Come scegliere il biberon ideale per il vostro bambino?

2 Aprile 2019
Volete scegliere il biberon ideale per il vostro bambino ma non sapete da dove partire? In questo articolo vi spieghiamo quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione.

Scegliere il biberon ideale per il nostro bambino è a volte un compito che sottovalutiamo. Se vogliamo che il nostro piccolo si senta soddisfatto durante i suoi primi giorni di vita è importante dargli tutto il meglio.

Quando nutriamo i nostri figli, non dobbiamo sottrarre importanza alla scelta del biberon più adeguato per loro. Prima di scegliere uno qualsiasi tra i biberon che avete visto in negozio o che avete in mente per lui, dovete prendere in considerazione una serie di fattori per offrirgli la maggior comodità possibile nel momento di nutrirsi.

Molte volte, quando è il momento di comprarli, ci rivolgiamo semplicemente verso le marche più conosciute sul mercato. Senza chiederci di cosa realmente ha bisogno il nostro piccolino nei suoi primi giorni di vita.

È per questo che vi diamo tutte le informazioni di cui avete bisogno per scegliere il biberon ideale per vostro figlio, strumento di vitale importanza per il suo benessere e il suo comfort.

A cosa dovete fare attenzione per scegliere il biberon ideale?

Materiale del biberon

Se prendiamo in considerazione il fatto che questo è il primo incontro del nostro bambino con i materiali chimici e la sua fonte alimentare si troverà al suo interno, risulta importantissimo scegliere un buon materiale per il biberon.

Durante i primi mesi del neonato si consiglia l’utilizzo di biberon in vetro. Si tratta, infatti, di oggetti più semplici da sterilizzare, per prendersi cura nel modo corretto del nostro bambino.

Biberon

Una volta che il piccolo inizia a crescere, per maggiori esigenze di funzionalità e protezione, la cosa migliore è passare a un biberon in plastica. Ma attenzione! Su questo punto vogliamo fare qualche riflessione.

Alcuni medici consigliano di evitare completamente l’utilizzo di biberon di plastica durante i primi giorni di vita dei bambini. Questo perché nella maggior parte dei casi contengono una sostanza chimica chiamata BPA, che risulta pericolosa per la salute dei nostri piccoli.

Per questo motivo, la cosa migliore è consultare le etichette dei prodotti e verificare che siano privi di BPA, PVC e PC. Nel caso in cui non sia indicato, potete anche verificarlo all’interno del simbolo di riciclaggio. Sono sicuri se contengono i numeri 1, 2, 4 e 5, dovreste invece evitare i numeri 3, 6 e 7.

Tipo di tettarella

Non tutte le tettarelle funzionano e si adattano correttamente alle necessità del bambino. Dovete anche tenere conto del materiale di cui sono fatte. Generalmente questo varia a seconda di quale pensiate sia più comodo per il vostro piccolo.

Le migliori tettarelle sono quelle in silicone e lattice. Entrambi sono molto buoni e, come abbiamo appena detto, dipende da voi e da vostro figlio.

Quelle di silicone sono quelle preferite da molte madri. Sono più dure e solide, rispetto al lattice. Sono più facili da lavare e la loro durata è maggiore a causa del materiale più resistente.

Quelle in lattice sono più morbide e flessibili e possono risultare più confortevoli per la bocca del neonato. Bisogna però tenere a mente che si possono deteriorare più facilmente, per cui è consigliabile cambiarle ogni tanto. Soprattutto quando iniziate a notare qualche fessura di troppo, attraverso cui può uscire il latte e turbare così il bambino.

Neonato prende il latte con il biberon

Un altro aspetto di cui tenere conto per scegliere il biberon ideale è la forma della tettarella

Ce ne sono varie, tra cui quella anatomica, l’arrotondata o quella a forma di goccia. La tettarella anatomica assomiglia molto alla forma del capezzolo materno. Quella fisiologica è piatta e simmetrica, il che fa sì che si adatti alla perfezione alla bocca del bambino. E quella arrotondata è grande ma mantiene un ottimo flusso di uscita del latte.

Dimensione e forma del biberon

Infine, la dimensione è molto importante. Varia man mano che il bambino cresce. Durante i primi mesi è consigliabile comprare un biberon che vada da 90 a 120 ml. In questo periodo, infatti, il neonato di solito prende il latte tra le 8 e le 10 volte al giorno, per cui inizialmente un biberon piccolo è l’ideale.

In seguito, man mano che cresce, fino ai sei mesi si può optare per una misura tra 120 e 180 ml. E dai sei mesi in poi, per uno da 180 o 240 ml. Ha bisogno di essere più nutrito e inizierete a dargli anche alimenti solidi.

Le forme dei biberon sono molto varie, ma i più consigliati sono i modelli classici cilindrici, perché si adattano bene alle manine di qualsiasi neonato. Quelli triangolari, che sono più raffinati e più stabili. E quelli che sono più larghi, perché favoriscono la preparazione e la pulizia del biberon.

Scegliere il biberon ideale per il vostro bambino non deve essere molto complicato. Cercate quello che vi sembra lo faccia sentire meglio e tenete a mente i consigli che vi abbiamo dato. Che il vostro piccolo stia bene, sia sano e siano soddisfatte tutte le sue necessità dipende solo da voi.