Il metodo dell’amenorrea di allattamento

23 Febbraio 2020
Il metodo dell'amenorrea di allattamento al seno consente alle donne di non rimanere nuovamente incinte 6 mesi dopo il parto. Tuttavia, è necessario seguire alcuni criteri.

Il metodo dell’amenorrea di allattamento è una tecnica di controllo delle nascite naturale basata sul fatto che la produzione di latte materno provoca la mancanza di mestruazioni. È un metodo contraccettivo temporaneo che sfrutta il modo in cui l’allattamento al seno rende le donne meno propense a concepire.

Ciò è spiegato dal semplice fatto che l’allattamento al seno interferisce con il rilascio degli ormoni necessari per scatenare l’ovulazione. Infatti, durante l’allattamento la quantità di estrogeni prodotta dal corpo di una donna è ridotta.

L’amenorrea di allattamento può essere utilizzata dalle donne che vogliono prevenire una seconda o terza gravidanza. Ciò succede perché una donna che allatta al seno produce meno estrogeni del normale, non produce l’ovulazione e non può rimanere incinta. Quindi, più allatta al seno il suo bambino, meno è probabile che abbia l’ovulazione.

Questo è il risultato dell’aumento dei livelli di prolattina. Quando i livelli di prolattina aumentano, viene inibita la produzione e la secrezione di un altro ormone, l’ormone che rilascia gonadotropina.

Mamma che allatta

Quando i livelli di gonadotropina sono ridotti, il corpo della donna riduce anche la quantità di estrogeni. È semplice: l’ovulazione non può avvenire senza un aumento dei livelli di estrogeni e, se una donna non ha l’ovulazione, non può rimanere incinta.

Quali sono le condizioni per praticare l’amenorrea di allattamento?

Il metodo di amenorrea di allattamento è indicato nelle donne che soddisfano i seguenti criteri:

  • Hanno partorito durante gli ultimi sei mesi.
  • Stanno ancora allattando il bambino.
  • Non hanno avuto sanguinamento mestruale dal momento del parto.

Inoltre, le donne che assumono farmaci devono verificare con il proprio medico se questi possono interferire con l’uso efficace dell’amenorrea di allattamento. Quando uno di questi criteri non viene più soddisfatto, una donna dovrebbe iniziare a usare un altro metodo contraccettivo se desidera evitare o posticipare la sua prossima gravidanza.

Vantaggi del metodo di amenorrea di allattamento

Il metodo di amenorrea di allattamento è stato creato per consentire alle donne di fare affidamento in sicurezza sull’allattamento al seno come metodo di pianificazione familiare. Porta anche molti vantaggi, quali:

  • Non ha effetti collaterali.
  • È molto efficace.
  • Può essere avviato immediatamente dopo il parto.
  • È economico e non richiede prodotti o farmaci.
  • Contribuisce ad una pratica di allattamento al seno ottimale e, pertanto, migliora la salute e l’alimentazione materna e infantile.
  • Porta benefici per la salute sia della mamma che del bambino.

Cosa devo fare se voglio usare questo metodo?

  • Allattare il prima possibile dopo la nascita e rimanere con il neonato per diverse ore dopo il parto.
  • Allattare frequentemente, sia di giorno che di notte, ed esclusivamente durante i primi sei mesi.
  • Continuare l’allattamento fino a quando il bambino non compie i due anni.
  • Evitare l’uso di biberon o ciucci.
  • Le madri che allattano dovrebbero mangiare e bere abbastanza per soddisfare la loro fame e sete.
  • Può aiutare a migliorare i modelli di allattamento e di svezzamento.

Mamma che dà latte materno
Un metodo efficace ma limitato

Questo metodo non richiede dispositivi o procedure speciali ed è facile da usare. Tuttavia, può essere utilizzato efficacemente solo durante i primi sei mesi dopo il parto. In ogni caso, l’efficacia dell’amenorrea di allattamento dipende, in larga misura, dal farne un uso corretto.

L’efficacia del metodo dipende dalla frequenza e dall’intensità dell’allattamento al seno. La fertilità aumenterà al diminuire della frequenza dell’allattamento e della quantità di latte materno. Tuttavia, non vi sono rischi per la salute associati all’uso dell’amenorrea durante l’allattamento.

L’uso dell’amenorrea durante l’allattamento è molto limitato, poiché è efficace solo nei primi sei mesi dopo la nascita per le donne che non hanno avuto periodi mestruali e allattano esclusivamente al seno.

Prima di concludere, vi ricordiamo che, come con qualsiasi altro metodo, è necessario consultare il proprio medico prima di utilizzarlo come metodo contraccettivo. In ogni caso, la coppia dovrebbe considerare i vantaggi e gli svantaggi e sentirsi libera di scegliere il metodo più adatto alle proprie esigenze.

  • Van der Wijden, C., Kleijnen, J., & Van den Berk, T. (2003). Lactational amenorrhea for family planning. Cochrane Database of Systematic Reviews (Online), (4), CD001329. https://doi.org/10.1002/14651858.CD001329 [doi]
  • Vekemans, M. (1997). Postpartum contraception: The lactational amenorrhea method. European Journal of Contraception and Reproductive Health Care2(2), 105–111. https://doi.org/10.3109/13625189709167463
  • Vidal, A., & Soler, F. (2001). Lactational amenorrhea method (LAM). Metas de Enfermería4(41), 45–51. Retrieved from http://0-search.ebscohost.com.libus.csd.mu.edu/login.aspx?direct=true&db=c8h&AN=106835589&site=ehost-live