Cisti dentale nei bambini: come trattarla

La cisti dentale nei bambini è una condizione generalmente benigna. Ma deve essere trattata non appena viene diagnosticata per evitare complicazioni. Scoprite il perché.
Cisti dentale nei bambini: come trattarla

Ultimo aggiornamento: 13 luglio, 2022

Le infezioni nei pezzi dentali che non vengono trattate in modo tempestivo possono portare alla formazione di una cisti dentale nei bambini. Sebbene sia una patologia benigna, la sua presenza nella bocca dei bambini spesso disturba e preoccupa i genitori.

Questa complicazione può manifestarsi come un nodulo nella gengiva, che genera infiammazione dell’area e dolore. Ma altre volte può passare inosservato e solo il dentista la rileva durante le visite di controllo.

Questo disturbo non dovrebbe essere perso, poiché può portare altri problemi di salute nei bambini. In questo articolo vi diciamo tutto ciò che dovete sapere al riguardo in modo da sapere come agire.

Cos’è la cisti dentale nei bambini?

La cisti dentale è una lesione che si sviluppa all’interno delle ossa mascellari. La sua forma è quella di un sacchetto chiuso con una propria membrana, che circonda una raccolta (di liquidi, cellule o aria) e si sviluppa in modo anomalo.

Le pareti della cisti sono costituite da cellule che si dividono, crescono e aumentano il volume della cavità. A poco a poco distruggono le vicinanze dell’osso nell’area in cui si trovano e se non vengono trattati in modo tempestivo possono compromettere la salute delle ossa. Inoltre, il liquido contenuto in queste lesioni è spesso infettato da batteri presenti nella bocca e costituisce una profonda fonte di infezione.

In generale, le cisti dentali nei bambini sono considerate lesioni benigne e non tumorali. Ma in alcune situazioni può dar luogo a processi maligni che si sviluppano di conseguenza.

I sintomi delle cisti dentali

La crescita della cisti dentale nella bocca dei bambini è solitamente lenta e spesso asintomatica. Le manifestazioni compaiono quando il liquido contenuto in questa lesione si infetta o quando la cisti raggiunge dimensioni considerevoli da deformare l’osso circostante.

Successivamente, ti parleremo di alcune delle manifestazioni che le cisti dentali presentano quando sono sintomatiche:

  • Dolore alle gengive.
  • Infiammazione o tumore nell’area della cisti.
  • Fistole che drenano il liquido attraverso la gengiva (in bocca o fuori).
  • Mobilità e spostamento dei denti vicino alla lesione.
  • Riassorbimento delle radici dei denti vicino alla cisti (questo si vede con i raggi X dentali).
  • Parestesie (formicolio) o alterazioni della sensibilità delle labbra, della bocca o del viso dovute alla compressione delle strutture nervose locali.
ciste dentale panoramica a raggi X
Nelle radiografie, le cisti sono viste come strutture scure, ben delimitate da un alone bianco. In generale, il loro aspetto è inconfondibile agli occhi del dentista esperto.

Cause delle cisti dentali

Le cisti dentali nei bambini sono considerate di origine dentale, motivo per cui sono chiamate cisti odontogene. Le cellule epiteliali che lo ricoprono provengono dal periodo embrionale e sono intrappolate all’interno dell’osso. Si sviluppano spontaneamente o dopo un’infezione nei denti vicini.

La cisti dentale radicolare è di origine infiammatoria ed è la tipologia più frequente nei bambini. Si trova sulla punta della radice di un dente infetto, come una cavità profonda o un trauma che ha portato alla necrosi pulpare.

La polpa morta e infetta provoca l’accumulo di pus e l’infiammazione della radice del dente. Con questo, i resti di cellule embrionali vengono attivati e una cavità con pus si sviluppa all’interno dell’osso mascellare. Questa è la cisti radicolare.

Nei bambini possono anche formarsi cisti dello sviluppo, la cui origine non è associata a stimoli infiammatori. L’esempio più comune è la cisti dentigera. Questa cavità si forma attorno ai denti che non sono ancora scoppiati ed è comune nelle aree del dente del giudizio o dei canini durante l’adolescenza. Tuttavia, possono influenzare qualsiasi elemento dentale.

Trattamento della cisti dentale nei bambini

Il primo passo per eseguire il trattamento appropriato per una cisti dentale nei bambini è avere una diagnosi accurata. E per questo, le visite dentistiche regolari sono essenziali.

In alcuni casi, la cisti dentale può presentare sintomi che portano i genitori a cercare una soluzione urgente. Ma altre volte, queste lesioni vengono rilevate come reperti clinici o radiografici negli esami dentistici di routine.

Sospettando una cisti, il dentista eseguirà radiografie della bocca per determinare l’esatta posizione, dimensione, condizione del dente che la origina e delle strutture vicine coinvolte. A volte si possono richiedere anche altri esami complementari, come la puntura o l’aspirazione della cisti per studiare al microscopio la natura delle sue cellule.

Per quanto riguarda il trattamento, a volte è possibile tentare un trattamento conservativo, che eviti l’estrazione dell’elemento dentale problematico. Per questo, prima viene eseguito il canale radicolare sul dente e poi un trattamento antibiotico per curare l’infezione.

Successivamente, l’evoluzione della condizione viene controllata attraverso i raggi X e se la lesione persiste, viene eseguito un piccolo intervento chirurgico per rimuovere definitivamente la cisti.

In casi particolari, l’estensione del processo o il danneggiamento dell’elemento dentale garantisce l’estrazione del dente in questione e della cisti insieme. Questo intervento consente di rimuovere tutto il tessuto infettivo che potrebbe trovarsi all’interno dell’osso. Se il danno osseo è stato molto importante, potrebbe essere necessario effettuare dei trattamenti per rigenerare questo tessuto.

Una volta rimossa la cisti, è fondamentale analizzarne il contenuto al microscopio, per valutare nel dettaglio il tipo di lesione. E nel periodo postoperatorio, è necessario seguire un regime antibiotico per coprire la ferita da possibili infezioni opportunistiche da germi della bocca.

cisti dentale nei bambini
Le visite periodiche dal dentista pediatrico consentono di rilevare in tempo quelle patologie orali prima che producano sintomi o complicazioni nella salute dentale dei bambini. Pertanto, incorpora l’abitudine di portare i tuoi figli dal dentista tutte le volte che il professionista ti dice.

Prevenzione della cisti dentale nei bambini

La causa più frequente della comparsa della cisti dentale nei bambini è l’infezione della polpa. Pertanto, il modo migliore per prevenire la comparsa di queste lesioni è evitare patologie che causano la morte dei nervi, come le cavità.

Con una corretta igiene dentale, un’alimentazione sana e visite regolari dal dentista pediatrico, è possibile mantenere la salute orale dei bambini. E se il dentista rileva che qualcosa non va, potrà effettuare un trattamento precoce per evitare lo sviluppo di conseguenze più complicate, come la comparsa di cisti.

Se il vostro piccolo ha dolore o gonfiore in bocca, dovreste andare immediatamente dal dentista. Come vi abbiamo detto, questi tipi di lesioni crescono e si diffondono nel tempo. E in questi casi, i trattamenti richiesti sono più invasivi e scomodi.

Con cure dentistiche e controlli adeguati, potete evitare le cisti dentali nel vostro piccolo. E se compaiono, devono essere curate e porre fine a loro dall’inizio.

Potrebbe interessarti ...
I migliori giochi per bambini per lavarsi i denti
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
I migliori giochi per bambini per lavarsi i denti

I giochi per lavarsi i denti sono una buona opzione per incoraggiare i bambini a svolgere questo compito in modo più divertente.



  • Álvarez, J. D. P. (2014). Quiste radicular de origen odontogénico. Revista Nacional de Odontología10(19), 91-100.
  • Pulido Valladares, Y., Torres Rodríguez, L. E., & Gounelas Amat, S. (2019). Quiste dentígero en la atención pediátrica multidisciplinaria. Revista de Ciencias Médicas de Pinar del Río23(3), 473-479.
  • Pina Godoy, G., Dantas da Silveira, É. J., Gordón-Núñez, M. A., Guedes Queiroz, L. M., & Medeiros Dantas Gomes, D. (2007). Quistes de los maxilares en niños: un análisis clínico. Acta Odontológica Venezolana45(4), 546-549.
  • Verbel Bohórquez, J., Ramos Manotas, J., & Díaz Caballero, A. (2015). Radiografía periapical como herramienta en el diagnóstico y tratamiento de quiste periapical. Avances en Odontoestomatología31(1), 25-29.
  • de la Rosa Ricardo, L., Rodríguez, K. L. P., & Simeón-Pérez, R. E. (2021). Alternativa de tratamiento endodóntico ante procesos periapicales. Reporte de caso. 16 de Abril60(279), 1-5.
  • Arredondo, D. O. D., Cedeño, J. M. O., Torres, I. L., & Hinojosa, H. C. (2018). Manejo multidisciplinario de quiste periapical. Reporte de caso. Revista Mexicana de Estomatología5(2), 14-17.
  • Rodríguez Castellanos, A., Barrera Garcell, M., & Rodríguez Rey, H. M. (2021). Tratamiento multidisciplinario en un niño afectado por un quiste dentígero. Medisan25(4), 924-933.
  • Pérez López, G., Soto Fernández, Á., Jequin Savariego, E., López Hernández, A., & Villalonga Pérez, G. (2003). Quiste odontógeno: Presentación de caso. Revista Cubana de Estomatología40(3), 0-0.