Seconda gravidanza a prova di errore

6 Febbraio 2019
Alcune donne affrontano la seconda gravidanza con pensieri non del tutto positivi, paure e inquietudini. Ecco qualche consiglio. 

Alcune donne affrontano la seconda gravidanza con pensieri non del tutto positivi, paure e inquietudini.  Mi sentirò uguale o diversa dalla prima volta? Affronterò questo processo in maniera positiva? Ecco qualche consiglio.

Una seconda gravidanza è il doppio di amore, tenerezza, abbracci e soprattutto pazienza per poter gestire due bambini in casa. Diventare madre è un’esperienza che insegna moltissimo, ogni volta che la si vive. Vivere nuove emozioni e sentimenti, osservare, sentire e pensare quelle cose che solo noi donne sappiamo, ma anche scoprire in noi nuove qualità.

Per potersi ambientare nella seconda gravidanza, l’amore di coppia e la comunicazione sono fondamentali. Prima di tutto è importante aprirsi ai cambiamenti che si generano sin dall’inizio di questo percorso.

Del resto, nasce anche la preoccupazione di come si sentirà il figlio maggiore di fronte a questa situazione. Molte madri, infatti, si preoccupano di come reagirà il primogenito nel vedere gran parte dell’attenzione dei genitori concentrata sul piccolino. Potrebbe però anche rendersi conto che suo fratello o sua sorella è solo un bebè e ha bisogno di molte più cure di lui. Ad ogni modo, i genitori dovranno utilizzare pazienza e intelligenza per far sì che nessuno stia male.

Una seconda gravidanza ha dei vantaggi?

Il corpo della madre in genere è più preparato alla seconda gravidanza, visto che ha già affrontato la prima. Forse il travaglio sarà più semplice e il tempo nella sala parto più corto. I dolori saranno più sopportabili. L’utero, essendo passato da una prima gravidanza ed essendosi già una volta dilatato, risulta più morbido.

D’altro canto, visto che quando nasce il secondo figlio possiamo ripetere la ricetta utilizzata con il primo, molte cose non saranno nuove. Nel corredino non porteremo molte cose che sono risultate inutili nel primo parto. Porteremo all’ospedale solo lo stretto necessario, inclusi degli oggetti del primogenito che possiamo riutilizzare.

Non ci sono garanzie che tutto sarà più facile o perfetto in una seconda gravidanza, però potremo evitare molti errori. Agire in caso di emergenza o affrontare le azioni di routine sono cose che abbiamo sicuramente imparato. Anche se ogni gravidanza è diversa dall’altra, l’esperienza gioca un ruolo importante. Pensate per esempio a come utilizzare il termometro. Come sappiamo, le neo-mamme hanno delle difficoltà che in una seconda gravidanza non capitano più.

L’esperienza regna nella seconda gravidanza

 

Anche se le neo-mamme sono molto prudenti e ricevono molti consigli, non tutto si può prevedere. Senza dubbio, gli errori commessi durante la prima gravidanza non saranno ripetuti nella seconda. Per esempio, sceglierete pochi vestiti per bambini appena nati, perché saprete che li userete per pochissimo tempo, dato che i neonati crescono molto in fretta.

L’esperienza della seconda gravidanza ci può aiutare a risparmiare perché spenderemo solo per quello che sappiamo ci servirà. Difficilmente una madre con esperienza commette l’errore di riempire la valigia con vestiti per bambini molto piccoli. Comprerà invece vestiti anche di due taglie più grandi e riutilizzerà quelli del figlio maggiore.

La scelta di giocattoli e accessori può essere più facile perché sappiamo già quali sono quelli veramente sicuri per i bambini. Inoltre, sappiamo quali sono quelli di migliore qualità, che durano di più e che i bambini apprezzano maggiormente. Per questa scelta, l’esperienza è molto importante perché molti accessori del bambino non sono realmente utili.

Inoltre l’esperienza ci farà decidere al meglio che esami affrontare, che alimenti favorire e che abitudini migliorare. Questo ci permetterà anche di prevenire quelle conseguenze indesiderate della prima gravidanza, perché sappiamo già come reagirà il nostro corpo.