L'importanza dell'educazione alla salute

30 agosto, 2019
Oggi, il concetto di salute è cambiato e non significa solo assenza di malattia, ma si riferisce anche ad una concezione più globale del benessere fisico, psichico e sociale delle persone. Un'educazione sanitaria, quindi, dovrebbe essere organizzata in questa direzione.
 

Il concetto di salute si è evoluto nel tempo ed oggi si basa principalmente sulla salute come stile di vita. In questo contesto, l’educazione sanitaria stabilisce gli obiettivi relativi alla prevenzione e alla promozione di abitudini di vita sane. In questo articolo, parleremo di un argomento fondamentale: l’importanza dell’educazione alla salute.

L’importanza dell’educazione alla salute

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) definisce l’educazione alla salute come “il processo educativo volto a fornire alle persone e alla comunità la capacità di aumentare il loro controllo sui fattori che influenzano la salute”.

L’obiettivo dell’educazione alla salute è che le persone abbiano abbastanza informazioni a disposizione per sapere come prendersi cura della propria salute e comportarsi in modo sano.

La salute è strettamente correlata all’ambiente, agli stili di vita, all’assistenza sanitaria, alla biologia umana e al contesto socioeconomico e culturale di un determinato paese o regione.

Tutti questi fattori hanno lo scopo di influenzare, rafforzare o espandere le abitudini sane nella vita quotidiana. Per questo motivo, l’importanza dell’educazione alla salute è fondamentale.

Abitudini salutari educazione alla salute
 

Inoltre, l’educazione alla salute fornisce gli strumenti e le conoscenze necessarie per la prevenzione di alcune malattie. Pertanto, lo scopo principale non è prevenire le malattie, ma promuovere uno stile di vita sano.

Educazione alla salute: prevenzione e promozione di abitudini sane

L’educazione alla salute agisce attraverso due dimensioni fondamentali: prevenzione e promozione della salute.

Prevenzione della salute

La prevenzione ha lo scopo di evitare problemi di salute attraverso il controllo delle situazioni a rischio. In questo senso ci sono diversi livelli di prevenzione:

  • Prevenzione primaria: è rivolta alla popolazione generale e organizzata attraverso attività quali: campagne di informazione, campagne antifumo, campagne relative alle vaccinazioni, alla prevenzione del cancro, dell’igiene. Inoltre educazione sessuale, eliminazione e controllo dei rischi ambientali, alimentazione e controllo del sovrappeso.
  • Prevenzione secondaria: cerca di scoprire il problema il prima possibile. Cioè, cerca di rilevare la malattia nelle prime fasi al fine di stabilire le misure necessarie per prevenire l’avanzamento. Vengono sviluppate attività di diagnosi e trattamento precoce.
  • Prevenzione terziaria: si concentra sulla terapia e sulla riabilitazione, nonché sul reinserimento sociale.
Educazione alla salute
 

Promozione della salute

La promozione della salute ha lo scopo di spingere la popolazione ad adottare uno stile di vita sano e ad avere un maggiore controllo della propria salute.

La promozione della salute comprende una vasta gamma di interventi sociali e ambientali. Questi interventi sono volti a favorire e proteggere la salute e la qualità della vita delle persone.

La promozione della salute concentra sulla soluzione delle principali cause di problemi di salute e non solo sui trattamenti e sulle cure.

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), la promozione della salute si basa su tre componenti essenziali:

  • Le politiche governative inerenti la salute.
  • Un’educazione sanitaria che faccia acquisire conoscenze ed abilità sulla salute.
  • L’attuazione di misure preventive nelle comunità e nei centri di assistenza primaria.

Considerazioni finali

Vale la pena sottolineare che la salute è una responsabilità sia individuale che sociale e la partecipazione attiva di tutte le istituzioni e dei loro agenti è assolutamente essenziale.

Per questo motivo, già nell’ambito familiare dovrebbe essere promossa un’educazione sanitaria che renda le persone responsabili. In seguito, il sistema educativo avrà il compito di continuare e rafforzare tale compito attraverso un contesto di socializzazione formale.

Inoltre, ci sono altri contesti di formazione non regolamentati, come le organizzazioni o le associazioni, che agiscono a favore della salute e del benessere delle persone.