Giochi divertenti per stimolare lo sviluppo del vostro bebè

Per rafforzare la relazione con vostro figlio non c’è strumento migliore dei giochi,che oltretutto ne stimolano lo sviluppo. Nel giocare con vostro figlio gli prestate attenzione, gli regalate tempo, lo guardate e gli parlate, contribuendo quindi anche alla sua autostima.

Man mano che il bambino cresce, il gioco si trasforma in uno strumento tanto piacevole quanto cruciale per il suo sviluppo sociale, emozionale, fisico e cognitivo. Volete conoscere dei giochi divertenti per stimolare lo sviluppo del vostro bebè? In questo articolo ve ne suggeriamo alcuni.

Consigli per stimolare lo sviluppo del bebè attraverso il gioco

In primo luogo, ricordate che la ripetizione è importante. Molti giochi per stimolare lo sviluppo non funzioneranno le prime volte, ma col tempo cominceranno a produrre i frutti desiderati nel vostro bambino.

Non vale la pena di sentirsi frustrati per il tempo che vostro figlio vorrà prestargli attenzione. Questo dipenderà dalla sua età, temperamento e stato d’animo. Ma sicuramente dovrete cambiare gioco ogni cinque minuti. Saprete alla perfezione quando vostro figlio si starà divertendo con un gioco perché sorriderà o scoppierà in una risata.

Può succedere che il bimbo vi ignori, guardi dall’altro lato o pianga mentre gioca. Questo è il segnale che dovrete cambiare gioco o lasciarlo riposare, visto che molti neonati si infastidiscono rapidamente. È a questo punto che potrete fare ricorso al mimo, ai libri illustrati o alle canzoncine.

Giochi per stimolare lo sviluppo del vostro bebè

Come stimolare lo sviluppo del bebè fino ai tre mesi?

In questo caso, il modo migliore di intrattenere il neonato è catturare i suoi sensi: il tatto, la vista, l’olfatto e l’udito, dato che prova estremo interesse per suoni, odori e forme. Passati questi tre mesi, il vostro bebè sarà in grado di stendere le braccia per afferrare gli oggetti.

  • Ballare e cantare. Se è di cattivo umore non c’è niente di meglio che ballare con lui. Accendete la musica e mettetelo nel marsupio o prendetelo in braccio. Cominciate a fare movimenti leggeri, facendolo oscillare da un lato all’altro o muovendovi dall’alto verso il basso. Potete anche cantare canzoncine per bambini che sono importantissime per imparare. Cominciate con un tono basso e dolce al principio, per arrivare a toni alti e acuti in seguito.
  • Meraviglie davanti agli occhi. Con del nastro adesivo attaccate o legate a un cucchiaio di legno ritagli di tessuto, nastri e cordicelle appariscenti per farli muovere lentamente davanti al viso del bimbo. Oppure legate un giocattolo a un filo elastico e fate in modo che rimbalzi davanti ai suoi occhi dicendo “Boing! Boing!” quando scende.
bimbo che gioca

Stimolare lo sviluppo del piccolo tra i quattro e i sei mesi

In questo periodo il bebè diventa più attivo: potrà girare il corpo, sedersi, mantenere, manipolare oggetti e portarli alla bocca. Per questo i giochi ora possono introdurre una certa attività fisica. Al vostro bimbo piacerà che lo prendiate sulle vostre ginocchia gridando “Galoppa, cavallo”. Inoltre si divertirà col solletico, avendo maggiore capacità di risposta.

  • Bolle di sapone! Sono qualcosa di magico per qualunque bambino, che adora fissare la sua attenzione su di loro. Se il vostro bebè s’infastidisce, ricorrete a questo espediente e guardate come si calma. Al parco, nella vasca da bagno, in casa, ovunque sia è una tecnica economica ed efficace.
  • Ti prendo! Il vostro piccolo possiede ora un sentimento di aspettativa grazie al quale non può resistere quando la mamma lo minaccia con tono giocoso di afferrarlo per riempirlo di baci, abbracci o solletico. Vedrete scoppiare subito le risate sulla bocca di vostro figlio.
  • Questo maialino. Consiste nel tipico racconto basato sulle dita del piede o della mano del bimbo, cominciando sempre dal più sottile. Arrivando all’ultimo, simulate di mordergli il pancino. Questo gioco divertente è molto utile se dovete mettergli i calzini, le scarpe o distrarlo per cambiargli il pannolino.

Giochi per stimolare lo sviluppo del bimbo tra i sette e i nove mesi

Il bimbo comincia a gattonare, per cui -oltre a stimolare il suo sviluppo – dovete incoraggiare le attività fisiche. Stimolate la sua capacità di trasferire oggetti da una mano all’altra e di afferrarli, per poter avere il controllo delle mani. Attraverso giochi come “Dov’è? È qua!” capirà anche che quando un oggetto scompare dal suo campo visivo non cessa di esistere.

  • Toccalo e fallo suonare. Il vostro bebè colpisce gli oggetti sotto il tavolo o li fa scontrare tra loro. È il momento di esaminare con attenzione il mondo che lo circonda, in mille modi. Dunque porgetegli oggetti che fanno suoni interessanti (recipienti vuoti, cucchiai di metallo o campane) e allo stesso tempo generano sensazioni tattili.
  • Percorso a ostacoli. Quando gattona o cammina si diverte a muoversi per schivare gli oggetti, e questo è eccellente per sviluppare la sua motricità. Cuscini, guide telefoniche, papà stanchi e panni da lavare possono trasformarsi all’occorrenza in strumenti da utilizzare per questo gioco.
  • Rotola! I bebè sono affascinati dalle palle e dai loro movimenti. Se volete divertirlo, potete fare esercizi di giocoleria con una palla e poi lanciarla verso l’alto. Quando tocca il pavimento potete accennare un effetto sonoro ridicolo (ad esempio “Pufff!”).  Quando rotola verso il bimbo, osservate come la prende e la stringe. Col tempo riuscirà a restituirvela facendola rotolare anche lui. Più in là potrà lanciare la palla per centrare un grosso recipiente.
giochi per bimbi

Giochi per bimbi fino a un anno

Emerge ora l’importanza di quei giochi che gli permettono di praticare la grosso motricità: fermarsi, alzarsi e arrampicarsi. Ad ogni modo, è anche importante esercitare la motricità fine, ad esempio giocare con l’etichetta di un indumento o le pagine di un libro.

  • Gli oggetti. Il vostro bebè cerca di estendere il collegamento tra gli oggetti e il mondo, pertanto amerà impilare e ordinare oggetti, così come riempirli e svuotarli. Potete procurargli una scatola di scarpe o una borsa con alcuni oggetti, così che possa metterli dentro e tirarli fuori. È anche possibile insegnare al bimbo come travasare acqua o sabbia da una brocca o da un recipiente piccolo a uno più grande.
  • Muoversi! Quando il vostro bambino riesce a stare in piedi, spingetelo a muoversi mettendo il suo giocattolo preferito dall’altro lato del sofà o del tavolo. Insegnategli a trascinare un oggetto per la stanza, attività per la quale sono utili i giocattoli da trascinare o grandi scatole vuote.
  • Imitami. A vostro figlio sicuramente piace tantissimo imitare gli altri, comportamento che dovete stimolare facendo suoni ridicoli e spingendolo a fare altrettanto. Può essere che vi imiti o che produca un suo suono, che voi potete a vostra volta imitare oppure tralasciare per generare un suono nuovo.
  • Giocare in bagno. Ai piccoli piace fermarsi, spruzzare acqua, toccare la tendina del bagno, giocare col sapone e così via. Possiamo stimolare il loro divertimento portando in bagno molti giocattoli o anche recipienti dalla cucina che il bimbo può riempire con acqua e svuotare, o magari farli galleggiare. Un’altra buona idea è fare buchi nel tappo di una bottiglia di plastica per trasformarla in un annaffiatoio fatto in casa.
Categorie: Neonati Tags:
Guarda anche