Mia figlia è ancora piccola per avere un fidanzato!

· 3 dicembre 2018
Qual è il modo migliore di reagire quando vostra figlia vi dice che ha o che vuole avere un fidanzato? Scopritelo insieme a noi in questo articolo.

Avremo sicuramente tutti sentito qualche volta la frase “bambino piccolo problema piccolo, bambino grande problema grande”. Questo non smette di essere vero quando il tempo passa così rapidamente; in un battito di ciglia i nostri figli sono già cresciuti e iniziano altre preoccupazioni. E se vostra figlia vi dice che ha o che vuole avere un fidanzato?

È normale che durante l’adolescenza sentiamo frasi come questa: “Mamma, papà, a scuola c’è un ragazzo che mi piace molto e che vuole essere il mio fidanzato“. Da quel momento sentiamo che il mondo cospira contro di noi e non sappiamo come comportarci.

Di fronte a tali situazioni molte volte non sappiamo che cosa rispondere, e in più ci infastidiscono e ci inquietano quei nuovi sentimenti che iniziano a provare i nostri figli. Anche se sono completamente naturali.

Come genitori abbiamo un compito importante. Si tratta di insegnare alle nostre figlie, fin da quando sono molto piccole, che è normale in un determinato momento sentire attrazione per i maschi e che questo fa parte della crescita.

Adolescenza femminile

Quando le bambine raggiungono la fase dell’adolescenza, iniziano ad esserci dei cambiamenti importanti e notevoli, tra cui:

  • Fasi di ribellione. Tendono ad essere vulnerabili nei propri sentimenti e pensieri quando in casa non hanno una buona comunicazione con mamma e papà.
  • Sviluppo mestruale. Con questo processo si vivono dei cambiamenti significativi nel corpo della bambina. Tra questi, aumento del seno, peli pubici, comparsa di acne, cambiamenti d’umore, ecc.
  • Relazioni con le persone che le circondano. Nella fase dell’adolescenza avviene una selezione delle amicizie in funzione di attività e gusti affini.

Questi cambiamenti avvengono in tutte le bambine e nessuna di loro potrà essere l’eccezione. Anche se è può accadere che alcune si sviluppino prima rispetto ad altre.

È o non è il primo fidanzato?

Bambini

In molte occasioni dobbiamo imparare a ridimensionare il termine “fidanzato”, dal momento che in alcuni casi tende ad essere del tutto inoffensivo.

Magari vostra figlia vuole solo dare questa connotazione a un amico speciale e non ci sarebbe nulla di cui preoccuparsi. Anche qui la comunicazione sarà fondamentale in questi momenti, per poterci assicurare del fatto che è una cosa totalmente inoffensiva.

A noi madri preoccupano le intenzioni degli adolescenti fino a farci venire il mal di testa. Ci basta solo immaginare altri scenari e subito temiamo per l’integrità delle nostre figlie.

Comunicazione e l’assenza di paradigmi sociali sono punti fondamentali per conversare dell’argomento fidanzati con le nostre figlie.

Comunicazione: l’unico segreto del successo

Può accadere che in qualsiasi momento nostra figlia ci dica “ho un fidanzato” o “posso avere un fidanzato?”. Ed è in questo momento che ci chiediamo cosa possiamo fare davvero.

La comunicazione e la fiducia tra genitori e figlie eviterà qualsiasi situazione scomoda o non desiderata. Parlare spesso di sessualità, responsabilità, coscienza e rispetto farà in modo che le ragazze di casa possano capire quello di cui abbiamo paura.

Alcuni consigli:

Preoccupazioni

Può darsi che la situazione ci infastidisca, ma dobbiamo affrontarla con intelligenza. Qui vi diamo alcune raccomandazioni al riguardo:

  • Stabilire immediatamente un dialogo, senza usare un tono di richiamo o di disappunto. È naturale che la notizia non ci faccia piacere, ma dobbiamo cercare di avvicinarci e non di allontanarci; ma più ci opponiamo, maggiore sarà la reazione di ribellione.
  • Dimostrare che siamo interessati all’argomento. Ai suoi sentimenti, al sapere chi è la persona, per poter in questo modo dare dei consigli adatti così che la conversazione sia costruttiva e aumenti la fiducia.
  •  Parlare apertamente di tutto quello che bisogna sapere sul cominciare una relazione di fidanzamento in tenera età. Dobbiamo essere chiari sull’argomento della sessualità: le conseguenze di gravidanze non desiderate, le malattie a trasmissione sessuale, ecc. È importante porre una leggera enfasi sull’importanza del vivere le belle esperienze dell’adolescenza, facendo capire che probabilmente è molto presto per impegnarsi in una relazione.
  • Nel caso in cui abbia già trovato un fidanzato. È importante parlarne e trovare degli accordi nei quali vengano determinate delle regole e delle semplici condizioni. Vostra figlia deve sentire la libertà tra le regole, evitando che si senta rinchiusa nella sua stessa casa. È importante che capisca che solo la fiducia e il rispetto favoriranno una relazione armonica in un quadro generale.

Ai nostri occhi sarà sempre troppo piccola per avere un fidanzato e la vedremo come la nostra principessa intoccabile. Tuttavia, solo accettando tutte le fasi della sua crescita potremo evitare problemi di comportamento e le loro conseguenze.