Mangiare sano: è bene iniziare fin da piccoli

“L’alimentazione dei piccoli è un’aspetto centrale nella loro vita. Come genitori è importante saper trasmettere il valore di mangiare sano fin da piccoli.”

Durante l’infanzia è molto importante cominciare a gettare le basi per una buona alimentazione. Ogni giorno nascono nuovi programmi per insegnare ai genitori ad educare i figli ad un’alimentazione sana.

Sia in famiglia che nei centri educativi l’alimentazione è diventata un punto focale. In alcune scuole forma parte del progetto educativo perché considerata un aspetto fondamentale dello sviluppo del bambino.

Mangiare sano sin da piccoli significa integrare alimenti di buona qualità e che non contengano zuccheri e grassi saturi. In questo modo i piccoli saranno abituati al cibo sano e tenderanno a rifiutare le porcherie.

Non sarà un compito particolarmente gravoso ma non assicuriamo che non incontriate ostacoli. Non dubitate di voi stessi come genitori. Il primo dubbio comune a molti è perché ci sono bambini che mangiano più di altri. Questo perché il bebè è abituato al sapore dolce del latte mentre le papille, in cui è contenuto un sapore aspro, gli rendono facile la differenziazione dei sapori.

mangiare sano

Come dare l’esempio a mangiare sano?

Non si può educare un piccolo a mangiare sano se i genitori non sono disposti a darne prima l’esempio. Vale a dire, se volete che mangino verdura e pesce fresco di certo non potrete mangiare pizza davanti a loro o consumare dolci tutti i giorni. Ricordate che i primi passi verso un’alimentazione sana si fanno sin da neonati. Per questo è fondamentale dare l’esempio giusto, per gettare le basi nutrizionali corrette.

L’abitudine a mangiare sano fin da piccoli può iniziare con vari alimenti che potete trovare in casa, così che i piccoli possono cominciare ad abituarsi ai diversi sapori. Il consiglio d’oro è di sedervi accanto a loro e spiegargli i diversi stili culinari con cui siete soliti cucinare in casa.

Raccomandazioni per mangiare sano sin da piccoli

Nei casi in cui i piccoli non mangino tutto quello che gli servite, non arrabbiatevi. Con pazienza e tolleranza riusciranno ad adattarsi sempre meglio ai nuovi sapori.

C’è chi concede degli assaggi mentre il pasto è in fase di cottura così da velocizzare il processo di apprendimento. Ad esempio se state pelando una carota o tagliando del prosciutto potete offrirne in piccola quantità anche a vostro figlio, senza però obbligarlo a mangiare forzatamente.

Un altro trucco è quello di impiegare diversi colori nel pasto,  per esempio preparando creme bianche fatte con le patate, cavolfiore o cipolla. O anche fare delle creme dai toni aranciati con carote e zucche.

“Molto importante è rispettare l’introduzione di tutti i gruppi di alimenti su indicazione del pediatra.”

Inoltre, potete lasciare che il piccolo tocchi e prenda confidenza con gli alimenti che gli andrete a servire. Decorate il piatto per renderlo più carino e giocoso, così che richiami la sua attenzione.

Importante è ricordare che i dolci vanno mangiati una volta ogni tanto. La ragione è molto semplice: può arrivare un momento in cui per il piccolo il dolce diventa più importante della portata principale.

mangiare sano

Consigli per insegnare ai piccoli a mangiare sano

Insegnare ai vostri figli a mangiare sano da piccoli e in casa è garanzia per fare in modo che godano sempre di buona salute.

“La raccomandazione principale è di sedervi accanto a loro per spiegargli i diversi stili culinari con cui siete soliti cucinare a casa.”

Un consiglio molto importante è di non forzare il piccolo a mangiare quando si sente sazio. I piccoli sono soliti mangiare finché non smettono di avere fame, per cui saranno loro stessi a farvi capire quando questo avviene.

Sicuramente è vero che il gusto comincia a formarsi nel periodo dell’allattamento, ma è possibile che bisognate dare al piccolo un alimento più volte prima che riesca ad apprezzarlo.

 

Guarda anche