Quando chiamare subito il pediatra

Quando si è mamme per la prima volta, talvolta tutto può sembrare allarmante e le visite dal pediatra possono diventare una costante, è chiaro che se c’è qualcosa che vi preoccupa, la prima cosa da fare è rivolgersi al pediatra per togliersi ogni dubbio e sapere che il vostro bambino sta bene.

Tuttavia, oggi vogliamo parlarvi di alcuni segnali che dovete conoscere,

poiché se accadono al vostro bebè, dovrete rivolgervi al pediatra immediatamente.

Ha le mani ed i piedi molto freddi

Se i piedi e le mani del vostro bambino sono freddi, dovrete mettergli una mano sul torso e osservare.

Se è caldo e rosa, allora niente di cui preoccuparsi.

Il sistema circolatorio del vostro bebè è ancora in fase di sviluppo ed il sangue viene

deviato più spesso agli organi e ai sistemi vitali, perché lì è più richiesto.

Per questo le mani e i piedi sono le ultime parti del corpo in cui giunge un buon flusso di sangue.

Ci possono volere fino a tre mesi affinché la circolazione dei bebè si adatti in maniera completa alla vita fuori dall’utero.

Nel frattempo, è comune che i piccoli abbiano le mani ed i piedi più freddi del normale.

Una volta che il bambino inizierà a muoversi di più, migliorerà la circolazione.

Ad ogni modo avvertite il pediatra se le labbra diventano violacee e non c’è  modo che si riscaldino.

 

Sangue nel pannolino

Gli stessi ormoni materni  che causano l’infiammazione dei testicoli e delle labbra sono anche responsabili del fatto che la secrezione vaginale di una bimba possa essere accompagnata da sangue.

Non preoccupatevi se vedete una piccola macchia di sangue nel pannolino del vostro bebè nelle prime settimane di vita.

Questa breve fase nelle bimbe dura solo qualche giorno. A volte, sembra, che il sangue  in realtà si possa concentrare nell’urina e che sembri più scuro.

Tuttavia, se il sangue è di colore rosso brillante o ce n’è una gran quantità, dovrete allora avvertire il pediatra il prima possibile.

Bolle sulle labbra

Molti neonati sviluppano un tubercolo o bolla per il fatto di succhiare molto dal biberon o dal petto della madre.

In alcuni casi, la bolla può venire anche per aver succhiato il pollice nell’utero ed anche alla nascita.

Si formerà un callo o una bolla nel labbro che dovrà sparire in poco tempo,se non accade, avvisate il medico per trovare la migliore soluzione possibile.

Diarrea

I bambini sotto i tre mesi, quando hanno la diarrea, corrono maggiore rischio di disidratarsi e che ciò sia fatale, per questo è molto importante che se il vostro bebè ha la diarrea, chiamiate il medico il prima possibile. Però bisogna saper distinguere la diarrea da ciò che non lo è.

I bimbi allattati sono soliti produrre feci liquide, di colore giallo senape ed informi.

I bambini che assumono latte artificiale possono avere più movimenti intestinali, il loro colore può essere un po’ più scuro ma avranno comunque una consistenza tra il liquido ed il soffice.

Ci sono bambini appena nati che defecano una dozzina di volte al giorno, mentre altri lo fanno solo poche volte a settimana.

L’importante è che il bebè acquisti peso e che non abbia mal di pancia o gonfiore.

A volte, può essere difficile distinguere i movimenti normali dell’intestino da quelli causati dalle diarree, soprattutto se state allattando il vostro bebè.

Normalmente i bambini che si attaccano al seno possono defecare dopo ogni pasto. La cosa migliore è conoscere il bambino e sapere ciò che è normale o no per lui (frequenza, volume, consistenza…) e se qualcosa cambia, bisogna avvisare il medico.

Tuttavia se non notate questi segnali nel vostro bimbo, ma vedete che qualcosa non è normale e pensate di dover avvisare il medico, non esitate miminamente a farlo.

E’ importante che se credete che il vostro bimbo pianga troppo, se ha un colore della pelle strano o la ha squamosa, se starnutisce molto, se respira in maniera strana…o se avete qualunque altra preoccupazione, rivolgetevi al vostro pediatra e toglietevi ogni dubbio.

 

Guarda anche