Cosa fare quando scopri di essere incinta

· 17 Dicembre 2018
Sei incinta: ora cosa fare? Te lo diciamo qui.

Il ciclo mestruale è in ritardo, decidete di fare un test di gravidanza e… il risultato è positivo, siete incinte! Oltre alla sensazione di gioia, venite assalite da tanti dubbi, soprattutto se è la vostra prima gravidanza. Per questo motivo oggi vogliamo darvi alcuni consigli da seguire per capire cosa fare quando scoprite di essere incinte.

Dal momento del concepimento, il corpo comincia a cambiare per fare spazio al feto, senza contare l’effetto delle alterazioni ormonali. Inoltre, avrete bisogno di cure speciali, la vostra salute non dipende più esclusivamente da voi e tutto ciò che fate influenza anche il bambino che avete in grembo. Ecco, dunque, cosa fare quando scoprite di essere incinte.

“Sono incinta”: cosa fare?

A seguire vi daremo alcuni consigli e raccomandazioni per accompagnarvi durante tutto il meraviglioso periodo della gravidanza. Prendete nota:

  • La prima cosa da fare quando scoprite di essere incinte è prendere appuntamento con il vostro medico, il quale vi inviterà a sottoporvi ad analisi complete e vi prescriverà gli integratori di cui avrete bisogno, come ad esempio l’acido folico per prevenire la spina bifida, vitamine, ferro, ecc.
  • Rivolgetevi, inoltre, al vostro ginecologo di fiducia.
  • Se ancora non siete incinte, ma l’avete programmato, parlatene comunque con il vostro medico perché vi prescriva un trattamento a base di acido folico così da cominciare subito ad assumerlo.
  • Smettete di fumare. Sappiamo tutti che il fumo è una delle abitudini più nocive che esistano, ma in caso di gravidanza il rischio raddoppia. Il fumo ha un impatto diretto sul feto e può provocare un aborto oppure la morte improvvisa del bambino alla nascita. Abbandonate questo vizio terribile, farà bene al bambino e ovviamente a voi.
Donna incinta

  • Evitate di bere alcol. Fa molto male al feto perché può scatenare un aborto, provocare malformazioni, problemi mentali, ecc. L’ideale è non bere nulla di alcolico, si sa che prevenire è meglio che curare.
  • Non assumete farmaci di vostra iniziativa. Anche i trattamenti naturali che si acquistano in erboristeria possono avere delle controindicazioni. Consultate il vostro medico prima di assumere qualsiasi tipo di farmaco, vi dirà quali dovrete evitare.
  • Fate attenzione all’alimentazione. Assicuratevi di scegliere alimenti freschi e di ridurre il consumo di prodotti elaborati e industriali. Disinfettate bene frutta e verdura. Cuocete bene il pesce e la carne. Optate per alimenti ricchi di calcio e Omega 3, presente soprattutto nel pesce. Non esagerate con il consumo di pesce perché potrebbe contenere molto mercurio.
  • Fate moltissima attenzione i raggi X. Avvisate il personale sanitario del vostro stato di gravidanza se dovete sottoporvi a una radiografia. Potrebbe causare malformazioni, perciò rimanete fuori dall’area delle radiazioni. Se questo fa parte del vostro lavoro, parlatene con il medico.
  • Fate esercizio fisico. Non stiamo parlando di attività fisica intensa e brusca, che potrebbe essere pericolosa. Fate sport quali nuoto, yoga o camminate. Vi manterrete in forma e agili e questo vi tornerà utile dopo il parto. Dato che nel primo trimestre i sintomi più frequenti sono sonno e stanchezza, lo sport vi aiuterà ad essere più attive.
  • Riducete il consumo di caffeina, bibite energetiche e tè perché possono provocare anemia, condizione che comporta un maggiore rischio di aborto.
  • Tenetevi lontane dalle infezioni e le malattie dei bambini se non le avete contratte da piccole. Malattie come la rosolia, la varicella e altre comportano gravi rischi per lo sviluppo del feto.
Donna incinta vestita di bianco

Inoltre, appena scoprite di aspettare un bambino potete rivolgervi al consultorio famigliare per essere seguite da professionisti durante il periodo della gravidanza. Gli esperti vi daranno consigli e risolveranno i vostri dubbi, come ad esempio i farmaci che potete o non potete assumere. Inoltre, informano sui rischi legati alla gravidanza e chiariscono a quali accertamenti e controlli sottoporsi nei tre trimestri, oltre a dare indicazioni in merito all’alimentazione e stile di vita.

Speriamo che questi consigli si rivelino utili per voi durante la gravidanza. Non ci resta che augurarvi buona fortuna e una gravidanza serena e felice.