La dentizione del bambino interferisce con l'allattamento al seno?

Supponendo che la dentizione del bambino interferisca con l'allattamento al seno, molte mamme decidono di svezzare presto. Ma l'eruzione dei denti non dovrebbe accelerare questo processo. Continuate a leggere e scoprite di più.
La dentizione del bambino interferisce con l'allattamento al seno?

Ultimo aggiornamento: 11 gennaio, 2022

Molte madri credono che la dentizione del bambino interferisca con l’allattamento al seno e quindi decidono di interromperlo in quel momento. La paura di essere morse e di soffrire è spesso la base per abbandonare questo importante tipo di dieta.

In questo articolo vi parleremo degli effetti dell’eruzione dei denti durante l’allattamento e perché questo non dovrebbe essere il motivo dello svezzamento. Inoltre, condividiamo alcuni suggerimenti per evitare che il vostro bambino vi morda durante l’allattamento.

Effetti della dentizione del bambino sull’allattamento al seno

Se la dentizione del bambino interferirà con l’allattamento al seno è una domanda molto comune tra le madri. Come vi abbiamo anticipato, è anche un motivo frequente di svezzamento precoce. Ma in realtà, quando si tratta di nutrirsi dal grembo materno, i piccoli non usano i denti né devono mordere.

Quando il bambino si attacca correttamente alla tettarella, la lingua viene posizionata tra i denti inferiori e il capezzolo per eseguire i movimenti di mungitura. Pertanto, mentre il bambino si sta nutrendo, non può mordere il seno della madre.

Ad ogni modo, è bene chiarire che durante il periodo dell’eruzione dei denti è normale che i bambini abbiano la necessità di addentare tutto ciò che trovano. E anche se non lo fanno durante la suzione, può verificarsi un incidente durante l’allattamento. Soprattutto quando si rimuove il capezzolo o quando si addormentano con la tettarella in bocca.

Allo stesso modo, questo non sempre accade, e con amore e pazienza si può insegnare al piccolo a lasciarsi andare senza ferire sua madre. Entrambi vi godete questo momento, quindi non scoraggiatevi e non lasciate che la dentizione interferisca con l’allattamento al seno. Anche per il piccolo, il seno materno può essere un grande sollievo e un momento di conforto.

Pochi bambini rifiutano la tettarella durante l’eruzione dei denti e non vogliono essere allattati. Nonostante ciò, il seno dovrebbe essere offerto comunque e se il bambino resiste, l’ideale è estrarre il latte per mantenere intatta la produzione. In generale, dopo pochi giorni riacquistano interesse per il latte materno.

Suggerimenti per evitare che il bambino morda

Come vi abbiamo già detto, che il bambino morda il capezzolo non è una cosa comune. Pertanto, la dentizione del bambino non interferirà con l’allattamento al seno.

Ma può capitare un episodio, soprattutto nei momenti in cui ci si sente sconvolti dalla comparsa di un nuovo dente o quando ci si addormenta al petto. Ecco alcuni suggerimenti per evitare questi incidenti:

  • Rimuovere il capezzolo: è utile avere il dito pronto a smettere di succhiare una volta che il bambino ha smesso di allattare. Ciò riduce le possibilità che il piccolo morda il seno addormentandosi o giocando.
  • Spiegare la situazione: se il piccolo morde la mamma, dite di no e toglietelo subito dal seno. Spiegare semplicemente, ma con fermezza di solito è sufficiente per convincere il bambino a smettere di farlo.
  • Non urlare: il morso può arrivare di sorpresa ed è inevitabile lanciare un grido di dolore, ma è consigliabile controllare l’impulso. Reazioni molto esagerate attirano maggiormente l’attenzione del bambino e possono fargli desiderare di ripetere la situazione.
  • Allontanarlo dal seno: ogni volta che il bambino morde, va tolto dal seno e aspettare un po’ per riprendere ad allattare. Il piccolo deve capire che mordere e allattare non sono compatibili e che se lo fa, la tettarella viene sospesa.
  • Prestare attenzione al momento in cui il bambino morde: osservare e notare i momenti in cui il bambino morde permette di evitare la situazione in futuro.

Alleviare il fastidio e prendersi cura della dentizione

La comparsa dei primi dentini può passare inosservata in alcuni bambini, ma in altri provoca fastidio, irritazione e disagio. Alleviarli e accompagnarli in questo percorso fa parte delle cure che ogni genitore deve assumersi.

È comune che i bambini abbiano la necessità di portare qualsiasi oggetto alla bocca e morderlo, poiché questo li aiuta a contrastare il disagio alle gengive.

Offrire loro un massaggiagengive o un oggetto freddo, come un panno umido o un cucchiaio di metallo, può aiutare ad alleviare il disagio nel tessuto gengivale. Se il bambino sta già mangiando, anche offrire pezzi di cibo con una consistenza dura e fresca è una buona opzione.

In alcuni casi estremi può essere necessario utilizzare un analgesico indicato dal pediatra. Ma questo non molto frequente, poiché la dentizione è un processo fisiologico e, sebbene comporti qualche disagio, i bambini di solito lo percorrono senza grandi difficoltà.

Potete approfittare della routine di pulizia per fare al bambino piccoli massaggi sulle gengive. Questo non solo supporta la salute orale del bambino, ma può anche fornire comfort durante la dentizione.

Va ricordato che gli elementi dentali devono iniziare a essere spazzolati dal momento in cui compaiono in bocca. A tale scopo vengono utilizzati piccoli spazzolini da denti con setole morbide e una quantità minima di dentifricio al fluoro.

Portare il bambino dal dentista pediatrico prima del primo anno di vita è la cosa più consigliabile, in modo che il professionista esamini lo stato generale della bocca e aiuti i genitori a mantenerla sana. Se la dentizione del bambino significa un periodo di dubbio o paura, questa potrebbe essere l’occasione per fare la prima visita dal dentista.

Bambino senza denti con un massaggiagengive.

La dentizione non è motivo di svezzamento

Avrai già sentito dire che l’allattamento al seno è l’alimento migliore per vostro figlio durante i primi anni di vita. Ebbene, non solo fornisce nutrimento e immunità, ma genera anche un bellissimo momento di affetto tra mamma e bambino.

Ora che sapete che la dentizione del bambino non interferisce con l’allattamento al seno, potete pianificare il passo successivo. I piccoli imparano con pazienza e amore che il seno non va morso. Pertanto, se avete raggiunto un’allattamento al seno adeguato ed è un momento piacevole per entrambi, non c’è motivo di abbandonarlo a causa della dentizione del bambino.

This might interest you...
Il primo dente del bebè: quando nasce?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Il primo dente del bebè: quando nasce?

Ci sono bebè che non arrivano ad avere il loro primo dente fino a quando non compiono 12 mesi. In cambio, ad altri nasce già a 6 mesi di età.



  • Memarpour, Mahtab, Elham Soltanimehr, and Taherh Eskandarian. Signs and symptoms associated with primary tooth eruption: a clinical trial of nonpharmacological remedies. BMC Oral Health 15.1 (2015): 1-8.
  • Bastos de Holanda Teixeira, Rangel, Dayse Andrade Romão, and Mariana Alencar Nemezio. Evaluation of the relationship of signs and symptoms during the period of eruption of deciduous teeth. Revista de Odontopediatría Latinoamericana 9.2 (2020): 131-139.
  • Olczak-Kowalczyk, Dorota, et al. Longitudinal study of symptoms associated with teething: Prevalence and mothers’ practices. Pediatria Polska 91.6 (2016): 533-540.
  • Rathore, Ehsan, Muhmmad Nadeem, and Behzad Salahuddin. FIRST PRIMARY TOOTH ERUPTION. The Professional Medical Journal 24.01 (2017): 205-209.
  • Brahm, Paulina, and Verónica Valdés. Beneficios de la lactancia materna y riesgos de no amamantar. Revista chilena de pediatría 88.1 (2017): 07-14.
  • Novillo-Luzuriaga, Nibia, Junes Robles-Amaya, and Juan Calderón-Cisneros. Beneficios de la lactancia materna y factores asociados a la interrupción de esta práctica. Enfermería Investiga 4.5 (2019): 29-35.
  • Locio, Liliana Martínez, and Míguela Hermosilla. Razones de abandono de lactancia materna en madres con hijos menores de 2 años. Memorias del Instituto de Investigaciones en Ciencias de la Salud 15.2 (2017).