20 malattie che malattie che l’allattamento previene

· 27 Gennaio 2019
Ecco qui una lista di malattie che l'allattamento previene. Scoprite perché il latte materno è così importante per la salute dei più piccoli.

Nessuno dubita che l’allattamento sia la miglior maniera per alimentare neonati e bambini piccoli. I benefici che ne derivano sono infatti molti, sia per la madre che per i figli. Sapevate che ci sono molte malattie malattie che l’allattamento previene?

Certamente la scelta di allattare o no riguarda la volontà delle singole mamme. Ogni donna deve essere libera di scegliere senza pressioni dall’esterno e senza alcun senso di colpa. Ciò che però vale la pena sottolinear è che la scienza, negli ultimi anni, ha dimostrato che l’allattamento giova moltissimo alla salute dei neonati. Sia da un punto di vista fisiologico che psicologico. Ad esempio, ci sono molte malattie che l’allattamento previene.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che ogni bambino dovrebbe essere allattato per almeno i primi 6 mesi di vita. Questo periodo potrebbe essere prolungato, in via ottimale, fino ai 2 anni di età, in combinazione anche con altri alimenti.

Di cosa è fatto il latte materno?

Potrebbe sorprendervi sapere che il latte materno è un fluido vivente, capace di adattarsi alle esigenze nutrizionali e immunologiche del bambino man mano che cresce. Durante i primi 3 o 4 giorni dopo il parto, la madre produce il colostro (noto anche come “primo latte”). Si tratta di un liquido più denso, giallastro, povero di volume ma ricco di sostanze nutritive. A partire da questo periodo, dai 15 giorni fino a un mese, viene prodotto ciò che è noto come “latte maturo”.

Sorprendentemente, non ci sono ancora noti tutti i componenti del latte materno. Essi possono cambiare da donna a donna, addirittura nella stessa madre nei due seni, modificandosi con l’età e nelle diverse fasi di allattamento.

Tuttavia, è possibile identificare le seguenti caratteristiche del latte materno:

  • È composto da carboidrati, proteine ​​e grassi di cui il bambino ha bisogno.
  • Fornisce proteine ​​digestive, minerali (ferro, calcio, zinco, sodio), vitamine (E, A, D, K) e tutti gli ormoni necessari per la crescita.
  • Contiene anticorpi che aiutano a impedire al bambino di ammalarsi. Ad esempio, immunoglobuline (che proteggono le mucose del bambino), linfociti e macrofagi (che fungono da barriera contro l’ambiente). Infine la lattoferrina, che oltre a proteggere da germi e batteri, contribuisce all’assorbimento del ferro.

Si tratta, come avete visto, di un alimento estremamente completo e fondamentale per i vostri figli. Non sorprende, quindi, che ci siano molte malattie che l’allattamento previene. Ma di quali patologie si tratta?

neonato appoggiato sul seno materno

Le malattie che l’allattamento previene

Durante l’allattamento, le sostanze nutritive che il bambino ingerisce aiutano a combattere alcuni particolari problemi di salute. Questi sono i principali:

  • Malattie emorragiche, grazie agli antiossidanti e chinoni del colostro.
  • Escherichia coli, rotavirus, Salmonella, pneumococchi, stafilococchi, altri batteri e virus, tenuti lontani dalle immunoglobuline.
  • Bronchite o polmonite, dato che viene rinforzato e protetto l’apparato respiratorio.
  • Riduzione dei casi di morte in culla.
  • Previene le malattie allergiche.
  • È una barriera contro le patologie della pelle.
  • Riduce il rischio di congiuntivite.
  • Evita le infezioni dell’orecchio.
  • È efficace contro la diarrea o la stitichezza.
  • Migliora le connessioni neuronali e lo sviluppo del cervello.
  • Riduce il rischio di anemia.
  • Migliora le capacità visive.

Al di là di quanto detto sopra, è interessante sottolineare che la funzione dell’allattamento va ben oltre la protezione del bambino nei primi anni di vita. Consente di sviluppare le difese contro molte malattie della vita adulta, come l’asma, il diabete, l’arteriosclerosi, gli attacchi di cuore, ecc.

“Durante i primi 3 o 4 giorni dopo il parto, la madre produce il colostro. Dal giorno 15 al mese, finalmente si forma il definitivo latte maturo”.

Benefici per la madre

Oltre alle malattie che possono essere prevenute con l’allattamento al seno, questa modalità di alimentazione ha anche molti punti positivi per la mamma. In questa fase, il legame che si genera tra la madre e il bambino va ben oltre ciò che si può immaginare. È una connessione irripetibile e, allo stesso tempo, sorprendente.

D’altra parte, la segregazione dell’ossitocina aumenta durante l’allattamento, come succede con il contatto fisico. Ciò ha un effetto positivo sulla madre, poiché diminuisce il rischio di depressione post-parto.

A causa dell’aumento di questo ormone aumenta anche il livello di fiducia, con livelli più bassi di stress. Diminuisce la sensazione di ansia, anche il dolore si ammorbidisce e l’organismo viene stimolato per una maggiore produzione di latte.

Un altro vantaggio è che, quando una donna allatta, l’ossitocina attiva tutti gli ormoni necessari per la propria digestione. Le funzioni dello stomaco e dell’intestino migliorano a tal punto da innescare un consumo energetico migliore e più efficace.

Inoltre, dopo il parto, l’aspirazione del seno fa contrarre l’utero, che ritorna più velocemente alle sue dimensioni naturali. L’allattamento riduce anche il rischio di carcinoma mammario, di tumore alle ovaie o al collo dell’utero. Infine, un altro punto a favore dell’allattamento al seno è che aiuta la madre a recuperare più velocemente la sua silhouette.

una bimba appena nata durante l'allattamento

Oltre la salute

Avete visto che ci sono molte malattie che l’allattamento previene. Anche i vantaggi per la madre e il bambino sono molteplici e francamente evidenti. Tuttavia, i suoi benefici vanno oltre la mera salute fisica. Ad esempio, possiamo evidenziare alcuni altri aspetti: su tutti, la costante disponibilità di cibo per il bambino.

In questo senso, tenete presente che il latte materno è sempre pronto e alla giusta temperatura. Non serve alcuna attrezzatura per trasportarlo e, come se ciò non bastasse, è al 100% igienico e sicuro per il bambino. Indubbiamente, è l’alimento chiave per il corretto sviluppo di un bambino sano e forte.

  • Office of the Surgeon General (US); Centers for Disease Control and Prevention (US); Office on Women’s Health (US). The Surgeon General’s Call to Action to Support Breastfeeding. Rockville (MD): Office of the Surgeon General (US); 2011. The Importance of Breastfeeding. [Online] Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK52687/
  • UNICEF. Breastfeeding: major factor in preventing chronic diseases. (2011). [Online] Avaiable at: http://www.unicef.cn/en/press-release/international/116.html