Varici in gravidanza: come prevenirle o alleviarle

03 febbraio, 2020
Le vene varicose possono essere fonte di disagio durante e dopo la gravidanza. È importante consultare il medico per poterle trattare nel modo migliore. 

I disturbi legati alla circolazione sono molto comuni in gravidanza. L’attività ormonale, l’aumento di peso, la pressione esercitata dall’utero sulle vene sono solo alcuni dei fattori che portano a sviluppare le varici in gravidanza, soprattutto nelle gambe.

Cosa sono le varici?

Sono dilatazioni venose che appaiono a causa di un’insufficienza del sistema valvolare con un’eziologia multifattoriale e che diventano, successivamente, sede di processi infiammatori. Le varici, pertanto, non sono infiammazioni di per sé.

Durante la gravidanza il corpo femminile produce una maggiore quantità di sangue il quale, passando attraverso le vene, tende a gonfiarle (fatto che può causare la comparsa delle varici). D’altra parte bisogna ricordare che il peso del pancione comprime le vene, rendendo più difficile il passaggio del sangue.

La comparsa delle varici può essere accompagnata da formicolio, sensazione di pesantezza alle gambe e, di conseguenza, stanchezza. Sebbene l’insieme di questi fastidi tenda a risolversi dopo il parto, è utile sapere come alleviare i sintomi e trattare le varici in gravidanza. 

Cosa si può fare per combattere le varici in gravidanza?

1. Fate ginnastica

L’esercizio fisico migliora la circolazione e previene la formazione delle vene varicose. Non solo, i benefici sono numerosi per la mamma e per il bambino. Muovervi vi farà sentire più in forma e aiuterà vostro figlio a svilupparsi bene.

2. Mantenete il peso ideale se volete controllare le varici in gravidanza

Questa è una delle regole più importanti per prevenire le varici. Un peso eccessivo è un fattore che causa gonfiore nelle gambe; l’aumento di peso produce una maggiore pressione sulle vene, ostacolando la circolazione in alcune zone del corpo.

3. Cambiate posizione

Prevenire le varici in gravidanza

Sebbene non sia positivo restare troppo tempo sedute, non lo è neanche stare sempre in piedi. Con il procedere della gestazione, il vostro peso aumenterà e non sarà consigliabile restare più di 50 minuti nella stessa posizione. Quindi, ricordatevi di muovervi!

4. Attenzione alla postura

Spesso, semplici gesti come tenere sempre le gambe accavallate, non cambiare a lungo posizione, condurre uno stile di vita sedentario e, in generale, adottare una cattiva igiene posturale, aggravano i sintomi delle varici. Pertanto, è fondamentale ricordarsi di controllare la postura, di tanto in tanto. 

5. Acqua fredda contro le varici in gravidanza

Fare la doccia con l’acqua fredda riduce la tensione e la pressione sulle gambe. Se non sopportate il freddo, lavatevi con acqua tiepida e, al termine, lasciate scorrere un po’ di acqua fredda sulle parti del corpo dove tendono a formarsi le varici. Evitate invece l’acqua calda.

6. Dormite sul lato sinistro

Questo è un consiglio che le future mamme possono seguire quando la pancia comincia a essere molto pronunciata. La ragione è che la vena cava inferiore si trova nel lato destro del corpo. Dormire sul fianco sinistro, quindi allevia la pressione su questa zona. 

7. No al fumo

Potrebbe sembrare superfluo ricordarlo, ma le sigarette sono proibite durante la gravidanza. Non solo è un’abitudine molto nociva sulla salute generale, vostra e del bambino, ma agisce in modo negativo anche sul sistema circolatorio.

Varici in gravidanza, donna massaggia le caviglie

8. Dite addio al sale

Dal momento che gli alimenti già contengono una certa quantità di sale, l’ideale sarebbe evitare di salarli durante la cottura. Provate a sostituire il sale, ad esempio, con erbe e spezie. 

9. Consumate cibi ricchi di potassio

Mantenere una buona idratazione e consumare alimenti sani è il modo migliore per alleviare i sintomi delle varici. Gli alimenti che apportano molto potassio sono i migliori contro la ritenzione idrica e l’infiammazione che produce.

10. Sì ai collant contenitivi

Migliorano la circolazione e alleviano la pressione sulle gambe. Sono più spessi dei normali collant e possono dare grande sollievo. 

Varici in gravidanza: altri metodi per ottenere sollievo

All’interno della medicina alternativa potete trovare diversi metodi utili a ridurre il fastidio causato dalle varici. Prima di sceglierne uno, e per evitare inconvenienti, vi consigliamo tuttavia di chiedere consiglio al medico.

I massaggi rilassanti, l’agopuntura e lo shiatsu sono tra le tecniche più diffuse. Hanno solitamente un effetto molto positivo e migliorano anche la salute emotiva. 

Si possono combinare questi metodi con l’aromaterapia, rendendo l’esperienza ancora più gradevole e intensa per i sensi.