Il russare nei bambini: cause e rimedi

· 21 giugno 2018

In  genere il russare è dovuto a disturbi come l’apnea ostruttiva nel sonno, l’obesità, il tabagismo, il consumo di alcool e altre circostanze caratteristiche dell’età adulta. Per questo motivo il russare nei bambini può mettere in allarme i genitori.

Quando il russare diventa molto frequente, sorgono le preoccupazioni. In questi casi di solito si consulta il pediatra, per accertarsi che questo fenomeno in un bambino sia normale. Nel caso in cui non fosse normale, allora è necessario conoscere  la differenza tra un russare comune e un russare sintomo di qualche problema di salute.

Bambini che russano in maniera atipica

Il russamento nei bambini può essere provocato da diverse cause. Nella maggior parte dei casi si tratta di un fenomeno innocuo e passeggero. Ma a seconda dell’intensità o della particolarità del russare, può essere anche il sintomo di un problema grave o potenzialmente grave. Le cause più comuni (di natura biologica) del russare nei bambini sono le seguenti:

Malattie

Il russare nei bambini può essere dovuto anche al raffreddore

  • Raffreddore. Il catarro provoca la formazione di muco che può ostruire le vie respiratorie e spingere i bambini a russare nella fase del sonno. Ovviamente non tutti i bambini con il raffreddore russano. Ecco perché a molti genitori non viene in mente di associare un russare atipico al raffreddore. In questo caso, il russare avviene ogni pochi minuti.
  • Asma. Si tratta di una malattia cronica. Il suo sintomo principale è la mancanza di aria che il soggetto asmatico prova quando compie uno sforzo o è sottoposto a un forte stress. L’asma inoltre rende le vie respiratorie più iperattive e sensibili alle condizioni ambientali, motivo per cui fattori come per esempio una temperatura troppo bassa nella cameretta del bambino quando dorme, possono provocare una leggera ostruzione delle vie respiratorie che provoca il russamento.
  • Allergie. Acari, peli di animali, polvere o altri residui possono più o meno stimolare i muscoli della gola o delle vie respiratorie. Durante la notte queste ultime si ostruiscono e rendono difficoltosa la respirazione. E i bambini russano.
  • Obesità. Anche il collo può essere interessato da formazioni di depositi adiposi. Quando questo si verifica, questa parte dell’organismo viene sottoposta a uno sforzo maggiore che spinge i bambini a russare.
  • Apnea del sonno. Questo disturbo rilassa i muscoli della parte superiore della gola provocando un’ostruzione che impedisce il passaggio dell’aria. Per questo i bambini russano. Spesso e volentieri si presenta improvvisamente, da un momento all’altro, quando i muscoli coinvolti da questo disturbo si contraggono repentinamente.

Altri fattori scatenanti del russare nei bambini

  • Amigdale suscettibili al freddo. Anche non in presenza di asma e di raffreddore le amigdale dei bambini sono particolarmente sensibili al freddo, e aumentano di dimensioni, ostruendo il passaggio dell’aria. Ecco perché è comune che in inverno i bambini possano russare mentre dormono.
  • Fumo di sigaretta. L’abitudine di fumare dentro casa di uno o entrambi i genitori, con il tempo, può influire negativamente sullo sviluppo del bambino. Si tratta di una circostanza che in genere non viene considerata come possibile causa del russare nei bambini.

Russare, tuttavia, non è il peggiore sintomo che avrà il bambino a causa del fumo passivo. Nel caso in cui venisse accertata questa possibilità, sarà necessario adottare delle regole per questa abitudine, in modo da evitare lo sviluppo di malattie più gravi come l’asma.

Il russare nei bambini non deve essere preoccupante

Rimedi per evitare il russare nei bambini

Tra i rimedi casalinghi per evitare che i bambini russino si annoverano infusioni, massaggi o l’assumere certe posizioni durante il sonno. Ovviamente questi rimedi sono indicati quando le cause del russare non sono di natura patologica. O meglio, servono a per contrastarlo.  Altre misure adottabili sono le seguenti:

  • Trasferire il bambino in un’altra camera.
  • Diminuire l’intensità dell’aria condizionata.
  • Usare lenzuola o cuscini anallergici.
  • Cambiare la posizione del bambino quando russa.

Consultare sempre il medico sarà sempre la scelta migliore quando il russare nei bambini è persistente e non è provocato da alcuna causa ovvia. 

Quando devo preoccuparmi se il mio bambino russa?

Dobbiamo preoccuparci quando il russare incide sulla vita quotidiana del bambino. Se il malumore, i disturbi (come per esempio mal di testa, dolori muscolari ecc.) diventano cronici e per causa loro il bambino si sente continuamente male, allora è consigliabile non ritardare la visita dal medico.

Un cattivo riposo e la mancanza di sonno possono aumentare la frequenza del russamento. Di fatto, il sonno può diventare più leggero  ed essere accompagnato, tra gli altri sintomi, da sudorazione e respiro affannoso. È necessario fare attenzione a questo aspetto quando si consulta il pediatra.