L’importanza delle favole nell’apprendimento

4 Maggio 2019
Grazie a storie e racconti, i bambini iniziano ad acquisire insegnamenti e valori. Ecco perché le favole sono così importanti per il loro apprendimento.

Conoscere l’importanza delle favole è fondamentale per la crescita dei bambini. Creare in loro l’abitudine di leggere gli permetterà di sviluppare empatia verso le persone e l’ambiente, allenando la loro immaginazione, utilissima anche per risolvere diversi problemi o conflitti.

La maggior parte delle persone nascono con diversi tipi di creatività che vengono sviluppati utilizzando la metodologia appropriata. Sebbene tutte le persone abbiano la capacità di creare, nei bambini è accentuata per via della loro condizione di crescita. Questo eccellente momento di imprinting può essere sfruttato da genitori e maestri favorendo la lettura di favole e racconti, che sono fondamentali per la trasmissione di valori.

L’importanza delle favole nell’apprendimento dei bambini

La creatività può essere stimolata e aumentata con l’insegnamento di favole diverse ogni giorno. Le fiabe aiuteranno a sviluppare le capacità cognitive, stimolando il cervello ad apprendere nuove abilità. Per questo motivo, è essenziale che i genitori conoscano l’importanza delle favole nell’apprendimento e gli altri benefici che l’abitudine a leggere può generare.

1. Le favole sono stimolanti

Le fiabe popolari sono un buon modo per avvicinarsi a culture diverse. Sono racconti capaci di trasmettere grandi insegnamenti ai bambini, aprendo la loro prospettiva ad altri mondi e seguendo il buon esempio e gli insegnamenti di altre persone.

Bambine legge libro di favole

I bambini amano le fiabe e spesso si sottovaluta questo eccellente metodo creativo e didattico che permette ai giovani di imparare divertendosi. Se ci guardiamo alle spalle, appare evidente il ruolo fondamentale che le favole e i racconti più popolari hanno avuto per l’evoluzione umana. Quando non c’erano libri scritti né tecnologie, la conoscenza e l’apprendimento venivano trasmessi in questo modo, per via orale. E rappresentavano l’unico vocabolario disponibile per sopravvivere e relazionarsi con gli altri.

La neuroscienza ci ha insegnato che il cervello umano ha una chiara valenza sociale. Ecco perché il bambino impara più facilmente quando interagisce leggendo le avventure vissute da altre persone. Inoltre, è stato dimostrato che le metafore nelle favole sono perfette per creare nuove connessioni neuronali nel cervello.

2. Favoriscono l’immaginazione

Le favole sono ideali per creare una buona connessione e interazione con i bambini, promuovendo l’espansione dell’immaginazione e della creatività. Ciò permetterà loro di eludere le paure e, nella maggior parte dei casi, farli sentire coraggiosi e capaci di tutto. Infatti, verranno ispirati dai loro personaggi preferiti, protagonisti delle fiabe.

Le favole sono perfette per creare interazione con i bambini e aumentare l’immaginazione e la creatività.

È meglio raccontare le fiabe quando si va a letto: è il momento perfetto in cui la mente subconscia lascia fluire naturalmente l’immaginazione. Di solito, l’uomo sogna in relazione all’ultima cosa a cui ha pensato, prima di chiudere gli occhi. Ecco perché se raccontate una storia ai vostri bambini, prima di coricarsi, li aiuterete a cementare le conoscenze grazie al sonno.

3. Fanno riflettere e ragionare

I bambini, quando ascoltano favole e racconti, tendono a diventare più riflessivi perché trovano in esse messaggi e insegnamenti utili a capire come reagire in diverse situazioni. Inoltre, acquisiscono la capacità di ascoltare ed essere più pazienti, sviluppando empatia e capacità di mettersi nei panni degli altri.

Una volta che la storia è finita, è bene incoraggiare i bambini a fare varie attività creative, come inventare un’altra storia con personaggi simili e una trama corrispondente.

4. Sviluppano il pensiero logico e pratico

Molte persone conoscono l’importanza delle favole, ma quello che non sanno è che le fiabe aiutano nel pensiero logico e matematico, perché permettono di descrivere personaggi o animali. Esiste anche una divisione sequenziale delle scene di ogni capitolo che, necessariamente, obbliga a una memorizzazione costante dei fatti precedenti. In modo che le scene abbiano senso. I bambini, in sostanza, si allenano ad acquisire una maggiore conservazione delle informazioni e dei diversi eventi che personaggi e protagonisti della storia hanno vissuto.

Nella parte pratica è ancora meglio, perché i bambini imparano dopo aver ascoltato la storia. Ciò consente loro di sviluppare una maggiore espressività e creatività: imitando gli animali, sviluppando abilità plastiche, disegnando o persino risolvendo problemi come puzzle o enigmi che verranno più facilmente definiti.

Un puzzle per bambini

5. Rendono sensibili alle emozioni

La sensibilità dei bambini è importante. Ecco perché le favole sono, ancora oggi, uno strumento emotivo formidabile per aiutare a veicolare le emozioni in modo positivo. In termini generali, si tratta di una risorsa sociale, che consente di aprire diverse porte dell’apprendimento, favorendo in particolar modo la convivenza e la tolleranza.

È essenziale che i genitori conoscano l’importanza delle favole nell’apprendimento dei bambini e creino, sin dai primi anni, una sana abitudine alla lettura. Questo farà sì che i vostri bambini sviluppino le loro abilità molto più velocemente e sappiano come rispondere alle diverse situazioni della quotidianità.

  • Justo, C. F., & Martínez, E. J. (2009). Efectos de un programa de intervención basado en la imaginación, la relajación y el cuento infantil, sobre los niveles de creatividad verbal, gráfica y motora en un grupo de niños de último curso de educación infantil. Revista iberoamericana de Educación49(3), 6
  • Liceo Sorolla. (Febrero 6, 2014). La Importancia de los Cuentos en Educación Infantil