Fumare in gravidanza potrebbe modificare il DNA del feto

· 31 ottobre 2017

Gli specialisti concordano sul fatto che fumare in gravidanza può danneggiare il feto. È sufficiente essere avvertite di mettere a rischio la salute del nostro piccolo per pensarci due volte prima di fumare.

Studi recenti si sono proposti di rivelare gli effetti che il fumo potrebbe avere sul feto, tra i quali anche una possibile modificazione del DNA.

A quanto sembra, fumare in gravidanza farebbe rischiare al bambino malattie derivate da alterazioni dei suoi geni. Questa situazione è collegata a possibili complicazioni nel sistema respiratorio del feto, alcuni tipi di tumori, malformazioni labiali, e altro.

Come incide sul bambino la modificazione del suo DNA?

Il DNA, o acido desossiribonucleico, è una molecola  che racchiude in sé l’informazione vitale di ogni essere vivente. Come sappiamo, nel DNA si trovano i cromosomi che determinano tutte le caratteristiche della persona. Se modificati danno luogo alle principali malformazioni e malattie congenite. 

Un’alterazione dei cromosomi è responsabile di malattie come la Sindrome di Down. Tuttavia alcuni studi hanno rivelato che il tabagismo è più associato ad altre malformazioni come il labbro leporino. Questa patologia potrebbe essere collegata in maniera diretta al consumo di tabacco durante la gravidanza.

In base ai risultati di una ricerca dell’Istituto Nazionale di Salute Ambientale americano, nonostante il bambino non sia ancora capace di respirare per conto proprio, le sostanze che derivano dalla combustione del tabacco quando si fuma sono trasmesse al feto attraverso la placenta. L’analisi dei campioni ha portato all’individuazione di circa sei milioni di modificazioni nel DNA del cordone ombelicale delle madri fumatrici rispetto alle madri non fumatrici.

“Crediamo che siano i prodotti della combustione del tabacco e non la nicotina delle sigarette a modificare il codice genetico”

-Stephanie London, epidemiologa-

Nonostante si supponesse già che il tabagismo potesse essere una causa di malformazioni palatine o labiali, solo ora si è scoperto che fumare in gravidanza può modificare il DNA. Inoltre, è stato accertato che i geni modificati sono collegati anche alla formazione del sistema nervoso e dei polmoni.

Fumare in gravidanza: la ricerca

Un gruppo di ricercatori dell’Istituto Nazionale di Salute Ambientale degli Stati Uniti, guidato dalla dottoressa Stephanie London, si era proposto di condurre un’analisi genetica su più di seimila campioni di cordoni ombelicali provenienti da diverse regioni del mondo. Per classificare questi campioni si è fatta una suddivisione percentuale tra madri “non fumatrici”, “fumatrici occasionali” e “fumatrici assidue”.

I risultati sono stati pubblicati dalla rivista American Journal of Human Genetics. Una volta avvenuto il parto si è raccolto ed analizzato il DNA dei piccoli. Altri studi avevano trovato incidenze in senso negativo del fumo sul feto, ma finora non si sapeva nulla sul rischio di modificazioni che era in grado di produrre a livello genetico. 

Di conseguenza, gli esperti hanno potuto provare che il fumo potrebbe danneggiare le persone anche prima della loro nascita. Oltre alla possibile modificazione genetica, potrebbe essere collegato anche ad altre complicazioni di salute precoci.

In questo caso, è uno studio che un gruppo di esperti ha realizzato al fine di identificare i fattori principali che causano una mutazione genetica. Il proposito era determinare se elementi come il sovrappeso della madre, l’inquinamento ambientale o il consumo di alcool e tabacco potessero essere le cause di tali modificazioni nel feto o nel bambino.

Vietato fumare in gravidanza.

Altri rischi che affronta il feto se fumate durante la gravidanza

Oltre alla pericolosa modificazione genetica individuata da questi studiosi,  in gravidanza fa rischiare a vostro figlio di essere contaminato in diversi modi. Probabilmente non è solo la nicotina che arriva al feto attraverso il sangue. È stato dimostrato che anche i prodotti della combustione del tabacco sono pericolosi.

Se fumate durante la gravidanza rischiate le seguenti complicazioni:

  • Ritardo nella crescita del feto
  • Aborto spontaneo
  • Stress neonatale
  • Basso peso alla nascita
  • Sindrome della morte improvvisa del lattante
  • Rischio di soffrire di obesità
  • Possibili problemi del comportamento e/o dell’apprendimento
  • Propensione alla dipendenza dal fumo