Ecco perché l'allattamento previene il cancro al seno

08 aprile, 2020
L'allattamento ha dimostrato di aiutare a prevenire il cancro al seno, il diabete e altre malattie come la sindrome metabolica.

Il cancro al seno è una delle malattie più temute fra le donne, dato il gran numero di casi riscontrati e le terribili conseguenze che ha sulla salute. In considerazione di ciò, è molto importante prendersi cura di sé e rispettare i regolari controlli medici. Da parte loro, i ricercatori non trascurano l’analisi delle cause. E numerosi studi riconoscono che l’allattamento previene il cancro al seno.

L’allattamento previene il cancro al seno e ha altri benefici

Uno dei risultati più significativi degli ultimi tempi è stato quello di indicare che il latte materno non solo giova al bambino ma anche alla madre. In particolare, l’allattamento previene il cancro al seno e alle ovaie e riduce il rischio di anemia e di diabete di tipo 2. Il motivo? Il latte materno contiene numerose componenti che rafforzano notevolmente il sistema immunitario.

In considerazione di ciò, gli specialisti raccomandano di allattare fino a quando il bambino non raggiunge i 6 mesi di età e, successivamente, consigliano anche di arrivare fino ai 24 mesi.

Allattamento e cancro al seno: qualche numero

Pensate che 22.000 decessi per cancro al seno si sarebbero potuti evitare, seguendo le raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità di allattare al seno fino ai due anni.

Dopo diversi studi condotti in 30 paesi, si è concluso che l’allattamento previene significativamente il cancro al seno. Questi dati possono essere spiegati mediante la relazione tra il ripristino ritardato della funzione ovarica e la riduzione dei livelli di estrogeni.

Cancro al seno

Il latte materno contiene i nutrienti essenziali per il bambino e le proteine ​​di cui ha bisogno dopo la nascita. Inoltre, è facile da digerire per il suo piccolo stomaco sensibile.

Il colostro contiene un’alta concentrazione di sostanze nutritive che rafforzano il sistema immunitario, motivo per cui è stato chiamato il “primo vaccino” del neonato.

Alcuni consigli per allattare nel modo giusto

  • La posizione

La mamma deve stare seduta nel modo giusto e usare dei cuscini per sentirsi a proprio agio. I luoghi tranquilli e silenziosi sono l’ideale per rilassarsi e allattare senza sentirsi a disagio. Inoltre, i cuscini per l’allattamento al seno possono aiutare a posizionare il bambino sul petto.

  • Cosa fare quando c’è poco latte

Se una mamma è a corto di latte, tutto ciò che deve fare è bere molti liquidi, mangiare sano, non saltare nessun pasto e riposarsi a sufficienza.

  • Quando c’è molto latte

Può essere rimosso e conservato a temperatura ambiente durante il giorno e riposto in frigorifero per 24 ore, per essere usato successivamente. Può anche essere congelato.

Donna che allatta

  • Cambiare seno

Tra una poppata e l’altra, è preferibile cambiare la posizione del bambino in modo che prenda entrambi i seni.

  • Il capezzolo

Per scoprire se state allattando correttamente, il capezzolo non deve essere deformato quando rilasciate il bambino, né dovrebbe far male.

  • Il capezzolo invertito

È possibile allattare al seno con il capezzolo invertito. Inoltre, ci sono diversi strumenti possono essere utilizzati per aiutare in questo compito.

Cosa fare se il bambino rifiuta il seno?

Bisognerà educarlo fino a quando non impara a prendere il seno, poiché abbiamo già visto i grandi benefici, sia per la per la madre, che per il bambino, incluso il fatto che l’allattamento previene il cancro al seno. A volte il bambino rifiuta il seno a causa del latte in eccesso o perché riesce a succhiarne abbastanza.

Conclusioni: sì, l’allattamento previene il cancro al seno

In breve, l’allattamento al seno ha numerosi benefici per il bambino, così come per la madre stessa. Si consiglia di sfruttare questo momento al massimo, non solo durante i primi 6 mesi di vita del bambino. Solo in questo modo gli potrete garantire una buona alimentazione e, allo stesso tempo, prevenire il cancro al seno.

  • Aguilar Cordero, M., González Jiménez, E., Álvarez Ferre, J., Padilla López, C. A., Mur Villar, N., López, G., & Valenza Peña, M. (2010). Lactancia materna: un método eficaz en la prevención del cáncer de mama. Nutrición Hospitalaria, 25(6), 954-958. http://scielo.isciii.es/scielo.php?pid=S0212-16112010000600010&script=sci_arttext&tlng=pt
  • Donegan W. (1977). Breast cancer and pregnancy. Obstet Gynecol. 50: 244-252. Â
  • Tongzhang Z, Li D, Yi L, Bing Z, Yan W, Yongxiang Ch, Yawei Z et al. (2000). Lactation reduces breast cancer risk in Shandong Province, China. Am J Epidemiol. 152: 1129-1135.