Fare sport durante la gravidanza: sì o no?

24 Gennaio 2020
Durante le varie fasi della gravidanza è possibile svolgere alcune attività fisiche in modo sicuro, purché si seguano le raccomandazioni del medico.

Quando una donna resta incinta, nutre sempre un po’ di timore all’idea di fare sport durante la gravidanza, poiché pensa che qualsiasi eccesso potrebbe fare male al bambino. A seconda del mese di gestazione e all’attività fisica, però, non si corre nessun pericolo; tuttavia, bisogna fare molta attenzione e consultare sempre il proprio medico.

Fare sport durante la gravidanza è possibile

Esistono diversi esercizi che possono essere realizzati durante la gravidanza. A molte donne piace allenarsi e in questo articolo presentiamo alcuni esercizi ideali durante la gestazione per non mettere a rischio la salute del bambino:

1. Passeggiare durante la gravidanza. Questo tipo di attività fisica non nuoce al bambino, viceversa offre numerosi benefici. Favorisce infatti il suo arrivo in modo naturale, aiuta a prevenire problemi circolatori come gli edemi, gambe e piedi gonfi, ma anche la stitichezza, le emorroidi e, infine, a tenere sotto controllo il proprio peso.

2. Andare in bicicletta. Può sembrare strano, ma anche questa attività è possibile, ma, è chiaro, facendo moltissima attenzione e adottando le dovute precauzioni. Andare in bicicletta rilassa, tonifica, migliora la circolazione e contrasta l’aumento di peso, insieme ad altri benefici. È possibile realizzare questa attività fino al quinto o sesto mese di gravidanza. Negli ultimi mesi di gestazione, invece, è possibile usare la cyclette.

3. Fare sport in acqua. L’immersione in acqua riduce in modo considerevole il peso dei corpi e, di conseguenza, il rischio di lesioni o di sforzare i muscoli. Questa attività proporzionale migliore la muscolatura, la circolazione e riduce persino il dolore della zona lombare.

4.Si può fare anche yoga. Si tratta di un’altra attività che offre numerosi benefici, tra questi calma il mal di schiena, migliora la postura del corpo, previene le emorroidi e il vomito. Oltre a ciò, riduce la fatica, la tensione nervosa e garantisce al feto una maggiore ossigenazione. È un esercizio che permette di rilassarsi e meditare.

5. Se si desidera fare sport durante la gravidanza, si può optare anche per il pilates. Bisogna fare estrema attenzione in questo caso. Il pilates offre gli stessi benefici dello yoga, ma bisogna evitare di esercitare qualsiasi tipo di pressione sulla pancia.

6. Stiramenti della colonna ed esercizi per la testa. Una donna incinta può realizzare senza nessun problema anche queste attività. Grazie a esse, potrà ottenere maggiore flessibilità, rilassamento e tonificazione muscolare.

Pancione da gravidanza

Quali sport non si possono fare durante la gravidanza?

1. Esercizi ad alto rischio. Le immersioni subacquee e altre attività in cui si può cadere o ferirsi, come montare a cavallo, sciare o fare snowboard.

2. Dopo il primo trimestre, bisogna evitare gli esercizi addominali o altri che richiedono di stendersi sulla schiena. Questi possono causare capogiri e afflusso di sangue verso l’utero.

3.Sono da evitare assolutamente gli esercizi con manubri da svolgere in piedi. Non è positivo restare molto tempo in piedi, poiché tale posizione riduce la quantità di sangue che arriva all’utero.

Fare sport durante la gravidanza

Esercizi che si possono fare dopo la gravidanza

Molte ginecologhe e ostetriche suggeriscono diaspettare da quattro a sei settimane dopo la nascita del bambino prima di iniziare a realizzare qualsiasi tipo di attività fisica.

1. Esercizi di Kegel. Se notate la zona in cui è stato realizzato il taglio cesareo infiammata o tumefatta, potete eseguire questi esercizi. Rafforzano i muscoli del pavimento pelvico, migliorando così la circolazione ed evitando inconvenienti come l’incontinenza urinaria.

2. Piegamenti sulle braccia. Con questo esercizio potrete rafforzare i muscoli, così prendere in braccio il piccolo vi verrà più facile.

3. Esercizi per testa e spalle. Vi aiuteranno a tonificare la zona addominale. Ci vorrà tempo, è chiaro, e bisogna essere costanti per recuperare il peso che si aveva prima della gravidanza.

4.Allenare la pelvi. Anche questi esercizi sono adatti per allenare la zona addominale.

5. Stilate un programma per allenarvi correttamente. Potete iniziare con cinque minuti, due o tre giorni alla settimana, e poi aumentare fino a 20 minuti o persino di più se ritenete di poterlo fare.

Se notate qualcosa di strano, interrompete gli esercizi

Dovete fare attenzione ai vostri lochi; se vedete che diventano più abbondanti o che acquisiscono un colore rosso scuro o rosato, vi consigliamo di interrompere gli esercizi e di chiamare il medico. Questi vi saprà guidare nel migliore dei modi.

È comprensibile che si voglia fare sport durante la gravidanza per mantenersi attive, ma è anche importante prendersi cura della salute del nascituro. Consultate il medico tutte le volte che avete dei dubbi sugli esercizi da realizzare.

  • Paisley, Theodore & Joy, Elizabeth & J Price, Richard. (2004). Exercise during pregnancy: A practical approach. Current sports medicine reports. 2. 325-30.
  • Zavorsky, Gerald & D Longo, Lawrence. (2011). Exercise Guidelines in Pregnancy. Sports medicine (Auckland, N.Z.). 41. 345-60. 10.2165/11583930-000000000-00000.