Infezione dell’orecchio: come capire se il bambino ne soffre

· 5 Dicembre 2017

Alcuni bambini soffrono spesso di infezione dell’orecchio: un problema fastidioso che rischia di togliere il sonno ai piccoli e ai loro genitori. Le infezioni dell’orecchio sono piuttosto comuni nei neonati, dunque è necessario sapere come intervenire.

Un neonato con un’infezione dell’orecchio può iniziare a urlare all’improvviso e senza motivo apparente, dormire male ed essere più irascibile del solito. Soprattutto, non gli piacerà affatto – e se ne lamenterà – che gli si tocca la testa vicino alle orecchie. Talvolta può anche avere la febbre e rifiutarsi di mangiare.

È davvero un’infezione dell’orecchio?

Uno degli aspetti più difficili da verificare è se il vostro bambino ha davvero un’infezione dell’orecchio, poiché molti dei sintomi sono simili a quando ai piccoli cominciano a spuntare i dentini. È indispensabile saperlo distinguere, perché bisogna trattare un’infezione dell’orecchio il prima possibile. Per non confonderla con nessun’altra condizione, dovrete tener conto dei seguenti sintomi:

  • Il bambino è irritato, agitato o irrequieto;
  • Ha la febbre;
  • Vomita;
  • Presenta diarrea;
  • Si tocca spesso l’orecchio.
Neonato che piange per il dolore di un'infezione all'orecchio

È altrettanto importante tener conto delle circostanze e degli ambienti a cui è esposto il vostro bambino, ad esempio sapere se è stato male di recente, se presenta i sintomi da diversi giorni, se anche altri bambini hanno gli stessi sintomi (per esempio, il vomito può essere causato anche da una gastrite; se presenta vomito e diarrea, può trattarsi di una gastroenterite…).

Molte volte un’infezione dell’orecchio può essere causata da un virus e guarisce da sola per non ripresentarsi. Se il piccolo è stato raffreddato di recente o ha avuto l’influenza, però, è possibile che sia più propenso a sviluppare infezioni dell’orecchio con maggiore frequenza. È possibile che il muco resti nelle orecchie perché non sa ancora soffiarsi il naso e questo può favorire l’insorgere di tale stato.

In caso di infezione dell’orecchio rivolgersi al medico

Se sospettate che il bambino abbia un’infezione dell’orecchio e ha meno di sei mesi, dovete rivolgervi al pediatra il prima possibile. In presenza di qualsiasi dubbio medico, è sempre meglio farlo visitare che aspettare troppo per poi pentirsene.

Dovrete informare il medico di tutti i segnali e i sintomi che avete notato, dovrete anche dirgli se gli avete somministrato qualche farmaco. Se il medico vuole prescrivere degli antibiotici, assicuratevi che siano davvero necessari perché non sono indispensabili in ogni caso. Per il piccolo possono essere controproducenti se assunti inutilmente.

Bambina che piange a causa di una infezione dell'orecchio

Potete chiedere al pediatra di controllare il livello di liquido nell’orecchio del vostro bambino, poiché potrebbe aiutare a capire se si i dolori sono dovuti a un’infezione dell’orecchio o meno. L’esame è semplice e talvolta consiste solo nel far rimbombare alcune onde sonore tramite il canale uditivo. Se vi è un’infezione o liquido, l’onda sonora sarà piana; in condizioni normali, invece, sarà curva.

Durante la cura per un’infezione dell’orecchio, è necessario adottare alcune precauzioni. Non dovrete toccare le orecchie al vostro bambino o farlo con grande cura, dovrete provare a farlo mangiare nella posizione più verticale possibile e usare un umidificatore a vapore freddo per alleviare la congestione.