Ecco 7 vitamine e minerali necessari in gravidanza

Importanti vitamine e minerali durante la gravidanza sono acido folico, vitamina D, C e B12, ferro, calcio e iodio.
Ecco 7 vitamine e minerali necessari in gravidanza

Ultimo aggiornamento: 30 marzo, 2022

Vitamine e minerali sono alleati necessari in gravidanza. Questi sono i nutrienti di cui voi e il vostro bambino avete bisogno ogni giorno per un corretto sviluppo. Ma aiutano anche a ridurre le possibilità di problemi e complicazioni come parto prematuro, basso peso alla nascita o possibili malformazioni.

Il cibo è fondamentale in ogni fase della vita, tanto più nelle madri in gravidanza. Il fabbisogno di alcuni nutrienti, oltre che di energia, è aumentato. Per questo motivo, è fondamentale sapere cosa sono e dove si trovano le migliori fonti di tutti questi elementi.

Oltre a prestare particolare attenzione alla dieta, è necessario seguire le raccomandazioni degli specialisti. In genere si consiglia un’integrazione di ferro, iodio e acido folico. E aumenta la presenza di altri nutrienti come calcio, zinco, vitamine C, E e D. Vi diamo maggiori dettagli di seguito.

vitamine

7 vitamine e minerali necessari per le donne in gravidanza

Alcuni dei nutrienti che sono necessari in maggiore quantità durante la gravidanza sono i seguenti.

1. Acido folico

L’acido folico è una delle vitamine di cui una donna incinta ha più bisogno. Questo prodotto è anche noto come vitamina B9 e la sua azione nel corpo aiuta il midollo spinale e il cervello del bambino a formarsi correttamente. Previene, inoltre, la comparsa del cancro nelle donne in gravidanza e contrasta la possibilità che la futura madre soffra di ictus.

Verdure a foglia verde, agrumi, cereali integrali, legumi e noci sono alcuni degli alimenti ricchi di acido folico. Questi non dovrebbero mancare nella dieta.

Tuttavia, anche in questo caso è necessario rafforzare i livelli di vitamina B9, assumendo un integratore consigliato dal medico. Anche per le donne che stanno pianificando una gravidanza, sarebbe consigliabile iniziare a integrare l’acido folico, vista la sua importanza.

vitamine e minerali necessari in gravidanza

2. Vitamina B12

All’interno del gruppo di vitamine di base per le donne in gravidanza c’è la vitamina B12 o cobalamina. Questa aiuta a formare globuli rossi e il corretto funzionamento del sistema nervoso centrale. È presente nella carne, nel pesce, nelle uova, nei crostacei e nel latte.

3. Vitamina D

Non bisogna poi dimenticare di ottenere livelli ottimali di vitamina D, poiché contribuisce al metabolismo del calcio. Oltre a ciò, è necessaria per la formazione delle ossa e dei denti del bambino, nonché per la salute della pelle e della vista.

Un apporto insufficiente può essere motivo di alcuni problemi, sia in gravidanza che per la salute del bambino: aumenta il rischio di parto prematuro, preeclampsia, diabete e altre malattie gestazionali. Potrebbe anche diminuire la crescita fetale e condizionare una maggiore suscettibilità a malattie successive.

Le fonti più adatte sono il pesce grasso, l’olio di fegato di merluzzo, i tuorli d’uovo e il latte. Inoltre, potrebbe essere necessario un supplemento per le donne con livelli carenti di questa vitamina o a rischio di carenza. L’integratore generalizzato, al di là dei complessi prenatali, è ancora oggetto di studio.

4. Vitamine e minerali necessari in gravidanza: vitamina C

La vitamine C è importante per il sistema immunitario e per costruire muscoli e ossa forti. Durante la gravidanza i fabbisogni sono un po’ più elevati, ma possono essere coperti senza problemi attraverso il cibo. I più indicati sono: kiwi, arance, fragole, ananas, mango, peperoni, pomodoro o broccoli.

In questo momento, l’Organizzazione Mondiale della Sanità non raccomanda l’integrazione generale di vitamina C; ciò non significa che l’assunzione di dosi leggermente superiori possa essere dannosa per la salute, ma non è stato dimostrato che sia sicura. Per questo è meglio non assumere (almeno senza il parere del medico) anche integratori che vengono venduti come energetici o per prevenire il raffreddore.

5. Ferro

Il corpo utilizza questo minerale per produrre l’emoglobina, presente nei globuli rossi e responsabile del trasporto di ossigeno alle cellule. Durante la gravidanza, il fabbisogno di ferro aumenta per fornire ossigeno al bambino.

Inoltre, se non vengono ingerite le quantità consigliate o le scorte scarseggiano, la futura mamma potrebbe soffrire di anemia per carenza di ferro. Di conseguenza, compaiono stanchezza o mal di testa. Inoltre, se è molto grave, aumenta il rischio di parto prematuro, peso alla nascita inferiore o depressione post partum.

Il ferro può essere assunto attraverso alimenti come carne rossa magra, pollame, legumi, pesce e crostacei. La vitamina C aiuta a ottimizzare l’assorbimento del ferro, e questo è solo uno dei motivi per cui si consiglia di mangiare agrumi durante la gravidanza.

Quando i bisogni aumentano, può essere difficile coprirli con la dieta. Per questo motivo, generalmente vengono somministrati degli integratori a partire dal secondo trimestre. Ciò è particolarmente importante in quelle donne che non avevano scorte adeguate prima di rimanere incinte.

6. Calcio

Garantire l’assunzione di calcio è più che necessario durante la fase di gestazione del bambino, che ha bisogno di questo micronutriente per sviluppare ossa, denti, muscoli e nervi. Come con il ferro, anch’esso è fondamentale dal secondo trimestre.

Il calcio può essere ottenuto da una dieta in cui sono presenti latticini (latte, yogurt o formaggio) e altri alimenti che lo contengono: semi, noci, verdure come broccoli e cavolini di Bruxelles e piccoli pesci grassi.

Se non ingerito in quantità sufficiente, può essere dannoso per la salute della madre e del feto. Nel primo caso aumenta il rischio di preeclampsia, diabete gestazionale e parto cesareo. Per il bambino ci possono essere ritardo della crescita intrauterina e postnatale o rachitismo nell’infanzia.

7. Iodio, l’ultima delle vitamine e minerali necessari in gravidanza

Un altro minerale essenziale durante la gravidanza e l’allattamento è lo iodio, la cui azione contribuisce alla formazione del sistema nervoso del bambino. Questo aiuta lo sviluppo dei cinque sensi, la coordinazione e la vigilanza.

La cosa più consigliata è di assumere 150 microgrammi al giorno sotto forma di integratore perché, come indicato dal Ministero della Salute australiano, la maggior parte delle donne in gravidanza non soddisfa i bisogni minimi (che sono aumentati). È bene anche tenere presente che esistono alimenti che forniscono iodio come pesce, uova e sale iodato.

Tuttavia, è sempre preferibile discutere l’assunzione di questo integratore con il proprio medico. Se assumete già multivitaminici per la gravidanza, potrebbe essere incluso in essi. Inoltre, un consumo eccessivo di iodio potrebbe risultare dannoso.

Non dimenticate queste vitamine e minerali durante la gravidanza

Se siete incinte dovreste seguire una dieta adeguata in questo momento. Ciò significa che dovete assumere cereali integrali, frutta, verdura, pesce, legumi, uova o noci, tra gli altri. Questi forniranno tutte le vitamine e i minerali necessari a voi e al vostro bambino per godere di una buona salute.

Oltre a questi nutrienti chiave, devono essere presi in considerazione altri aspetti, come la quantità di energia, proteine, fibre o una corretta idratazione. Se avete domande al riguardo, ricordate che è sempre positivo consultare un professionista della salute.

Come avete visto, durante la gravidanza, alcune vitamine e minerali devono essere assunti sotto forma di integratori. Ma non è consigliabile farlo senza la prescrizione del medico poiché a volte questo potrebbe essere controproducente.

Potrebbe interessarti ...
Consumare finocchio in gravidanza: sì o no?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Consumare finocchio in gravidanza: sì o no?

Il consumo di finocchio durante la gravidanza può essere utile purché sia fatto a livello alimentare e nelle quantità raccomandate.



  • Chitayat, D., Matsui, D., Amitai, Y., Kennedy, D., Vohra, S., Rieder, M., & Koren, G. (2016). Folic acid supplementation for pregnant women and those planning pregnancy: 2015 update. Journal of clinical pharmacology56(2), 170–175. doi:10.1002/jcph.616.
  • Hospital Sant Joan de Déu de Barcelona. La importancia de los micronutrientes en la dieta de las embarazadas. Mayo 2014.
  • Lowensohn, R. I., Stadler, D. D., & Naze, C. (2016). Current Concepts of Maternal Nutrition. Obstetrical & gynecological survey71(7), 413–426. doi:10.1097/OGX.0000000000000329.
  • Mahadevan S, Kumaravel V, et al. Calcium and bone disorders in pregnancy. Indian Journal of Endocrinology and Metabolism. Mayo-Junio 2012. 16 (3): 358-363.
  • Mayo Clinic. Iron deficiency anemia during pregnancy: prevention tips. Febrero 2022.
  • Ministerio de Salud de Australia. Iodine supplements factsheet for consumers and health professionals. Marzo 2018.
  • Organización Mundial de la Salud. WHO recommendations on antenatal care for a positive pregnancy experience. 2016.
  • The American College of Obstetricians and Gynecologists. Vitamin D: screening and supplementation during pregnancy. 2011.
  • The American College of Obstetricians and Gynecologists. Nutrition during pregnancy. FAQ. Marzo 2022.
  • von Websky, K., Hasan, A. A., Reichetzeder, C., Tsuprykov, O., & Hocher, B. (2018). Impact of vitamin D on pregnancy-related disorders and on offspring outcome. The Journal of steroid biochemistry and molecular biology180, 51–64. doi:10.1016/j.jsbmb.2017.11.008.