Si può bere il tè verde in gravidanza?

Una certa attenzione deve essere presa con l'inclusione di infusi nella dieta durante la gravidanza. Per questo motivo, vi diremo se è opportuno bere il tè verde in questa fase.
Si può bere il tè verde in gravidanza?

Ultimo aggiornamento: 15 luglio, 2022

Durante la gravidanza è necessario prestare particolare attenzione alla dieta. Ci sono alcuni cibi o bevande che potrebbero nuocere alla salute della madre o del feto, la cui assunzione dovrebbe essere evitata. Oggi vi sveleremo se bere il tè verde durante la gravidanza è una pratica consigliata o meno.

Innanzitutto va detto che il tè verde è considerato una bevanda salutare, poiché contiene un gran numero di composti antiossidanti. Tuttavia, concentra anche un alcaloide analogo alla caffeina (teina), che genera polemiche al momento del consumo durante la gravidanza.

I benefici del tè verde

Infuso di tè verde, una delle erbe da evitare durante la gravidanza.
Il tè verde è un infuso che contiene una grande quantità di antiossidanti. Queste sostanze sono essenziali per eliminare le tossine che vengono prodotte quotidianamente dall’organismo.

Secondo uno studio pubblicato sull’International Journal of Molecular Science, il tè verde ha la capacità di modulare gli stati infiammatori nel corpo. Allo stesso modo, è una bevanda che vi protegge dalla sofferenza di alcune condizioni complesse, come le malattie cardiovascolari.

È importante evidenziare l’effetto del tè verde sulla composizione corporea. Come evidenziato da una ricerca pubblicata sulla rivista Molecules, i polifenoli e la teina nel tè verde stimolano la mobilitazione e l’ossidazione dei grassi, che porta a una perdita di peso più efficiente. Ecco perché se ne consiglia il consumo quando si propone una dieta ipocalorica.

Si può bere il tè verde durante la gravidanza?

Nonostante i benefici menzionati dell’infusione, è fondamentale tenere presente che l’assunzione di alcaloidi non è raccomandata durante la gravidanza. Questi composti potrebbero aumentare il rischio di aborto spontaneo, quindi è fondamentale limitarne la presenza nella dieta. In questo senso si raccomanda di non consumare più di una tazza di tè verde al giorno durante il primo trimestre di gravidanza.

Dal secondo trimestre, la dose può essere leggermente aumentata, poiché la teina non sarà così pericolosa per il feto. In questo caso è possibile l’inclusione di 3 tazze giornaliere dell’infuso. Seguendo queste indicazioni, gli alcaloidi non passeranno nel corpo del bambino attraverso la placenta.

Una cosa da notare è che gli esperti raccomandano di non superare mai i 200 milligrammi di caffeina al giorno durante la gravidanza. Nel primo trimestre questa dose sarà ancora più bassa ed è meglio evitarne il più possibile il consumo.

Effetti del tè verde in gravidanza

Il consumo di tè verde nelle quantità sopra indicate non causerà cambiamenti significativi per la salute. Tuttavia, se le dosi menzionate vengono superate, potrebbe verificarsi un problema nell’assorbimento dell’acido folico a livello intestinale. Di conseguenza, potrebbe verificarsi un difetto nella formazione del sistema nervoso centrale del bambino.

Allo stesso modo, la disponibilità di ferro potrebbe essere ridotta e l’anemia nelle donne in gravidanza potrebbe peggiorare. In questo contesto, l’ossigeno non raggiungerebbe in modo efficiente tutti i tessuti del corpo e si potrebbe vivere una situazione di estremo affaticamento.

Anche il superamento delle quantità giornaliere raccomandate di tè verde può portare all’insonnia. Tenete presente che la maggior parte dei processi di recupero e riparazione del corpo avviene durante il sonno notturno.

insonnia gravidanza terzo trimestre gestazione donna difficoltà ad addormentarsi rimanere addormentati
L’insonnia e le difficoltà a dormire la notte sono comuni durante la gravidanza. Pertanto, è meglio evitare di bere infusi di notte.

Dosi moderate

Come avete visto, è meglio limitare la presenza di tè verde nella dieta durante la gravidanza. Nel primo trimestre non dovreste consumare più di una tazza di infuso al giorno, ma questa raccomandazione diventa più flessibile dal secondo. Tuttavia, meno caffeina mangi, meglio è.

Inoltre, non dimenticate che è importante proporre una dieta variata per evitare carenze di nutrienti essenziali. In questo modo si previene lo sviluppo di molte patologie croniche e complesse, garantendo al contempo il corretto sviluppo del feto. Saranno necessari anche alcuni integratori, come ferro e acido folico.

Potrebbe interessarti ...
Si può mangiare foie gras in gravidanza?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Si può mangiare foie gras in gravidanza?

È consentito il consumo di foie gras durante la gravidanza, purché acquistato in scatola e previo trattamento termico.



  • Musial, C., Kuban-Jankowska, A., & Gorska-Ponikowska, M. (2020). Beneficial Properties of Green Tea Catechins. International journal of molecular sciences21(5), 1744. https://doi.org/10.3390/ijms21051744
  • Rothenberg, D. O., Zhou, C., & Zhang, L. (2018). A Review on the Weight-Loss Effects of Oxidized Tea Polyphenols. Molecules (Basel, Switzerland)23(5), 1176. https://doi.org/10.3390/molecules23051176