.
  4. Riposare: fare una breve pausa di circa 5 minuti. Bisogna approfittare di questo intervallo per cercare di rilassarsi e scollegarsi completamente dal compito al quale ci stiamo dedicando.
  5. Avviare un altro pomodoro: tornare a cronometrare 25 minuti, durante i quali bisogna dedicarsi al lavoro in maniera intensa, e poi riposare per altri 5 minuti.
  6. Fare una lunga pausa: Dopo che sono stati completati 4 pomodori, riposarsi per circa 15-30 minuti. Questo procedimento equivale a due ore di lavoro.

Questi tempi possono essere adattati a seconda del livello educativo, delle necessità e della fase evolutiva che il bambino sta attraversando.

la tecnica del pomodoro consente al bambino di migliorare la concentrazione

Vantaggi di questa tecnica per ottimizzare il tempo di studio

Come avete avuto modo di verificare, è molto facile applicare la tecnica del pomodoro. Inoltre, vi assicuriamo che è molto utile, sia per i bambini che per i giovani e gli adulti.

I vantaggi offerti da questa tecnica sono molteplici. Da una parte, facendo pause brevi e frequenti durante lo studio, è possibile:

D’altra parte, si può dire che la divisione del tempo in porzioni consente di ottimizzarlo e amministrarlo meglio. Quindi, ora che conoscete questa tecnica, è giunto il momento che la insegniate ai vostri figli o alunni, in modo che anche loro possano utilizzarla ed essere così degli ottimi studenti!

  • Cirillo, F. (2006). The pomodoro technique (the pomodoro). Agile Processes in Software Engineering and54(2).