L’avena, l’ingrediente fondamentale in gravidanza

· 27 ottobre 2018
In questo articolo vogliamo concentrarci specificamente sulla colazione ideale per tutte le donne in dolce attesa che desiderano prendersi cura del piccolo esserino che sta prendendo forma dentro di loro. Sebbene esistano moltissime alternative e i menù siano praticamente infiniti, vogliamo parlarvi di ciò che non può mancare nel primo pasto della giornata.

La cosa migliore che possono fare le mamme in attesa è prendersi cura della loro alimentazione. Ecco perché vogliamo invitarvi a conoscere i motivi per cui l’avena non può mancare nella vostra dieta.Soprattutto a colazione.

L’avena è un cereale che apporta energia e offre tutta una serie di sostanze nutrienti al vostro organismo. Senza contare che è deliziosa e facilmente digeribile. Detto questo, non avete più scuse per non prepararla e consumarla.

Secondo la specialista di fitness venezuelana, Sascha Barboza, l’avena è un carboidrato complesso e dall’assorbimento lento. Per questo motivo se ne raccomanda l’assunzione, preferibile a quella dei carboidrati semplici. Questi ultimi, infatti, tendono a stimolare in modo esagerato la produzione di insulina.

L’avena è un carboidrato complesso ad assorbimento lento

Secondo Barboza, l’avena è uno degli ingredienti migliori per la colazione delle donne incinte, e non solo. Fa bene a chiunque desideri prendersi cura della propria alimentazione. Dato il suo apporto nutritivo e vitaminico, infatti, l’avena ci permette di svolgere tutte le attività quotidiane.

I benefici offerti dall’avena

Avena in barattolo di vetro

Essendo un cereale integrale, contiene una bassa quantità di zuccheri. E’ quindi perfetta per mantenere bassi i livelli glicemici dell’organismo.

Il suo alto contenuto di fibre aiuta a attenuare la fastidiosa stitichezza di cui sono solite soffrire le mamme in dolce attesa. Per cui, se volete mantenere sotto controllo il funzionamento del vostro apparato digerente, l’avena può diventare la vostra grande alleata.

Durante la gravidanza, le donne hanno bisogno di aumentare i livelli di ferro e potassio, due sostanze presenti nell’avena e utili a prevenire l’anemia e la mancanza di ossigenazione cellulare di cui possono soffrire alcune gestanti.

Altre sostanze estremamente nutrienti contenute nell’avena sono: la vitamina B1, la vitamina E, il magnesio, il calcio, il fosforo, lo iodio e lo zinco, che favoriscono un ottimo sviluppo del bambino che sta per nascere.

L’avena può essere preparata in diversi modi e funge da ottimo accompagnamento a una grande quantità di cibi

Ricordate che…

Ovviamente l’avena da sola non è sufficiente per una colazione bilanciata. Di fatto, le sostanze nutrienti contenute nell’avena cambiano a seconda del produttore.

Ecco perché è consigliabile leggere l’etichetta per conoscere nel dettaglio ciò che si sta consumando. Solo così sarà possibile integrarla con altri alimenti, come frutta e legumi.

Panini con avena

Come assumere l’avena a colazione

Di seguito vi suggeriamo alcuni modi per preparare l’avena per colazione:

  • Una tazza di avena calda. Fate bollire i fiocchi d’avena in acqua o latte per cinque minuti circa. Per insaporire potete aggiungere delle spezie, come per esempio un bastoncino di cannella. Potete anche aggiungere qualsiasi dolcificante che abbia un basso apporto calorico.
  • Bibita all’avena da bere fredda. Al supermercato potrete trovare diverse marche di avena istantanea per preparare delle bibite. Si tratta di una preparazione semplice perché vi basterà mescolare in un frullatore l’avena in polvere e il latte. E in pochi istanti la vostra bibita sarà pronta da bere. Se preferite, potete servirla con dei cubetti di ghiaccio.
  • Pancake. La farina di avena è l’alternativa migliore ad altre farine raffinate, come per esempio quella di grano o di mais. Se volete preparare dei pancake vi basterà mescolare quattro chiare d’uovo con mezza tazza di farina d’avena e aggiungere un cucchiaino di vaniglia o vanillina per rendere il composto più dolce. Se non avete in casa questo tipo di avena, non vi preoccupate. Potete anche mettere i fiocchi d’avena nel frullatore e voilà, avete ottenuto la vostra farina.
  • Pane e biscotti. Sul mercato c’è un’ampia varietà di pane e biscotti integrali preparati con avena e frutta secca. Sono tutti ingredienti ottimi sia per voi sia per il vostro bambino. Non esitate a comprarli per inserirli nella vostra colazione.

Altri consigli utili

È superfluo aggiungere che il consumo di avena non deve essere limitato esclusivamente al momento della colazione. Alcuni specialisti raccomando di assumere due o tre porzioni quotidiane di cereali integrali. 

Ricordatevene e aggiungete questo eccellente ingrediente anche nei vostri spuntini e a cena. Un altro fattore che non dovete ignorare è che la vostra alimentazione deve essere monitorata costantemente dal vostro medico. Infatti, solo lui conosce la vostra storia clinica completa e le condizioni della gravidanza.

Il vostro medico può raccomandarvi ciò di cui avete bisogno per portare avanti una gravidanza serena e priva di problemi e perché il giorno del parto possiate accogliere tra le vostre braccia un bambino sano.