I controlli periodici in gravidanza sono essenziali

· 7 Gennaio 2019
I vari controlli in gravidanza sono molto importanti sia per la futura mamma che per il suo bambino

I controlli periodici in gravidanza devono essere eseguiti in modo costante e con professionalità dal momento del concepimento fino a quando la mamma ha in braccio il suo bambino. Continuate a leggere e vi diremo perché i controlli periodici in gravidanza sono essenziali.

Concepire un figlio, oltre ad essere un processo sicuramente meraviglioso, è anche una grande responsabilità che deve assumersi con tutto il rigore possibile, trattandosi del motore che porterà al mondo una personcina.

Quindi, la cosa migliore è che le future mamme si rivolgano a un/una ginecologo/a che valuterà la loro salute e quella del bambino che si sta formando nel loro grembo. 

Non dimenticate il fatto che ogni gravidanza è diversa, quindi a seconda delle circostanze e lo stato della donna, richiederà un controllo prenatale specifico. Tuttavia, vogliamo darvi un’idea dei controlli periodici a cui dovreste sottoporvi durante la gravidanza.

Il momento in cui una donna scopre di essere incinta può variare. L’assenza del periodo mestruale dal primo mese di gravidanza può far sorgere sospetti, ma in alcuni casi le donne continuano ad avere le mestruazioni almeno durante il primo trimestre.

La nausea e l’eccessivo sonno possono anche essere un segno di gravidanza, ma non tutte le mamme hanno questi sintomi. Per questo motivo, ognuna, scopre che porta in grembo un figlio, a modo suo ed in tempi diversi.

Di fronte a questa realtà, la cosa più consigliabile è che se avete qualche dubbio o qualche sintomo che vi fa credere di essere incinta, non esitate e correte a farvi una prova. 

Non importa se scegliete un test da fare in casa o un test di laboratorio, l’importante è determinare presto se aspettate un bambino per iniziare con la cura specifica per questa fase.

Frequenza dei controlli periodici in gravidanza

Frequenza dei controlli periodici in gravidanza

Dal momento in cui una donna sospetta di essere incinta e fa il test, dovrebbe recarsi dal medico per la conferma del suo stato di gravidanza. Se questo è il caso, la data della prossima visita dipenderà dalla sua salute e dalla stabilità del feto. Tuttavia, di solito questi sono i controlli periodici in gravidanza che bisognerebbe seguire.

Primo trimestre

Indipendentemente da quando si conferma la gravidanza, l’ostetrico ha la possibilità di specificare quando è avvenuta la fecondazione, considerando la data dell’ultimo ciclo mestruale. Dalla settimana 1 alla settimana 12 di gravidanza, dovete andare dal medico ogni 15 giorni per controllare che tutto vada bene con l’embrione.

Secondo trimestre

A partire dalla tredicesima settimana, l’embrione non ha più la coda e si chiama feto e a poco a poco svilupperà ciascuno degli organi. Inoltre, alla metà di questo trimestre saprete se sarete mamme di una principessa o di un campione. Durante questo periodo, dovete farvi visitare ogni mese.

Terzo trimestre

Tra la settimana 24 e 36 di gravidanza, continuerete a farvi visitare una volta al mese. In questa fase, il medico vi dirà di prendere alcuni integratori vitaminici e di seguire una dieta equilibrata a vantaggio della vostra salute e quella del vostro piccolino.

Al termine del periodo di gravidanza, la frequenza delle visite mediche aumenterà.

Manca poco per saperlo!

Controlli periodici

Dalla settimana 36, si considera che la gravidanza sta terminando, quindi il bambino può nascere in qualsiasi momento con parto naturale o cesareo. Per poter deciderlo, valuterete qual è l’opzione migliore con il vostro medico.

Quando manca poco prima di avere il vostro bambino tra le braccia, è probabile che il medico decida di ridurre il tempo tra una visita e l’altra, quindi non stupitevi se vi chiede di tornare ogni settimana oppure ogni 15 giorni.

Le eccezioni

La frequenza a cui ci stiamo riferendo si riferisce ad una gravidanza in cui la donna non subisce nessuna battuta d’arresto. Sfortunatamente, ci sono delle eccezioni ed è possibile che una futura mamma debba seguire controlli medici più rigorosi e intensi, secondo il suo stato di salute.

In ogni caso, quando vi recate dal medico per i controlli di gravidanza, dovete seguire tutte le loro raccomandazioni dalla A alla Z. In questo modo garantirete il vostro benessere e l’ottimo sviluppo del vostro bambino.