Rafforzare i vincoli familiari in tempi di crisi

09 luglio, 2020
È normale che in tempi di crisi si provino inquietudine e malessere, ma è anche possibile approfittare della situazione per instaurare legami e vincoli familiari persino più forti. 

In tempi di crisi rafforzare i vincoli familiari diventa particolarmente importante. È in questi momenti, di fatto, che molte famiglie patiscono con feroce virulenza l’agitazione e l’inquietudine che hanno la meglio su alcuni membri.

Nonostante ciò, bisogna ricordare che i periodi critici se ben intesi possono diventare tempi di opportunità. Per quanto riguarda la convivenza familiare, si possono tenere in considerazione diverse strategie per aumentare il tempo trascorso insieme ai familiari e renderlo divertente e di qualità.

Non bisogna dimenticare che al giorno d’oggi durante una crisi come quella vissuta di recente molti genitori non lavorano o lo fanno da casa; dal canto loro, i bambini hanno poche lezioni e stanno tutto il giorno in casa.

Per questo, lungi dal lasciare che ciò si trasformi in un fattore avverso, possiamo approfittare della situazione per migliorare e ampliare le nostre conoscenze, ma anche ottimizzare le relazioni familiari.

Come rafforzare i vincoli familiari nei momenti critici

A prescindere dal tipo di crisi che l’umanità si trova ad affrontare, queste infatti sono cicliche e a volte poco o nulla si può fare per evitarle, è importante considerarle come occasioni per entrare in sintonia con il resto della famiglia, i genitori, i figli e il partner.

Genitori che fanno il solletico alla figlia

Per poter entrare in sintonia con un familiare, è importante mantenere sempre la comunicazione e potenziare l’ascolto attivo. Vediamo in questo articolo alcuni consigli che ci aiuteranno in questa situazione.

Mantenere routine e orari

Sono importanti, soprattutto per i più piccoli. In un vita routinaria con orari abituali i bambini si sentono più sicuri e sanno cosa aspettarsi in ogni momento.

Sarà positivo anche per il resto della famiglia allo scopo di organizzare riunioni, chiacchierate, conversazioni, per andare a letto, etc. Ma bisogna rispettare i vari orari, altrimenti non serve a nulla fissarli.

Promuovere l’autonomia individuale per rafforzare i vincoli familiari

Potrebbe sembrare contraddittorio, ma non lo è. Questo consiglio è rivolto soprattutto agli adulti con figli. È importante approfittare di questi momenti per guidare i piccoli in modo che acquisiscano autonomia. Sfruttate le situazioni che si verificano in casa per insegnare ai bambini a organizzare la loro cameretta, a piegare gli indumenti, a lavarsi da soli, a vestirsi, etc.

Così facendo i bambini diventano più autonomi e, alla volta, più sicuri di sé e fiduciosi delle loro capacità. Questa sicurezza li invoglierà a collaborare in casa in maniera attiva.

Conoscere i punti di forza

Potremmo dire che si tratta di una specie di analisi SWOT familiare. Serve per conoscere i punti di forza, le debolezze e le opportunità di crescita in diversi sensi, sia a livello individuale sia come nucleo familiare. Quali sono le vostre qualità insieme e separati? In cosa potete migliorare per essere più coesi?

Rafforzare i vincoli familiari con la lettura

Evitare la paura di rafforzare i vincoli familiari

In tempi di crisi la paura verso il futuro e l’inquietudine all’idea di cosa potrebbe accadere a breve e a medio termine fanno capolino in tutte le famiglie, in particolar modo se i figli sono piccoli.

È dunque importante impedire che si attivi questo meccanismo di difesa, soprattutto se si hanno figli. In caso contrario, trasmetteremmo la nostra agitazione e questo influirebbe negativamente su di loro.

In ogni caso, vale la pena essere onesti con loro. Ciò provocherà minore incertezza e frustrazione rispetto a quando li obblighiamo all’ignoranza, pur consapevoli dei cambiamenti, del nervosismo e dell’ansia.

Possiamo spiegare la situazione con calma, con parole che possono capire, tramite i disegni, parlando di emozioni e sentimenti, etc.

Tempo di riflessione e minore connessione

La qualità del tempo trascorso in famiglia è determinante in questi casi. Può essere una buona idea, quindi, disconnettersi dal computer e dallo smartphone e connettersi a livello emotivo tramite la riflessione, la conversazione, il gioco libero, l’organizzazione di attività che stimolano la creatività, etc.

I momenti di crisi sono ottime opportunità per conoscere meglio noi stessi, i nostri figli e le persone che ci circondano. Sono fantastiche occasioni per sviluppare valori come l’empatia, la cooperazione e la solidarietà.

Tenete a mente questi 5 punti per rafforzare i vincoli familiari in tempi di crisi e per unire il nucleo familiare durante i momenti in cui si ha più bisogno gli uni degli altri.