Esercizi di stimolazione precoce per bambini

5 Aprile 2019
Gli esercizi di stimolazione per bambini sono molto utili, poiché aiutano ad avere uno sviluppo motorio e cognitivo adeguato

Gli esercizi di stimolazione precoce per bambini sono un potente strumento per migliorare il loro sviluppo, in diversi modi. Per iniziare a sfruttarli al massimo e prima possibile, si consiglia di contattare uno specialista e seguire le sue istruzioni.

La stimolazione precoce per bambini, come anche l’attenzione precoce, riguarda dai neonati fino a ai bambini di 6 anni. Il suo obiettivo principale è quello di aiutarli a sviluppare le loro capacità motorie e cognitive. Pertanto, aiutano sia fisicamente che mentalmente.

Gli esercizi di stimolazione precoce sono un insieme di attività adatte dalla nascita del bambino fino a quando compie 6 o 7 anni. Tuttavia, prima dei 3 mesi non inizia la vera stimolazione, secondo gli esperti.

Le 4 aree di stimolazione precoce

Le 4 aree che comprendono la stimolazione precoce sono le seguenti:

  • Motricità fine. Lo sviluppo della motricità fine riguarda le mani e le dita. Questa comincia quando il bambino inizia a scoprire i movimenti delle mani.
  • Motricità grossolana. La motricità grossolana fa riferimento alle altre parti del corpo, vale a dire le braccia, le gambe e al movimento del corpo in generale.
  • Socio-emotiva. Quest’area si riferisce, in primo luogo, alle capacità di relazionarsi (socio) e, in secondo luogo, alla capacità di esprimere emozioni (emotiva).
  • LinguaggioLa capacità di parlare e rispondere usando la lingua.

Va notato che l’intensità degli esercizi di stimolazione precoce dipenderà da una serie di fattori, come l’età del bambino e lo stato di salute. Se di tratta di un neonato, gli esercizi saranno leggeri e, man a mano che crescerà, aumenteranno di intensità.

Esercizi di stimolazione precoce

Esercizi di stimolazione precoce su tappeto

Esercizi per neonati

  1. Per una buona presa degli oggetti, dovete mettergli un giocattolo in mano che emetta un suono, come per esempio un sonaglino, e muoverlo in entrambe le direzioni (poco a poco) fino a quando il neonato non riesce a ripetere l’azione da solo.
  2. Per la stimolazione del viso, dovete mettere le sue dita al centro della fronte, del naso o delle labbra e separarle delicatamente su entrambi i lati.
  3. Mettete a sua disposizione oggetti di colori brillanti che catturino la sua attenzione.
  4. I baci, le carezze e parlare con lui in tono amichevole continuamente, gli faranno sviluppare il suo lato sociale.
  5. Dopo i 4 mesi inizia il movimento del corpo: che si giri a faccia in su, che si sposti di alcuni metri.
  6. Allungate e flettete le sue gambe e le sue braccia.
  7. Man mano che cresce, bisogna continuare con esercizi simili, ma più complessi per lui..

Esercizi per bambini da 1 a 3 anni

Quando il bambino compie un anno, iniziate ad usare le varie consistenze. È il momento per lui di iniziare ad indagare, favorendo la percezione.

  1. A questa età è anche positivo che il bambino inizi a muovere e ad alzarsi da solo. Attirate la sua attenzione prendendo dei giocattoli e mettendoli in una posizione vicina in modo che possa raggiungerli.
  2. I giochi di identificazione saranno utili perché il bambino inizi a conoscere le cose. Ad esempio: le parti del corpo, i numeri da 1 a 10, i colori …
  3. Se usate anche delle canzoni durante i giochi, i bambini svilupperanno la capacità di memoria.
  4. Insegnategli compiti semplici come mettere a posto i giocattoli, chiedere di andare in bagno e a vestirsi e spogliarsi da solo. Sono delle piccole azioni che saranno utili per un buon comportamento futuro.
Stimolazione con giocattoli

Esercizi per bambini da 3 a 6 anni

  1. Usate semplici puzzle in modo che possano iniziare a montare pezzi e a sviluppare il suo pensiero.
  2. Per il movimento del corpo, usate la musica. Insegnategli dei balli semplici che possa ricordare facilmente.
  3. Fatelo disegnare e, mentre lo fa, chiedetegli cosa sta disegnando, così sarà in grado di esprimere i propri sentimenti in quel momento.
  4. Insegnategli dei compiti semplici, come buttare qualcosa nella spazzatura o prendere un cucchiaio dal cassetto.
  5. Per sviluppare l’immaginazione, usate un peluche come protagonista di una storia e inventatene una.
  6. La relazione del bambino con gli altri bambini è molto importante. Parlare e giocare insieme è essenziale per il loro sviluppo.

Conclusioni

Lo scopo degli esercizi di stimolazione precoce è che i bambini possano sviluppare progressivamente il loro potenziale, sia a livello motorio che cognitivo. Nella maggior parte dei casi, si percepiscono come un gioco, quindi, sono anche una fonte di sano divertimento.

A seconda dei progressi del bambino, si incorporeranno esercizi diversi, con diversi gradi di difficoltà durante tutto il suo sviluppo. Pertanto, è importante fare il tutto con l’aiuto di un esperto.

  • Barreno-Salinas, Z; Macías-Alvarado, J. Estimulación temprana para potencia la inteligencia psicomotriz: importancia y relación. Revista Ciencia UNEMI Vol. 8 – Nº 15, Septiembre 2015, pp. 110 – 118. ISSN: 1390 – 4272.
  • La estimulación temprana y su importancia. Temas para la educación. Revista digital para profesionales de la enseñanza. Nº 17. Noviembre 2011. Federación de Enseñanza de CC.OO de Andalucía. ISNN: 1989-4023. Dep Leg: GR 2786-2008. [En línea] Disponible en: https://www.feandalucia.ccoo.es/docu/p5sd8727.pdf
  • Sánchez, E. El poder de la estimulación sensorial. La mente es maravillosa. [En línea] Disponible en: https://lamenteesmaravillosa.com/el-poder-de-la-estimulacion-sensorial/