L'importanza della temperatura basale per una gravidanza

Conoscere la temperatura corporea basale può aiutarvi a rimanere incinta se lo desiderate, sapere se lo siete già o assicurarvi che la gravidanza stia procedendo correttamente.
L'importanza della temperatura basale per una gravidanza

Ultimo aggiornamento: 13 marzo, 2022

Sapevate che la temperatura corporea basale può aiutarvi a rimanere incinta? Potrebbe anche darvi indizi sul fatto che state già aspettando un bambino. Vi diciamo tutto ciò che dovete sapere sul’argomento.

La temperatura basale è la temperatura che il nostro corpo presenta quando è a riposo. È, in breve, la temperatura più bassa che raggiungiamo.

Quando si prova ad avere un bambino, uno dei metodi per farlo è calcolare la temperatura basale, poiché fluttua durante il ciclo mestruale. Anche se è vero che come metodo di concepimento non è accurato al 100%, può aiutare.

Temperatura basale per rimanere incinta

Durante il ciclo mestruale la temperatura basale varia. Questo può aiutarvi a capire i giorni in cui siete più fertili. È importante conoscere la regolarità dei propri cicli mestruali. Per farlo, misurate la vostra temperatura basale per almeno tre mesi. Ogni giorno, prima di alzarvi dal letto, misurate e registrate la temperatura corporea.

La normalizzazione delle mestruazioni richiede del tempo.

Il motivo per eseguire la misurazione prima del risveglio è semplice: raggiungiamo la nostra temperatura più bassa in quel momento, quando ci svegliamo, quindi è il modo perfetto per conoscere la temperatura basale. Inoltre, vi consigliamo di dormire almeno cinque ore di seguito. Ciò assicurerà che il vostro corpo abbia raggiunto uno stato di “riposo”.

La misura dovrebbe iniziare dal primo giorno delle mestruazioni. Noterete che la vostra temperatura aumenta di circa 0,5ºC durante tutto il ciclo, fino alla fine. L’aumento della temperatura si verifica subito dopo l’ovulazione. Quando la osservate da diversi mesi, troverete una regolarità in quell’aumento di temperatura, che vi aiuterà a prevedere quando si verificherà.

L’ovulazione avviene due o tre giorni prima dell’aumento della temperatura, e questo è il momento perfetto per provare a rimanere incinta.

La temperatura basale per capire se si è incinta

L’aumento della temperatura durante il ciclo di solito dura 2 o 3 giorni dopo l’ovulazione fino alla ripresa del periodo mestruale, a quel punto la temperatura scende nuovamente.

Se durante la misurazione della temperatura basale si verifica che questo aumento della temperatura si mantenga oltre i 18-20 giorni, ad una misurazione di circa 37ºC, è probabile che ci sia già una gravidanza. Se questo vi accade, non esitate a fare un test di gravidanza o consultare il medico per assicurarvi che aspettate un bambino. Da lì, la temperatura basale avrà fluttuazioni diverse.

“L’unione simbiotica ha il suo schema biologico nel rapporto tra la madre incinta e il feto. Sono due e, però, uno solo”

-Erich Fromm-

Temperatura basale in gravidanza

Una volta incinta, la temperatura corporea basale non rimarrà comunque stabile. All’inizio della gravidanza e fino a circa la settimana 10, la temperatura sarà più alta del normale.

Da lì scenderà nuovamente fino a raggiungere i livelli tipici dell’inizio del ciclo, praticamente alla fine della gravidanza. Ciò è dovuto all’aumento del progesterone. Questo ormone raggiunge livelli molto alti all’inizio della gravidanza e scende dalla settimana 11-12. Per alleviare questo aumento della temperatura basale durante il primo trimestre, potete fare bagni di acqua calda o usare panni bagnati sulla fronte o sul collo.

Un piano di nascita ci consente di determinare le nostre preferenze riguardo al processo di consegna.

L’aumento dello stress, l’affaticamento o il disagio della gravidanza possono aggravare la sensazione di calore causata dall’aumento della temperatura, quindi non esitate a partecipare a sessioni di yoga prenatale o pilates per le donne in gravidanza. La vostra tranquillità sarà fondamentale.

Segnali di avvertimento

Sebbene l’aumento della temperatura basale in gravidanza sia normale, non dovreste smettere di prestargli attenzione. Se la vostra temperatura sale a 38º, andate dal vostro medico nel caso in cui questo aumento possa essere dovuto a qualche tipo di infezione. Non fa mai male prevenire e rimanere sotto controllo medico nel corso di una gravidanza.

L’aumento della temperatura indica febbre e questo è un segno che qualcosa non va nel nostro corpo.

La temperatura basale è, senza dubbio, un’indicazione che il nostro corpo ci dà su ciò che sta accadendo. Se state cercando di rimanere incinte, o pensiate di esserlo, potete utilizzare la temperatura corporea basale per scoprirlo. E, nel caso in cui siate già incinte, ricordate che la vostra temperatura basale può essere un alleato in più per sapere che tutto procede bene.

Potrebbe interessarti ...
Il peso forma per affrontare una gravidanza: qual è?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Il peso forma per affrontare una gravidanza: qual è?

Raggiungere il peso forma per rimanere incinta può diventare un obiettivo difficile da raggiungere senza determinazione e supporto.