I benefici dei giochi cooperativi per i bambini

13 Dicembre 2019
I giochi cooperativi sono i più indicati per i bambini, in quanto li fanno divertire e al contempo insegnano loro valori positivi

Per giochi cooperativi si intendono quelle attività ludiche in cui la competizione viene meno. Sono giochi il cui scopo fondamentale è fare squadra e aiutarsi per raggiungere un obiettivo comune tra tutti. I benefici dei giochi cooperativi sono molti, ma uno dei vantaggi principali è che consentono ai bambini che vi prendono parte di relazionarsi tra loro.

Alla luce di ciò, si è soliti ricorrere a questi giochi per svolgere delle attività in cui un gruppo sta iniziando a conoscersi o in una situazione che ha bisogno di una più forte unione da parte di un gruppo già formatosi. I giochi cooperativi aumentano le abilità prosociali, incluse la capacità di condivisione e la gentilezza.

Questi giochi favoriscono la fiducia tramite una collaborazione solidale. Con essi, è possibile raggiungere obiettivi comuni mentre ci si diverte. Aiutano ad accantonare le pratiche individuali e la competizione, rappresentano dunque delle risorse educative molto utili. Vediamo nelle prossime righe ulteriori benefici dei giochi cooperativi.

Tutti i benefici dei giochi cooperativi

Riducono la violenza nei bambini più piccoli

I giochi cooperativi riducono la violenza nei bambini più piccoli. Lo conferma lo studio Cooperative Games in Young Children: a Way to Modify Aggression (Giochi cooperativi per i bambini: un modo per modificare l’aggressività) condotto da April Bay Hinitz nel 1994 presso l’Università del Nevada, Reno.

Bambini che completano un puzzle

Apprendimento cooperativo

I giochi cooperativi rappresentano sia una modalità di apprendimento cooperativo sia, com’è logico dedurre, una modalità di gioco. Numerose ricerche al giorno d’oggi documentano i benefici dell’apprendimento cooperativo.

Questi ultimi includono la possibilità di un maggiore controllo dei contenuti educativi e la riduzione dei problemi di controllo e disciplina in aula. È stato dimostrato, inoltre, che il gioco è essenziale per la salute mentale e lo sviluppo cognitivo.

Il gioco cooperativo presenta dunque tutti i benefici dell’apprendimento cooperativo, oltre a quelli offerti dal gioco in sé.

I benefici dei giochi cooperativi per i bambini con autismo

È stato dimostrato anche che i giochi cooperativi sono molto utili durante il trattamento terapeutico volto a migliorare le abilità comunicative dei bambini autistici o socialmente esclusi. I bambini con ASD (disturbo dello spettro dell’autismo) non sviluppano allo stesso modo i giochi imitativi sociali o le attività creative, per questo motivo i giochi cooperativi risultano molto utili per loro.

Favoriscono il senso di appartenenza al gruppo

I giochi cooperativi sono inclusivi e, dunque, sono in grado di promuovere il senso di appartenenza a un gruppo. L’importanza del senso di appartenenza al gruppo in ambito accademico è stata ampiamente documentata in diversi studi, tra cui quello condotto da Geoffrey Cohen a Stanford.

Il divertimento offerto dai giochi cooperativi

Si tratta di giochi divertenti. Il divertimento e la felicità sono emozioni sempre più apprezzate come elementi importanti nei sistemi educativi.

Pensiamo, per esempio, alla Dichiarazione dei diritti del fanciullo delle Nazioni Unite sul diritto dei bambini al gioco. Anche la psicologia positiva sta iniziando a documentare il valore della felicità per quanto concerne la salute umana.

Bambini che giocano insieme

L’empatia tra i benefici dei giochi cooperativi

Cooperare durante il gioco rende i bambini più empatici, perché l’etica che vi soggiace è quella della cura e della preoccupazione reciproche. Questi elementi sono in netta contrapposizione all’individualità, caratteristica sempre più comune nella nostra società.

Addio alla competizione

Questi giochi rappresentano una rottura con il bisogno di competere. Numerosi studi confermano che la competizione presenta diversi svantaggi per i bambini. Per esempio, aumenta l’ansia e riduce il sentimento di uguaglianza.

La maggior parte dei sistemi educativi è basata su strutture competitive, per questo risulta necessario offrire ai bambini giochi cooperativi con cui prendersi una pausa da questa eccessiva competizione.

Se un adulto offre ai bambini opportunità di gioco cooperativo, implicitamente dice loro che la cooperazione è una norma valida e molto importante. I giochi cooperativi aiutano infatti a creare un clima sociale positivo, che risulta sicuro e gradevole per i più piccoli.

  • Gregory M. Walton, Geoffrey Lawrence Cohen. (2011). A Brief Social-Belonging Intervention Improves Academic and Health Outcomes of Minority Students. Science.
  • April Bay Hinitz. (1994). Cooperative Games in Young Children: A Way to Modify Aggression.  Universidad de Nevada, Reno.