10 cose straordinarie che un bebè fa dentro l'utero

Ci sono 10 cose straordinarie che un bebè è in grado di fare dentro l'utero e che probabilmente non sapete.
10 cose straordinarie che un bebè fa dentro l'utero

Ultimo aggiornamento: 23 novembre, 2020

La gravidanza è un’esperienze straordinaria. Sentire come il bambino si sviluppa e cresce nell’utero, come si evolve a poco a poco e anche come inizia a tirare i calci, è una sensazione che non può essere descritta. In questo articolo, vi diremo 10 cose straordinarie che un bebè fa dentro l’utero.

Infatti, ciò che molte future madri non sanno è che il loro bambino può fare cose straordinarie. Può fare delle che si vedono solo attraverso l’ecografia, ma che la madre incinta può sentire. Dopo 18 settimane, ad esempio, si può notare che muove i gomiti e le mani, e continuerà a farlo fino al momento del parto.

Inoltre, grazie ai progressi tecnologici, sta diventando più facile osservare il feto in modo più dettagliato. In molti esami ginecologici è già possibile vedere anche altri tipi di movimento, alcuni piuttosto curiosi. Vediamo insieme 10 cose straordinarie che un bebè fa dentro l’utero.

Cosa fa un bebè dentro l’utero?

Ha il singhiozzo

Il singhiozzo dentro l’utero è il suo modo di prepararsi a respirare. Quando nasce, il bebè dovrà imparare a farlo al di fuori dell’utero, e questo richiede un allenamento preliminare. La madre di solito avverte un leggero formicolio ritmico intorno alla settimana 27. In alcuni casi, questi movimenti possono durare fino a poco prima del parto.

Si succhia il dito

Succhiarsi il dito è un riflesso innato. È una forma di allenamento per imparare succhiare il latte materno, l’attività che  nutrirà il bebè durante i suoi primi mesi di vita. Questo inizia a succedere dalla settimana 18, quando il bambino misura circa 14 centimetri.

Beve il liquido amniotico

Questo liquido ha il compito di aiutare il sistema digestivo del bebè. Si forma a partire dalla quarta settimana di gravidanza e serve per nutrire, riscaldare e proteggere il feto.

A partire dalla settimana 15, il bambino inizia a sviluppare il senso del gusto e può assaggiare il cibo ingerito da sua madre, anche se non li differenzia. Di solito ingerisce più liquido quando la madre ha consumato cibi dolci e meno se sono amari.

Il bebè dentro l’utero starnutisce

Dopo 10 settimane di gestazione, il feto inizia a starnutire. Questo riflesso non appare fino a quando i recettori olfattivi del bambino non si sono già sviluppati. Qualsiasi piccola molecola che percepisce attraverso la respirazione può causare questo spasmo involontario.

Donna incinta con vestito rosso.


Ride e piange

Il pianto può essere visto durante l’ecografia, mentre il labbro inferiore del bambino trema. Può anche ridere, dal momento che dalla 28ma settimana di gravidanza il bambino inizia già a gesticolare. Entrambe le espressioni, insieme allo sbadiglio, saranno le più comuni una volta nato.

Apre gli occhi

Anche se può muoverli a partire dalla sedicesima settimana di gestazione, il bebè non apre gli occhi fino alla 26ma. Il feto non può vedere molto, poiché si trova immerso nell’oscurità dell’utero, ma può percepire alcuni riflessi. Uno di questi è la luce che passa attraverso l’addome e di solito gli non piace. Di fronte ad un eccesso di luminosità, il bambino di solito si gira o addirittura si copre con le mani.

Il bebè dentro l’utero riconosce la voce di sua madre

Durante la settimana 19, il bambino inizia ad acuire il senso dell’udito. Ciò è dovuto allo sviluppo del cervello e gli consente di ascoltare la voce di sua madre. Secondo gli specialisti, si consiglia di parlare o cantare in modo che quando sarà nato possa identificare le voci dei suoi genitori. In questo modo, si sentirai protetto una volta fuori dal grembo materno.

Non c’è persona al mondo più tenera e altruista di una madre.

-Honoré de Balzac-

Donna incinta legge. Bebè dentro l'utero.


Urina dentro l’utero

I bambini iniziano a urinare a partire dall’undicesima settimana di gravidanza. È il modo in cui i reni iniziano a filtrare i liquidi e liberarsi delle tossine. La funzione renale consente al feto di nutrire il liquido amniotico stesso, poiché è composto al 90% di urina. Ciò fornisce al bambino proteine, lipidi, urea e altri componenti che aiutano il suo sviluppo.

Sogna

Proprio così: il feto ha la capacità di sognare. A partire dalla 30a settimana di gestazione, sperimenta alla fase REM, nota anche come sonno attivo. Durante l’ottavo mese, inizia provare una sorta di alternanza nel sonno.

In alcuni casi, il feto è più calmo e il suo cuore batte più lentamente; in altri, il cuore accelera e il corpo del bambino è agitato. È un buon indicatore che l’attività del cervello funziona correttamente.

Potrebbe interessarti ...
La vita nell’utero: implicazioni emotive
Siamo MammeRead it in Siamo Mamme
La vita nell’utero: implicazioni emotive

Vi spieghiamo perché ciò che proviamo durante il nostro stadio nell'utero determinerà come ci sentiremo per tutta la vita.



  • Zaragozano, J. F. El hipo,¿ un signo inane en pediatría?. PediatríaIntegral, 361.
  • Madar, H., Brun, S., Coatleven, F., Chabanier, P., Gomer, H., Nithart, A., … & Mahieu-Caputo, D. (2016). Fisiología y regulación del líquido amniótico. EMC-Ginecología-Obstetricia52(4), 1-10.